Canale di invio e ricezione
accreditato SdI.
Sistema di Interscambi
Telefono
+39.06-40402261

Partita IVA

Dizionario di contabilità

A
Abbuono
Acconto IVA
Acquisto
AgID
Ammortamento
Analisi di bilancio
Anno fiscale
Anticipo fatture
AssoSoftware
Archiviazione elettronica
ARERA
Asset Turnover
ATECO
Attività
Autofattura
Azienda
Azione
B
B2B
B2B2C
B2C
B2G
B2X
Bilancio di esercizio
Bilancio di previsione
Bilancino
Break even point
Brevetto
Budget vs Actual
Business Angel
Business plan
C
Canali telematici
Capitale circolante
Capitale sociale
Cash flow
Carta di credito
CNS
Cassetto fiscale
Centro di costo
Cessionario e committente
Cespite
Codice di attività
Codici CIG e CUP
Codici fattura elettronica
Codice destinatario
Codice fiscale
CONAI
Conferma dell'ordine
Conservazione sostitutiva
Contabilità
Conto corrente
Conto economico
Contributo previdenziale
Cooperativa
Costo medio ponderato
Credito
Credito d'imposta
Crowdfunding
D
Data di emissione
Data di scadenza
Debito
Dichiarazione IVA
Disinvestimento
Ditta individuale
Dividendo
DDT
Drop shipping
DUNS
DURC
E
E-commerce
E-fattura
elDAS
ENASARCO
Entratel
Esenzione fiscale
Esenzione IVA
Esterometro
F
Factoring
Fattura
Fattura accompagnatoria
Fattura di cortesia
Fattura differita
Fattura elettronica
Fattura omaggio
Fattura PA
Fattura proforma
Fatture e Corrispettivi
FEA
FIFO
Firma digitaleE
Fisco online
Franchising
G
Gig economy
Goodwill
Gestione separata INPS
I
IBAN
Imponibile
Imposta
Incubatore d'impresa
Indice di indebitamento
INARCASSA
Inflazione
Insolvenza
Interesse
IRAP
IRES
IRPEF
ISA
IVA
J
Joint venture
L
LEI
Lettore carte di credito
Libro giornale
Libro maestro
LIFO
Liquidazione IVA
Lotteria scontrini
M
Marca da bollo
Micro impresa
Mission
Modalità di pagamento
Model canvas
Modello di fattura in Excel
Modello di fattura in Word
Modello INTRASTAT
Modello UNICO
N
NACE
Natura IVA
Nota di credito
Nota spese
Numero fattura
Numero REA
O
OCR
OIC
Open innovation
OTP
P
P2B
Parcella
Partita doppia
Partita IVA
Passività
Patent box
Patrimonio netto
PEC
Perdita
Prestazione occasionale
Preventivo fiscale
Principio di cassa
Principio di competenza
Q
QR code
R
Regione sociale
Rappresentante fiscale
Ravvedimento operoso
Regime fiscale semplificato
Regime forfettario
Regime IVA per cassa
Regime IOSS
Regime MOSS
Regime ordinario
Registro dei corrispettivi
Registro IVA
Reverse charge
Ricevuta fiscale
Riconciliazione bancaria
Rimborso IVA
Rimessa diretta
Ritenuta d'acconto
Ritenuta previdenziale
Rivalsa
ROA
S
SCIA
Sconto
Scontrino telematico
Scorporo IVA
Sezionale fattura
SdI (Sistema di Interscambio)
Società di diritto
Sollecito
Sostituto d'imposta
Spesometro
Split payment
S.r.l.
S.r.l.s.
Start up
Stato patrimoniale
Storno fattura
Studi di settore
Surcharge
SWIFT e BIC
T
Tasso di cambio
Tonnage tax
V
Valuta
Venture capital
VIES
Vision
Volume d'affari
X
XML
Fattura elettronica

Prova Fattura24

GRATIS

per 30 giorni

CLICCA QUI

La partita IVA è un codice per l’identificazione univoca di un soggetto che esercita un’attività o una professione; composto da 11 numeri ed è usato per il pagamento dell’IVA (Imposta sul Valore Aggiunto).

 

Sono obbligati ad aprirla i lavoratori autonomi con entrare superiori ai 5.000 € all’anno.

 

Le modalità per aprire la partita IVA

Esistono 3 diverse modalità di presentazione del modulo:

  1. presentare il modello all’Agenzie delle Entrate;
  2. compilare e inviare il modulo online tramite PEC (posta elettronica certifica) e la firma digitale sul sito dell’Agenzia delle Entrate: clicca qui;
  3. inviare una raccomandata A/R (ricevuta di ritorno) con il modulo e un documento valido.

