Canale di invio e ricezione
accreditato SdI

Sistema di Interscambi

Telefono
+39 06-40402261

Regime OSS

Dizionario di contabilità

Regime OSS

Dizionario di contabilità

Fattura elettronica

Prova Fattura24

GRATIS

per 30 giorni

CLICCA QUI

Che cos’è il regime OSS?

OSS è l’acronimo di One Stop Shot e sta ad indicare un particolare regime IVA (in vigore dal 1 luglio 2021) che introduce, insieme al IOSS, il nuovo sistema di assolvimento IVA centralizzato e digitalizzato atto ad ampliare il campo applicativo del regime MOSS.

 

La nascita di questo nuovo regime è dovuta dall’attuazione del VAT e-commerce package che rientra nel piano Digital Single Market Strategy facente parte della riforma globale sull’IVA presentata dalla Commissione Europea con nome di VAT action (2016).

 

Applicazione del OSS

Il regime OSS sarà applicato alle seguenti operazioni di vendita a distanza:

  • di beni importati da Paesi terzi (esclusa le accise) sui marketplace digitali;
  • intracomunitari di beni da fornitori sui marketplace;
  • nazionali di beni sui marketplace;
  • di prestazioni/servizi di soggetti passivi non residenti nell’UE oppure residenti nella UE ma non nello Stato membro dei consumatori finali.

 

ATTENZIONE: gli iscritti al MOSS dal 30/06/2020 sono stati automaticamente registrati al OSS quindi dal 1 luglio 2021 si troveranno in un diverso regime fiscale.

 

Aderire al regime OSS extra UE

L’adesione al regime per soggetti passivi extra UE, cioè senza una sede per la propria attività economica e che non hanno una stabile organizzazione nella UE, è possibile anche se è stata effettuata la registrazione ai fini IVA in uno Stato membro per prestazioni differenti dai servizi B2C.

 

Aderire al regime OSS intra UE

L’adesione al regime per soggetti passivi intra UE è possibile per soggetti:

  • passivi con domicilio in uno Stato membro per tutti i servizi resi negli Stati membri della UE verso:
    • committenti non soggetti passivi d’imposta;
    • le vendite a distanza intracomunitarie;
    • le vendite sui marketplace digitali;
  • passivi senza domicilio in uno Stato membro che dispongano o no di una stabile organizzazione nella UE e che spediscano o trasportano i beni a partire dallo Stato membro a patto che nominano un rappresentante fiscale per la registrazione al regime;

 

L’adesione al regime in questo caso include:

  • vendita su marketplace intracomuntarie;
  • vendita su marketplace nazionali;
  • prestazione di servizi da soggetti passivi stabili e non stabiliti nella UE ma non nello Stato membro del consumatore finale;

 

Per iscriversi al regime OSS basta accedere alla sezione Regimi IVA Mini One Stop Shop, One Stop Stop e Import One Stop Shop vai alla seguente pagina: Accedi al servizio Entratel – Fisconline.

 

Come dichiarare l’IVA OSS

La dichiarazione si deve inviare all’Agenzia delle Entrate dal portale OSS, la scadenza è trimestrale e la si deve effettuare entro il mese successivo dalla scadenza; nel caso della chiusura trimestrale del 31 dicembre la dichiarazione andrà effettuata entro la fine del primo mese dell’anno successivo.

 

La dichiarazione avviene via WEB e deve contenere suddivise per ogni Stato membro:

  • identificativo IVA;
  • periodo di riferimento;
  • valuta utilizzata;
  • operazioni effettuate.

 

OSS UE – intra

Per la dichiarazione OSS UE abbiamo i seguenti soggetti/scenari:

  • stabilito in Italia – dichiarazione delle prestazione e della vendita di beni a consumatori residenti nella UE ma non in Italia;
  • non stabilito nella UE ma registrato al OSS UE in Italia dichiara solo le vendite intracomunitarie dei beni;
  • Marketplace (registrato al OSS IE in Italia ma stabile sia intra che extra UE) che fa da tramite alla cessione del bene deve dichiarare la vendita intracomunitarie e la vendita in Italia nel caso in cui il compratore si trovi in Italia.

 

OSS NON UE – extra

Per la dichiarazione extra OSS NON UE abbiamo i seguenti soggetti/scenari:

  • registrato OSS NON UE dichiara tutte le prestazioni svolte a soggetti finali residenti in uno Stato UE compresa l’Italia;
  • dichiarazione dell’IVA nazionale dello Stato membro dov’è residente il fornitore per tutte le prestazioni ai destinatari in uno Stato membro.