Passa al contenuto principale

Che cos'è la fattura accompagnatoria?

La fattura accompagnatoria è un documento contabile; si distingue da una fattura ordinaria in quanto le informazioni, inserite al suo interno, hanno le caratteristiche di un documento di trasporto e di una fattura ordinaria.

La fattura accompagnatoria prevede, dunque, informazioni relative alla spedizione, alla consegna e al trasportatore della merce.

Compilare una fattura accompagnatoria

La fattura accompagnatoria deve contenere alcune informazioni presenti sia in fattura che nel DDT:

  • numero progressivo del documento;
  • data di consegna e spedizione della merce;
  • generalità dei soggetti tra cui viene effettuata l’operazione (azienda e cliente);
  • generalità del soggetto incaricato al trasporto;
  • descrizione dei beni trasportati: natura, peso e quantità;
  • prezzo unitario dei beni trasportati ed eventuali sconti praticati;
  • totale imponibile ai fini IVA;
  • importo IVA in base all’aliquota da applicare alle singole categorie di beni;
  • importo totale;
  • emessa in triplice copia, ciascuna firmata:
    • dall’impresa che spedisce la merce;
    • dal soggetto incaricato al trasporto;
    • dal destinatario (da apporre alla consegna).

Le firme del trasportatore e del cliente provano l’avvenuta consegna della merce.

Differenze con il DDT

Prevede i dati standard di una normale fattura:

  • numero del documento;
  • informazioni del mittente e del destinatario della fattura;
  • dati dei prodotti completi e dell’eventuale aliquota IVA quantità e descrizione.

Inoltre, vanno aggiunti i dati di un DDT:

  • data di consegna/spedizione;
  • peso e aspetto dei prodotti spediti;
  • informazioni del trasportatore.

Entrambi i documenti sono utilizzati per l’invio dei prodotti; tuttavia, la fattura accompagnatoria viene usata da chi deve certificare un trasferimento ed ha necessità di inserire queste informazioni; mentre, per l’invio vero e proprio della merce, si usa il DDT, accompagnato da una fattura ordinaria.

Fattura accompagnatoria e SdI

La normativa sulla fatturazione elettronica ha sostanzialmente modificato l'iter nella sua gestione fiscale.

Nel momento in cui si inoltra l'XML allo SdI bisognerà:

  • creare il DDT della merce venduta;
  • compilare la fattura elettronica, inserendo i dati relativi alla fattura accompagnatoria e al DDT;
  • inviare la fattura elettronica in formato XML allo SDI allegando il DDT;
  • conservare la documentazione.

La partita IVA può decidere se emettere fattura immediata (entro le 24 ore dalla conclusione dell'operazione) o una fattura differita (entro il giorno 15 del mese successivo alla consegna della merce).