 

All’interno del modulo si deve indicare il codice ATECO (ATtività ECOnomiche).

 

Tipologie di partite IVA di persone:

  1. fisiche;
  2. non fisiche;
  3. non fisiche senza partita IVA;
  4. e in regime forfettario.

 

1. Persone fisiche

Le imprese individuali e i lavoratori autonomi devono compilare il modello AA9/12 e la SCIA (Segnalazione Certificata di modello di inizio attività).

In alternativa alla SCIA, i contribuenti iscritti nel Registro delle imprese o nel REA (Registro delle notizie economiche e amministrative) possono avvalersi della Comunicazione Unica d’Impresa.

 

La Comunicazione Unica permette di compilare il modello AA9/12 e inviare il tutto in via telematica o su supporto informatico al Registro delle imprese.

 

È possibile, invece, utilizzare il modello AA9/12 se non iscritti nel Registro delle imprese o nel REA, da presentare entro 30 giorni dalla data di inizio attività:

  • di persona o tramite delega all’Agenzia delle Entrate in duplice copia;
  • con una raccomandata allegando la copia di un documento del dichiarante e una copia del modello all’Agenzia delle Entrate (fa fede la data di spedizione e non quella di ricezione);
  • per trasmissione telematica.

 

Operazioni intracomunitarie

Le partite IVA possono svolgere operazioni intracomunitarie se inclusi nell’archivio VIES (VAT Information Exchange System).

 

È possibile aderire al VIES al momento di presentare la SCIA oppure in un secondo momento.

 

Variazione o Chiusura

In caso di variazione o chiusura si deve compilare il modello AA9/12 e presentarlo entro 30 giorni con le stesse modalità previste per l’inizio attività; indicare il codice ATECO.

 

La chiusura d’ufficio è prevista se nei tre anno precedenti non è stata registrata nessuna documento fiscale. L’Agenzia delle Entrate invia una comunicazione sulla chiusura d’ufficio della partita IVA.

 

2. Persone non fisiche

soggetti diversi dalle persone fisiche devono compilare il modello AA7/10 e la SCIA (Segnalazione Certificata di modello di inizio attività).

 

È possibile, invece, utilizzare il modello AA7/10 per i contribuenti non iscritti nel Registro delle imprese o nel REA, da presentarsi entro 30 giorni dalla data di inizio attività:

  • di persona o tramite delega all’Agenzia delle Entrate in duplice copia;
  • con una raccomandata allegando la copia di un documento del dichiarante e una copia del modello all’Agenzia delle Entrate (fa fede la data di spedizione e non quella di ricezione);
  • per trasmissione telematica.

 

Operazioni intracomunitarie

Le partite IVA possono svolgere operazioni intracomunitarie se inclusi nell’archivio VIES (VAT Information Exchange System).

 

È possibile aderire al VIES al momento di presentare la SCIA oppure in un secondo momento.

 

Variazione o Chiusura

In caso di variazione o chiusura si deve compilare il modello AA9/12 e presentarlo entro 30 giorni con le stesse modalità previste per l’inizio attività; indicare il codice ATECO.

 

La chiusura d’ufficio è prevista se nei tre anno precedenti non è stata registrata nessuna documento fiscale. L’Agenzia delle Entrate invia una comunicazione sulla chiusura d’ufficio della partita IVA.

 

3. Persone non fisiche senza partita IVA

Queste figure non sono obbligati alla presentazione della SCISA (enti, associazioni, fondazioni, condomini, parrocchie, ecc.), perché non svolgono delle attività rilevanti ai fini dell’IVA; sono obbligati ad avere il codice fiscale.

 

Il codice fiscale è formato da 11 caratteri numerici, di cui:

  • primi 7 individuano il contribuente attraverso un numero progressivo;
  • successivi 3 sono il codice identificativo dell’ufficio;
  • ultimo è di controllo.

 

Per richiedere il codice fiscale si utilizza il modello AA5/6, può essere presentato:

  • di persona o tramite delega all’Agenzia delle Entrate in duplice copia;
  • con una raccomandata allegando la copia di un documento del dichiarante e una copia del modello all’Agenzia delle Entrate (fa fede la data di spedizione e non quella di ricezione).

 

Variazione o Chiusura

Per la variazione dei dati si utilizza il modello AA5/6 con l’invio telematico anche nel caso di estinzione, fusione, concentrazione e di trasformazione.

