Passa al contenuto principale

Che cos'è la fattura elettronica?

La locuzione fattura elettronica, o e-fattura, si utilizza per descrivere un particolare documento digitale soggetto alla conservazione a norma.

All'interno del documento di fatturazione, sono contenuti gli stessi dati presenti in una fattura cartacea.

Il termine elettronica definisce un processo di gestione per l'emissione del documento e l’invio all'Agenzia delle Entrate, diverso dalla locuzione fattura digitale che non indentifica un processo di invio ma solo una tipologia di file.

Il formato digitale o meglio elettronico con cui si crea il documento digitale è XML; è emesso secondo gli standard della SOGEI che obbliga l'immutabilità e l'inalterabilità dei contenuti nel tempo; è emesso un documento certificabile accettato dalla Pubblica Amministrazione attraverso il sistema di Interscambio.

Le principali caratteristiche

La fattura elettronica è stata introdotta nel 2004, a seguito dal Decreto Legislativo 52/2004 che ne definisce le caratteristiche:

  • dati non modificabili;
  • ripotare l'ora di creazione delle fattura;
  • ripotare la data di creazione delle fattura.

La legge impone che in ogni fattura emessa riporti la data di emissione, la firma elettronica, sia in formato XML (Extensible Markup Language) e venga trasferita con il codice che identifica l'ufficio di destinazione.

Nella sua veste attuale, questa definizione individua ancora un qualcosa di diverso dalla fatturazione elettronica tramite lo SdI.

Per la norma fiscale (art. 21 della Legge IVA) è il documento è emesso e ricevuto in un qualunque formato elettronico, deve essere trasmesso con mezzo elettronico (es.: mail) e rispettare i requisiti propri della fattura cartacea:

  • immodificabilità;
  • integrità;
  • autenticità;
  • leggibilità.

Obbligo di invio allo SDI

È obbligatoria la trasmissione allo SDI della fattura elettronica tra privati dal 1° gennaio 2019.

Il documento, preparato in formato XML, è inviato e ricevuto attraverso lo strumento informatico SdI (Aistema di Interscambio) dell’Agenzia delle Entrate.

Il formato XML è redatto con particolari requisiti tecnici e procedurali, previsti dalla L. 244/2007, dal D.Lgs 127/2015 e dalla relativa normativa tecnica attuativa del Decreto Ministeriale n. 55/2013 e sue linee guida.

Fatture in cloud e/o fatture online

Nell'abito della fatturazione elettronica c'è molta confusione tra le due locuzioni.

Nell’ambito della fatturazione elettronica, non ci sono differenze per gli utenti.

In sostanza non ci sono differenze per gli utenti in ambito della fatturazione elettronica.

Dire in cloud oppure online è formalmente la stessa cosa; in entrambi i casi si utilizza il web e uno spazio dedicato su un server messo a disposizione dalla SaaS (Software As A Service) che offre il servizio.