Passa al contenuto principale

Che cos'è l'IRPEF?

L’IRPEF è l’imposta sul reddito delle persone fisiche.

A chi è rivolta

I destinatari di tale imposta sono:

  • residenti in Italia, per beni posseduti e redditi prodotti in patria o all’estero;
  • non residenti in Italia, per i redditi prodotti in Italia;
  • società di persone e società di capitali i cui soci hanno adottato la tassazione per trasparenza (in questo caso la società deve consegnare la dichiarazione dei redditi; non sono tenuti a pagare i soci secondo la loro quota di partecipazione agli utili della società stessa).

Quali redditi colpisce

È un’imposta progressiva e personale e si calcola su scaglioni di reddito:

  • fondiari (artt. 25 – 43, DPR 917/1986);
  • di capitale (artt. 44 – 48, DPR 917/1986);
  • da lavoro dipendente (artt. 49 – 52, DPR 917/1986);
  • da lavoro autonomo (artt. 53 – 54, DPR 917/1986);
  • di impresa (artt. 55 – 66, DPR 917/1986);
  • diversi (Artt. 67 – 71, DPR 917/1986).

Le aliquote (art. 11 del TUIR)

Il suo valore lordo viene determinato applicando al reddito complessivo una delle seguenti aliquote, al netto degli oneri deducibili (articolo 11 TUIR):

  • fino a 15.000 €: 23%;
  • da 15.001 a 28.000 €: 25%;
  • da 28.001 a 50.00 €: 35%;
  • oltre i 50.000 €: 41%.

Esenti dell’imposta

L’imposta non è dovuta in presenza della sola pensione non superiore a 7.500 €, per l’intero anno, dei redditi di terreni per un importo non superiore a 185,92 € del solo reddito dell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale e delle relative pertinenze virgola. nonchè dei redditi fondiari di cui all’articolo 25 di importo complessivo non superiore a 500 €.