Passa al contenuto principale

Glossario - F

F23

È un modello utilizzato presso banche, agenti della riscossione e uffici postali per tutti i versamenti in favore di enti esterni all’amministrazione finanziaria e per quelli relativi ad alcune imposte indirette.

F24

È un modello utilizzato per il pagamento di gran parte delle imposte, delle tasse e dei contributi.

F24 comulativo

È il servizio di pagamento on-line con il quale gli intermediari abilitati al canale Entratel (professionisti, associazioni di categoria, CAF, ecc.) possono effettuare online i versamenti delle imposte dovute dai loro clienti addebitando le somme direttamente sui conti correnti di questi.

F24 elide

È un modello utilizzato per i versamenti in cui sono necessarie informazioni non riportabili nell’F24, per versare le imposte e i tributi relativi alla registrazione dei contratti di locazione e affitto di beni immobili nonché quelli dovuti agli uffici provinciali-Territorio per il rilascio di certificati, copie e attestazioni, estrazione dati e riproduzioni cartografiche, e per la presentazione di atti di aggiornamento catastali.

Fabbisogno

È un termine usato per indicare, in economia, la necessità di acquisire (approvvigionamento) beni e servizi eterogenei o comunque utili per lo svolgimento dell'attività economica e/o finanziaria.

Facoltà di recesso

Rientra nel Diritto di recesso e consente al consumatore di cambiare idea sull'acquisto effettuato, liberandosi dal contratto concluso senza fornire alcuna motivazione.

Factor

È, generalmente, una banca o una società finanziaria che acquista (contratti di factoring) i crediti commerciali (fatture di vendita) dalla società.

Per la società che cede i crediti il factor è una fonte di finanziamento.

Factoring

È un particolare tipo di contratto che disciplina le cessioni dei crediti ancora in sospeso ad un’altra impresa (factor).

Il factor esegue una o più delle seguenti prestazioni:

  • sollecito del pagamento;
  • incasso dei crediti acquisisti;
  • pagamento anticipato (totale o parziale) del corrispettivo;
  • assunzione (totale o parziale) del rischio del mancato pagamento per inadempimento.

Fair value

Secondo l'IAS (International Accounting Standards) e l'IFRS è il corrispettivo al quale un'attività può essere scambiata, o una passività estinta, tra parti consapevoli e disponibili, in una transazione tra terzi indipendenti cioè la stima del potenziale valore di mercato di un bene, servizio o attività.

Fallimento

È una procedura concorsuale liquidatoria, che si avvia in uno stato di insolvenza, finalizzata all'assolvimento dei debiti contratti con i creditori mediante la liquidazione del patrimonio dell'imprenditore, a cui si può ricorrere in presenza di determinati requisiti.

Famiglie

È un termine utilizzato per definire un target di clienti e venditori composto da:

  • famiglie consumatrici (individui o gruppi di individui nella loro qualità di consumatori);
  • famiglie produttrici (imprese individuali, società semplici e di fatto, produttrici di beni e servizi non finanziari destinabili alla vendita, che impiegano fino a 5 addetti; unità produttrici di servizi ausiliari dell’intermediazione finanziaria senza addetti dipendenti).

Questi due gruppi producono redditi da lavoro dipendente e autonomo, da trasferimenti e da redditi da capitale e di impresa.

Vedi: Settore privato

Vedi: Settori istituzionali

Fakeshare

È un progetto coordinato dall’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) e cofinanziato dal programma Prevenzione e lotta contro la criminalità della UE ed ha l’obiettivo di sviluppare iniziative coordinate (indagini, campagne di sensibilizzazione e attività di formazione) per il contrasto alla distribuzione illegale di farmaci attraverso internet.

FAQ

Vedi: Frequently Asked Questions

FASB

Vedi: Financial Accounting Standards Board

Fattore

Nelle scritture contabili è la cifra per cui vengono moltiplicati i valori di una specifica colonna di riclassificato consolidato.

Fattura

È un documento emesso da chi effettua cessioni di beni o prestazioni di servizi per tutte le operazioni che rientrano nel campo di applicazione dell'IVA.

La fattura può essere:

