Canale di invio e ricezione
accreditato SdI

Sistema di Interscambi

Telefono
+39 06-40402261

Cassetto fiscale

Dizionario di contabilità

Cassetto fiscale

Dizionario di contabilità

Fattura elettronica

Prova Fattura24

GRATIS

per 30 giorni

CLICCA QUI

Il cassetto fiscale è un servizio dell’Agenzia delle Entrate disponibile online che permette ai contribuenti di verificare i propri dati fiscali. Si tratta di un profilo personale dove vengono riportati tutti i dati e i documenti relativi alle tasse, ai contributi e, ovviamente, alle fatture elettroniche emesse e ricevute.

 

Accesso dei privati e delle aziende

Per poter usufruire dei vari servizi messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate è necessario essere in possesso di SPID, CNS – Carta Nazionale dei Servizi o di credenziali Fisconline o Entratel. Il nuovo portale dell’Agenzia delle Entrate è Fatture e Corrispettivi.

 

Nel dettaglio nel caso in cui il contribuente sia:

  • un privato deve attivare lo SPID perché gli consente di accedere ai servizi online della PA e dei privati aderenti con un’identità digitale unica;
  • un’azienda, potrà attivare lo SPID, o accede tramite CNS (Carta Nazionale dei Servizi) o tramite credenziali Fisconline o Entratel. La Carta Nazionale dei Servizi deve essere richiesta alla Camera di Commercio Regionale o online.

 

Il cassetto fiscale e le fatture elettroniche

Tra gli usi più noti e utili del cassetto fiscale troviamo quello relativo alla gestione delle fatture elettroniche di vendita e d’acquisto.

 

Il cassetto fiscale è uno strumento fondamentale per le partite iva, perché possono consultare gli XML (fatture elettroniche, parcelle elettroniche e note di credito elettroniche) emesse e ricevute; possono aderire ai servizi di conservazione e consultare gli status, registrare l’eventuale codice destinatario SdI come indirizzo telematico prevalente e generare il Qr code relativo alla propria attività.

 

Delega di acceso ai servizi

Tra le diverse possibilità messe a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, in relazione ai propri servizi, troviamo quello relativo alla delega di accesso al cassetto fiscale. Le partite iva (libero professionisti, PMI, etc.) possono quindi assegnare ad un soggetto diverso – solitamente un commercialista.

 

L’accesso al proprio cassetto fiscale in modo tale da poter gestire i dati e i documenti fiscali.

 

La presentazione della delega avviene tramite apposito modulo, disponibile qui.

 

Stai cercando i significati di altri termini? Clicca qui.

Il cassetto fiscale è un servizio dell’Agenzia delle Entrate disponibile online che permette ai contribuenti di verificare i propri dati fiscali. Si tratta di un profilo personale dove vengono riportati tutti i dati e i documenti relativi alle tasse, ai contributi e, ovviamente, alle fatture elettroniche emesse e ricevute.

 

Accesso dei privati e delle aziende

Per poter usufruire dei vari servizi messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate è necessario essere in possesso di SPID, CNS – Carta Nazionale dei Servizi o di credenziali Fisconline o Entratel. Il nuovo portale dell’Agenzia delle Entrate è Fatture e Corrispettivi.

 

Nel dettaglio nel caso in cui il contribuente sia:

  • un privato deve attivare lo SPID perché gli consente di accedere ai servizi online della PA e dei privati aderenti con un’identità digitale unica;
  • un’azienda, potrà attivare lo SPID, o accede tramite CNS (Carta Nazionale dei Servizi) o tramite credenziali Fisconline o Entratel. La Carta Nazionale dei Servizi deve essere richiesta alla Camera di Commercio Regionale o online.

 

Il cassetto fiscale e le fatture elettroniche

Tra gli usi più noti e utili del cassetto fiscale troviamo quello relativo alla gestione delle fatture elettroniche di vendita e d’acquisto.

 

Il cassetto fiscale è uno strumento fondamentale per le partite iva, perché possono consultare gli XML (fatture elettroniche, parcelle elettroniche e note di credito elettroniche) emesse e ricevute; possono aderire ai servizi di conservazione e consultare gli status, registrare l’eventuale codice destinatario SdI come indirizzo telematico prevalente e generare il Qr code relativo alla propria attività.

 

Delega di acceso ai servizi

Tra le diverse possibilità messe a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, in relazione ai propri servizi, troviamo quello relativo alla delega di accesso al cassetto fiscale. Le partite iva (libero professionisti, PMI, etc.) possono quindi assegnare ad un soggetto diverso – solitamente un commercialista.

 

L’accesso al proprio cassetto fiscale in modo tale da poter gestire i dati e i documenti fiscali.

 

La presentazione della delega avviene tramite apposito modulo, disponibile qui.

 

Stai cercando i significati di altri termini? Clicca qui.

Fattura elettronica

Prova Fattura24

GRATIS

per 30 giorni

CLICCA QUI