Canale di invio e ricezione
accreditato SdI

Sistema di Interscambi

Telefono
+39 06-40402261

Autofattura

Dizionario di contabilità

Autofattura

Dizionario di contabilità

Fattura elettronica

Prova Fattura24

GRATIS

per 30 giorni

CLICCA QUI

L’autofattura è un documento fiscale emesso da un’impresa o un libero professionista per se stessa o se stesso.

 

Si tratta di una tipologia di fattura molto particolare caratterizzata dal fatto che l’obbligo di applicazione dell’IVA e dell’emissione di fattura è a carico del destinatario.

 

Questo documento certifica la vendita di un bene o la prestazione di un servizio.

 

Quando è possibile emetterla

Per l’emissione del documento devono verificarsi le seguenti condizioni commerciali:

  1. omaggio: quando offri un servizio/prodotto in maniera gratuita ad un tuo cliente, puoi registrarlo.
  2. autoconsumo: nel caso in cui il possessore dell’azienda abbia bisogno di un prodotto per uso personale.
  3. denuncia: nel caso di un mancato ricevimento della fattura entro quattro mesi dalla data di effettuazione dell’operazione o nel caso di ricevimento di fattura irregolare.

 

AUTOFATTURA PER OMAGGIO

Oltre alla definizione data nell’elenco precedente il documento deve includere la denominazione di fattura e l’elenco di tutti i beni ceduti a titolo gratuito indicando anche l’importo e l’aliquota IVA.

 

Il totale viene abbonato nel caso sono fatture senza rivalsa dell’IVA o ridotte al solo ammontare dell’IVA nel caso che ci sia la rivalsa.

 

AUTOFATTORA PER AUTOCONSUMO

Oltre all’utilizzo da parte dell’imprenditore può essere emesso questo documento anche nel caso in cui l’azienda o l’impresa sia svuotata di tutti i beni facente parte dell’attività ma che sono utilizzati per altre finalità senza essere venduti.

 

AUTOFATTURA COME DENUNCIA

Oltre al termine dei 4 mesi dobbiamo aggiungere che questo documento permette di tenere in regola i conti secondo le disposizioni di legge e andrà consegnato all’ufficio IVA entro 30 giorni dalla sua emissione.

 

REVERSE CHARGE

Questo è un caso particolare in quanto se la fattura è sotto il regime del reverse charge è indispensabile emettere l’autofattura per certificare la transazione dato che la contribuzione dell’IVA è a carico del soggetto passivo.

 

Questo documento si utilizza molto per la transazioni europee e internazionali perchè a secondo dei casi bisogna emettere una fattura in regime di reverse charge o autofattura.

 

Da qui si evince che sono due documenti complementari perchè se il fornitore estero emette una fattura in regime di reverse charge successivamente dobbiamo emettere un’autofattura che registri l’operazione da integrare all’operazione.

 

Come emetterla

Compilare un’autofattura è semplice come crearne una standard, sono quindi necessari:

  • Un template;
  • I dati del mittente/destinatario;
  • un software di fatturazione – che ti consente di facilitare la creazione di template, contatto in rubrica, etc.

 

Una volta impostati questi dati/strumenti, è necessario inserire il numero del documento (che per normativa deve essere progressivo alla precedente fattura), le prestazioni o i prodotti, con relativa quantità e aliquota iva.

 

Ultimo dato importante da tenere a mente è la dicitura “Autofattura” che deve essere inserita all’interno del documento. Nel caso che utilizzassi un software di fatturazione ti basta modificare il modello fattura utilizzato per l’emissione di fattura verso terzi e creare una copia del template con la dicitura Autofattura.

 

Stai cercando i significati di altri termini? Clicca qui.

Fattura elettronica

Prova Fattura24

GRATIS

per 30 giorni

CLICCA QUI