 

4. Regime forfettario

Il regime forfetario è un regime agevolato; prevede delle semplificazioni contabili e ai fini dell’IVA e consente la determinazione forfetaria del reddito da assegnare ad una sola imposta.

 

È fruibile dalle persone fisiche esercenti un’attività d’impresa, di arte o professione in possesso dei requisiti stabiliti:

  • limite dei ricavi: da 25 mila a 50.000 euro;
  • spese per lavoro dipendente e assimilati: non oltre i 5 mila euro lordi;
  • beni strumentali: costo totale non superiore ai 20 mila euro.

 

Stai cercando i significati di altri termini? Clicca qui.

A
Abbuono
Acconto IVA
Acquisto
AgID
Ammortamento
Analisi di bilancio
Anno fiscale
Anticipo fatture
AssoSoftware
Archiviazione elettronica
ARERA
Asset Turnover
ATECO
Attività
Autofattura
Azienda
Azione
B
B2B
B2B2C
B2C
B2G
B2X
Bilancio di esercizio
Bilancio di previsione
Bilancino
Break even point
Brevetto
Budget vs Actual
Business Angel
Business plan
C
Canali telematici
Capitale circolante
Capitale sociale
Cash flow
Carta di credito
CNS
Cassetto fiscale
Centro di costo
Cessionario e committente
Cespite
Codice di attività
Codici CIG e CUP
Codici fattura elettronica
Codice destinatario
Codice fiscale
CONAI
Conferma dell'ordine
Conservazione sostitutiva
Contabilità
Conto corrente
Conto economico
Contributo previdenziale
Cooperativa
Costo medio ponderato
Credito
Credito d'imposta
Crowdfunding
D
Data di emissione
Data di scadenza
Debito
Dichiarazione IVA
Disinvestimento
Ditta individuale
Dividendo
DDT
Drop shipping
DUNS
DURC
E
E-commerce
E-fattura
elDAS
ENASARCO
Entratel
Esenzione fiscale
Esenzione IVA
Esterometro
F
Factoring
Fattura
Fattura accompagnatoria
Fattura di cortesia
Fattura differita
Fattura elettronica
Fattura omaggio
Fattura PA
Fattura proforma
Fatture e Corrispettivi
FEA
FIFO
Firma digitaleE
Fisco online
Franchising
G
Gig economy
Goodwill
Gestione separata INPS
I
IBAN
Imponibile
Imposta
Incubatore d'impresa
Indice di indebitamento
INARCASSA
Inflazione
Insolvenza
Interesse
IRAP
IRES
IRPEF
ISA
IVA
J
Joint venture
L
LEI
Lettore carte di credito
Libro giornale
Libro maestro
LIFO
Liquidazione IVA
Lotteria scontrini
M
Marca da bollo
Micro impresa
Mission
Modalità di pagamento
Model canvas
Modello di fattura in Excel
Modello di fattura in Word
Modello INTRASTAT
Modello UNICO
N
NACE
Natura IVA
Nota di credito
Nota spese
Numero fattura
Numero REA
O
OCR
OIC
Open innovation
OTP
P
P2B
Parcella
Partita doppia
Partita IVA
Passività
Patent box
Patrimonio netto
PEC
Perdita
Prestazione occasionale
Preventivo fiscale
Principio di cassa
Principio di competenza
Q
QR code
R
Regione sociale
Rappresentante fiscale
Ravvedimento operoso
Regime fiscale semplificato
Regime forfettario
Regime IVA per cassa
Regime IOSS
Regime MOSS
Regime ordinario
Registro dei corrispettivi
Registro IVA
Reverse charge
Ricevuta fiscale
Riconciliazione bancaria
Rimborso IVA
Rimessa diretta
Ritenuta d'acconto
Ritenuta previdenziale
Rivalsa
ROA
S
SCIA
Sconto
Scontrino telematico
Scorporo IVA
Sezionale fattura
SdI (Sistema di Interscambio)
Società di diritto
Sollecito
Sostituto d'imposta
Spesometro
Split payment
S.r.l.
S.r.l.s.
Start up
Stato patrimoniale
Storno fattura
Studi di settore
Surcharge
SWIFT e BIC
T
Tasso di cambio
Tonnage tax
V
Valuta
Venture capital
VIES
Vision
Volume d'affari
X
XML
Fattura elettronica

Prova Fattura24

GRATIS

per 30 giorni

CLICCA QUI