Canale di invio e ricezione
accreditato SdI

Sistema di Interscambi

Telefono
+39 06-40402261

B2B

Business to business

Dizionario di contabilità

B2B

Business to business

Dizionario di contabilità

Fattura elettronica

Prova Fattura24

GRATIS

per 30 giorni

CLICCA QUI

B2B è l’acronimo inglese Business to business e tradotto in italiano identifica di commercio interaziendale cioè le transazioni commerciali elettroniche tra imprese.

 

Cosa ben diversa è la transazione commerciale tra imprese e consumatori individuali (B2C) o tra imprese e la pubblica amministrazione (B2G).

 

Contesti applicativi del B2B

Sono i processi commerciali, a supporto delle fasi di acquisto, abbiamo tre ipotetici scenari digitali:

  1. eProcurement: processi pre-transizionali;
  2. eSupply chain execution: processi operativi;
  3. eSupply chain collaboration: processi collaborativi.

 

1. eProcurement

Sono strumenti digitali che entrano in supporto al processo di acquisto di beni e/o di servizi.

 

La gestione degli approvvigionamenti su canali digitali porta dei benefici alla produttività del personale e risparmio sui prezzi di acquisto, questo scenario si divide in:

  1. eSourcing: attività di negoziazione e di ricerca di nuovi fornitori qualificati e certificati;
  2. eCatalog: attività di acquisto periodico di beni e/o servizi.

 

2. eSupply

Sono tutte le fasi risolutive utili nel supportare il ciclo ordine/fattura che rientra nelle fasi logistiche, commerciali, amministrative e contabili.

 

3. eSupply chain collaboration

Sono le attività di collaborazione tra cliente e fornitore nell’utilizzo di tecnologie digitali per:

  • il monitoraggio della catena logistica;
  • la pianificazione delle scorte;
  • lo sviluppo di nuovi prodotti e di soluzioni;
  • l’introduzione di nuovi prodotti e di soluzioni.

 

Standard del B2B

Come standard qualitativi del B2B abbiamo:

  • UN/EDIFACT;
  • ANSI ASC X12;
  • RosettaNet.

 

Esempio pratico

Un’azienda ha diversi generi di fornitori e molto spessa è essa stessa fornitore di una terza azienda.

 

Supponiamo di vendere biglietti da visita; l’azienda 1 acquista dall’azienda 2 la cellulosa, la carta o la plastica per la realizzazione del biglietto da visita, e dopo averli stampati li vende all’azienda 3.

 

Quindi si crea una relazione tra l’impresa ed i sui fornitori come ad esempio:

  • all’approvvigionamento;
  • al HR;
  • alla pianificazione;
  • al marketing;
  • alla produzione;
  • al w3;
  • al monitoraggio;
  • all’assistenza nelle attività di sviluppo del prodotto;
  • ralla elazione con clienti a partita IVA.

 

Stai cercando i significati di altri termini? Clicca qui.

B2B è l’acronimo inglese Business to business e tradotto in italiano identifica di commercio interaziendale cioè le transazioni commerciali elettroniche tra imprese.

 

Cosa ben diversa è la transazione commerciale tra imprese e consumatori individuali (B2C) o tra imprese e la pubblica amministrazione (B2G).

 

Contesti applicativi del B2B

Sono i processi commerciali, a supporto delle fasi di acquisto, abbiamo tre ipotetici scenari digitali:

  1. eProcurement: processi pre-transizionali;
  2. eSupply chain execution: processi operativi;
  3. eSupply chain collaboration: processi collaborativi.

 

1. eProcurement

Sono strumenti digitali che entrano in supporto al processo di acquisto di beni e/o di servizi.

 

La gestione degli approvvigionamenti su canali digitali porta dei benefici alla produttività del personale e risparmio sui prezzi di acquisto, questo scenario si divide in:

  1. eSourcing: attività di negoziazione e di ricerca di nuovi fornitori qualificati e certificati;
  2. eCatalog: attività di acquisto periodico di beni e/o servizi.

 

2. eSupply

Sono tutte le fasi risolutive utili nel supportare il ciclo ordine/fattura che rientra nelle fasi logistiche, commerciali, amministrative e contabili.

 

3. eSupply chain collaboration

Sono le attività di collaborazione tra cliente e fornitore nell’utilizzo di tecnologie digitali per:

  • il monitoraggio della catena logistica;
  • la pianificazione delle scorte;
  • lo sviluppo di nuovi prodotti e di soluzioni;
  • l’introduzione di nuovi prodotti e di soluzioni.

 

Standard del B2B

Come standard qualitativi del B2B abbiamo:

  • UN/EDIFACT;
  • ANSI ASC X12;
  • RosettaNet.

 

Esempio pratico

Un’azienda ha diversi generi di fornitori e molto spessa è essa stessa fornitore di una terza azienda.

 

Supponiamo di vendere biglietti da visita; l’azienda 1 acquista dall’azienda 2 la cellulosa, la carta o la plastica per la realizzazione del biglietto da visita, e dopo averli stampati li vende all’azienda 3.

 

Quindi si crea una relazione tra l’impresa ed i sui fornitori come ad esempio:

  • all’approvvigionamento;
  • al HR;
  • alla pianificazione;
  • al marketing;
  • alla produzione;
  • al w3;
  • al monitoraggio;
  • all’assistenza nelle attività di sviluppo del prodotto;
  • ralla elazione con clienti a partita IVA.

 

Stai cercando i significati di altri termini? Clicca qui.

Fattura elettronica

Prova Fattura24

GRATIS

per 30 giorni

CLICCA QUI