Passa al contenuto principale

Che cos'è la parcella?

La parcella, o notula, è un documento fiscale paragonabile alla fattura; il libero professionista, iscritto all’albo della propria categoria (Avvocati, Notai, Ingegneri, etc.), la emette, a favore del cliente, dopo lo svolgimento dell’incarico da questi richiesto.

È un documento particolare, una speciale tipologia di fattura, che certifica l’avvenuto svolgimento della prestazione da parte del professionista ed il relativo pagamento da parte del suo cliente.

Parcelle digitali ed elettroniche

Il documento ha una struttura semplice, non dissimile da una fattura.

Nella parcella, come nella fattura è necessario indicare:

  • il numero;
  • la data di emissione;
  • i dati completi del mittente (nome e cognome, partita iva, indirizzo, etc.);
  • i dati completi del cliente (nome e cognome, partita iva, indirizzo, etc.).

Completati i dati del mittente e del cliente, bisogna inserire le prestazioni applicando l’aliquota IVA specifica per il proprio regime fiscale e le eventuali anticipazioni (che dovranno essere rimborsate) alle quali non sarà necessario applicare percentuali di IVA.

Si deve inserire la rivalsa previdenziale, calcolata sulla base dell’importo imponibile e sottrarre la ritenuta d’acconto, solitamente del 20%. Infine calcolare il totale della parcella e indicare le modalità di pagamento necessarie al cliente per procedere al saldo.

In Fattura24 è possibile creare parcelle:

  • digitali (PDF) da allegare al documento elettronico per l’invio allo SdI;
  • elettroniche (XML) da inviare direttamente allo SdI con, in allegato, la versione digitale (PDF).

Per ulteriori informazioni circa la compilazione di una parcella elettronica tramite Fattura24, visita il manuale utente di Fattura24; troverai tutte le informazioni necessarie per la creazione di parcelle e di ulteriori altre tipologie di documenti fiscali: clicca qui.