Passa al contenuto principale

Che cos'è l'abbuono?

Il termine abbuono indica la riduzione concessa sul valore di una prestazione oppure su un prezzo pattuito con il cliente.

La riduzione del prezzo di un prodotto può essere causato da diversi motivi, ad esempio l'invio di un prodotto errato.

Ne esistono due tipologie:

  1. abbuono attivo;
  2. abbuono passivo.

1. Abbuono attivo

Si verifica quando il fornitore concede una riduzione del prezzo da pagare della merce per cui ha già emesso fattura.

Questa condizione può avvenire nel caso in cui il servizio reso sia inferiore al pattuito oppure la merce venduta e/o acquistata sia di scarsa qualità rispetto agli accordi presi.

2. Abbuono passivo

Si verifica quando si richieda al cliente un pagamento minore.

Questa condizione può avvenire nel caso in cui il servizio reso sia inferiore al pattuito oppure la merce venduta/acquistata sia di scarsa qualità rispetto agli accordi presi; prima di emettere fattura si procede al ricalcolo del pagamento.

Gestione contabile dell'abbuono

Per la gestione contabile abbiamo due possibilità:

  1. Contabilità degli acquisti;
  2. Contabilità delle vendite.

1. Contabilità degli acquisti

In questo caso ci sarà una variazione finanziaria attiva da registrare in DARE nel conto Fornitori o Debiti v/fornitori (verso i fornitori) per l'importo dell'abbuono e dell'IVA.

Una variazione economica negativa pari all'importo dell'abbuono da rilevare in AVERE nel conto Abbuoni attivi ed una variazione finanziaria passiva da registrare in AVERE del conto IVA ns/debito (nostro debito), per l'importo dell'IVA relativa all'abbuono.

2. Contabilità delle vendite

In questo caso ci sarà una variazione finanziaria passiva da registrare in AVERE nel conto Clienti o Crediti v/clienti (verso i clienti) per l'importo dell'abbuono e dell'IVA.

Una variazione economica positiva pari all'importo da rilevare in DARE nel conto Abbuoni passivi ed una variazione finanziaria attiva da registrare in DARE nel conto IVA ns/credito (nostro credito), per l'importo dell'IVA relativa all'abbuono.

ESEMPIO

Acquistiamo cinque computer da un e-commerce.

All'arrivo dell'ordine ci accorgiamo che due computer sono diversi da quelli che avevamo ordinato.

In questo caso abbiamo due possibilità:

  • chiediamo un reso;
  • chiediamo un rimborso, in questo caso si parla di abbuono.

Supponiamo di essere il venditore e vediamo come contabilizzarli, iniziamo dall'ipotetica fattura di vendita dei computer.

DARE
Crediti verso i clienti3.000,00 €
AVERE
Ricavi2.340,00 €
IVA sul venduto660,00 €

Vediamo adesso come registrarlo.

DARE
Abbuono1.000,00 €
IVA sul venduto220,00 €
AVERE
Crediti verso i clienti1.220,00 €