Passa al contenuto principale

Che cos'è l'azienda?

L'azienda è un insieme di persone e mezzi che, attraverso determinate attività, mirano a raggiungere una crescita economica e finanziaria.

Gli elementi che la costituiscono sono:

  • struttura e organizzazione: ogni realtà aziendale ha, al suo interno, una sua struttura organizzativa; quest'ultima, per ragiungere gli obbiettivi, ha il compito di regolare i processi interni e le funzioni;
  • risorse umane: imprenditore e lavoratori;
  • beni economici: beni materiali e immateriali, indispensabili per i processi di produzione;
  • processi produttivi: le operazioni necessarie alla realizzazione di un prodotto e/o servizio.

Classificazione dell'azienda

Un’azienda può appartenere a uno qualunque dei settori del sistema economico:

  • settore primario (aziende agricole e/o d'allevamento);
  • settore secondario (industria);
  • settore terziario (società di servizi).

Possiamo, inoltre, classificare le aziende in relazione ad altri criteri come:

  1. l'attività economica;
  2. il fine o scopo;
  3. il soggetto economico;
  4. il soggetto giuridico;
  5. la dimensione.

1. Attività economica

Le azienda che si classificano come attività economica a loro volta possono essere divise in aziende:

  • di erogazione: come le famiglie o le associazioni private che acquistano e consumano beni e servizi;
  • di produzione: le aziende che acquistano e consumano beni e servizi;
  • a composizione pubblica: è una categoria che comprende le due precedenti, oltre lo Stato, le Regioni, le Province, i Comuni e le Aziende Sanitarie Locali.

2. Fine o scopo

Sono le aziende che hanno un fine o uno scopo di crescita, di creazione e di distribuzione dei loro valori; si suddividono in diverse tipologie:

  • familiare: si basa sia su valori non economici (affetti, assistenza) che economici (consumi, investimenti e risparmio); è un’azienda tipicamente di consumo e non va confusa con l’impresa familiare che impiega membri della stessa famiglia per produrre reddito;
  • pubblica: soddisfa i bisogni pubblici; è rivolta alla collettività coinvolgendo soggetti privati che vi operano al suo interno o che collaborano come soggetti fornitori;
  • produttiva: producee distribusce ricchezza per soddisfare i bisogni delle persone; opera in settori primari (aziende agricole, zootecniche, minerarie), secondari (industria, edilizia), terziari (commerciali, mercantili, banche assicurazioni) e terziari avanzati (informatiche, consulenza);
  • no-profit: senza scopo di lucro; anche se realizzano risultati economici e finanziari positivi, questi non vengono distribuiti tra i soci;
  • mutualistiche: forniscono beni o servizi direttamente ai soci in modo vantaggioso rispetto al mercato.

3. Soggetto economico

Come soggetto economico si intende la persona, o il gruppo di persone, con potere decisionale in azienda; ma la definizione di soggetto economico è stata estesa a tutte le parti interessate di un’azienda come ad esempio:

  • gli azionisti e i soci di maggioranza;
  • i lavoratori dipendenti e gli autonomi;
  • i fornitori;
  • gli istituti di credito e i finanziatori;
  • le amministrazioni finanziarie o erario;
  • i clienti;
  • i concorrenti.

4. Soggetto giuridico

Il soggetto giuridico è inteso come colui che ha obblighi e diritti di legge come ad esempio:

  • l'imprenditore tramite la sua impresa (impresa individuale);
  • le società, costituite da due o più soci, che svolgono attività economica (società di persone e società di capitali).

5. Dimensione

In Italia, abbiamo le piccole, le medie e le grandi (PMI) aziende che vengono valutate anche per i seguenti criteri:

  • fatturato;
  • numero dei dipendenti;
  • bilancio;
  • valore aggiunto.