Passa al contenuto principale

Che cos'è il modello UNICO?

Il modello UNICO è uno strumento fiscale per effettuare la dichiarazione dei redditi; è utilizzato dai contribuenti per presentare agli enti preposti i documenti legati al reddito percepito in un anno.

Esistono diversi modelli da utilizzare in base al regime fiscale e all’attività:

  1. SP (Società di persone);
  2. SC (Società di capitali);
  3. ENC (Enti non commerciali): va dichiarato da enti non commerciali, ONLUS e società semplici.

Il modello va presentato all’Agenzia delle Entrate entro 9 mesi dalla fine del periodo di imposta, entro il 30 novembre dell’anno successivo.

1. SP (società di persone)

È il modello per la dichiarazione dei redditi utilizzato dalle società di persone.

Qui di seguito elenchiamo le società interessate alla sua compilazione:

  • semplici;
  • in nome collettivo;
  • di armamento (simili alle società collettive o a quelle in accomandata semplice in base al fatto che la loro costituzione sia unanime a maggioranza);
  • di fatto o irregolare (simili alle società in nome collettivo o semplici in base al fatto che l’esercizio per l’attività commerciale sia svolto);
  • in accomandata semplice;
  • di associazioni senza personalità giuridica (esercizio in forma associata costituito da persone fisiche);
  • di azienda coniugali (create da coniugi cointestatari della licenza oppure entrambi imprenditori);
  • GEIE (Gruppo Europeo Interesse Economico).

Le seguenti società sono esentate:

  • coniugali non gestite in modo societario (i coniugi devono presentare l’IRPEF);
  • di persone simili alle non residenti sul territorio nazionale (si devono presentare o il modello “Redditi Società di Capitali, Enti Commerciali ed equiparati oppure “Redditi Enti non Commerciali ed equiparati”);
  • i condomini che presentano il modello 770 nel caso abbiano delle ritenute in sostituti d’imposta.

2. SC (società di capitali)

Viene usato dalle Società di Capitali e dagli Enti Commerciali ed equiparati.

Le società interessate alla sua compilazione sono:

  • per azioni;
  • in accomodata semplice;
  • a responsabilità limitata;
  • cooperative (anche quelle con la qualifica di onlus);
  • cooperative sociali;
  • mutue assicurazioni;
  • europee (CE 2157/2001);
  • europee residenti in Italia (CE 1435/2003);
  • enti commerciali residenti in Italia (pubblici e privati per attività commerciale, escluse le trust);
  • società non residenti in Italia (comprese le trust);
  • enti commerciali residenti in Italia (comprese le trust).

3. ENC (enti non commerciali)

Viene utilizzato dagli enti non commerciali per la dichiarazione dei redditi.

I soggetti IRES interessati alla sua compilazione sono:

  • enti non commerciali residenti in Italia (pubblici e privati che non siano società, i trust che non siano esclusivi ad un oggetto per l’esercizio dell’attività commerciale);
  • organizzazioni non lucrative socialmente utili (onlus tranne le cooperative comprese le sociali);
  • curatori di patrimoni ereditari se la società è soggetta all’IRES;
  • curatori di patrimoni ereditari se i termini di giacenza dall’apertura della successione scadono.

Sono esclusi i seguenti soggetti:

  • Organi pubblici (anche autonome);
  • Amministrazioni pubbliche (anche autonome);
  • i Comuni;
  • consorzi enti locali;
  • Associazioni;
  • Enti gestori:
  • del demanio collettivo;
  • delle Comunità montane;
  • Provinciali;
  • Regionali.