  • Fattura accompagnatoria: documento fiscale che funge contemporaneamente anche da DDT (Documento di Trasporto);
  • Fattura anticipata: documento fiscale emesso antecedente al pagamento dell'importo di vendita (totale o parziale) e dell'invio delle merci a un Business Partner;
  • Fattura aperta: documento fiscale che risulta essere emesso (vendita o acquisto) ma non pagato, sono chiamate anche fatture insolute o partite aperte;
  • Fattura con protocollo: documento fiscale relativo a un acquisto in uno Stato membro della UE e soggette alla reportistica con protocollo;
  • Fattura di acconto: documento fiscale dove vine riportato l'anticipo del saldo finale;
  • Fattura di acquisto ricevuta: ricevuta sotto forma di fattura per la quale non è correlata nessuna partite aperte (fattura emessa ma non saldata);
  • Fattura di acquisto ricorrente: documento di acquisto periodico (che si ripete nel tempo) generato in base ad altre fatture di acquisto precedentemente ricevuta;
  • Fattura di dubbia esigibilità: documento fiscale che, probabilmente, non è possibile incassare;
  • Fattura di vendita: documento fiscale emesso che certifica una transazione economica o la dismissione di un cespite;
  • Fattura di vendita ricorrente: documento di vendita periodica (che si ripete nel tempo) generata in base ad altre fatture di vendite precedentemente emesse;
  • Fattura differita: documento fiscale che riassume le singole cessioni/prestazioni, con scansione temporale oppure legata a determinati risultati/fasi previsti in contratto;
  • Fattura elettronica: documento fiscale informatico in formato XML che deve essere inviato allo SdI;
  • Fattura esterna: documento fiscale emesso tramite dati presenti all'interno di un'applicazione esterna ma integrata;
  • Fattura mensile: estratto conto (riferito ad uno specifico mese) con all'interno l'elenco delle fatture aperte inviate a un Business Partner che una volta ricevute può generare delle autofatture con riferimento alla fattura mensile oppure puoi rimandare le singole fatture aperte sollecitando il pagamento;
  • Fattura proforma: documento fiscale (vendita o acquisto) non inviato allo SdI in attesa di approvazione per un eventuale modifica prima di essere inviato allo SdI come fattura definitiva;
  • Fattura riepilogativa: vedi la fattura differita.

Fatturato

Viene inteso come l'ammontare delle vendite e delle prestazioni di servizi realizzato in un anno da un'impresa (volume d'affari).

Fatturazione attiva

Sono tutti i documenti fiscali del ciclo attivo (fatture di vendita) che servono alla registrazione contabile della cassa e sono emesse verso un cliente finale, generano credito e redatte prima della fase di vendita.

Fatturazione elettronica

È il processo fondato su tre principi (dematerializzazione, integrità e collaborazione cliente e fornitore) con cui si gestisce emissione, invio, tenuta e conservazione digitale del documento di fatturazione.

Fatturazione passiva

Sono tutti i documenti fiscali del ciclo passivo (fatture di acquisto) sono i documenti fiscali che si ricevono dai fornitori dopo l'atto di acquisto (bene e/o servizio), generano debito, precedono la fase di vendita e devono essere prima verificate e poi archiviate.

Fatture e Corrispettivi

È un'area del portale telematico dell'Agenzia delle Entrate, rivolta a soggetti privati e giuridici, che offre servizi per:

  • generare, trasmettere e conservare le fatture elettroniche (PA, B2B e B2C);
  • consultare i dati delle fatture emesse e ricevute;
  • trasmettere e consultare i dati delle fatture transfrontaliere, delle comunicazioni trimestrali di liquidazione periodica IVA, i dati dei corrispettivi;
  • visualizzare ed accedere alle funzionalità relative ai Documenti IVA precompilati.

FEA

Vedi: Firma Elettronica Avanzata

Federal funds

Vedi: Tasso sui federal funds

Federalismo

È un termine utilizzato per l'ordinamento giuridico che prevede i poteri legislativi e le funzioni amministrative organizzate e distribuite dalla Costituzione tra il governo centrale, titolare di competenze su un numero specifico di materie elencate nella Costituzione, e gli enti territoriali, che godono di ampia potestà legislativa e di autonomia finanziaria e fiscale.

Esistono le seguenti forme di federalismo:

  • demaniale: processo di attribuzione del patrimonio dei beni dello Stato alle Regioni, ai Comuni, alle Province e alle Città metropolitane secondo criteri di territorialità, di sussidiarietà, di adeguatezza, di semplificazione;
  • fiscale: riconoscimento dell’autonomia di entrata e di spesa alle Regioni e agli enti locali, attraverso l’attribuzione di risorse e tributi propri che consentano il finanziamento integrale delle funzioni ad essi spettanti;
  • municipale: attribuzione ai Comuni del gettito o delle quote del gettito, relativamente agli immobili ubicati sul loro territorio.

Fermo amministrativo

È un provvedimento cautelare per la tutela dei crediti tributari; può essere disposto dagli agenti della riscossione sui beni mobili registrati.

FIA

Vedi: Fondi di investimento alternativo

Fideiussione

È un contratto di garanzia in cui terzo soggetto (fideiussore) garantisce con i suoi beni (patrimonio personale) l’adempimento dell’obbligazione del debitore nei confronti di un creditore, salvo poi rifarsi con il debitore.

Fido bancario

È l’importo massimo che una banca concede (fido accordato) al cliente che lo utilizza a debito da saldare (fido utilizzato) secondo gli accordi tra la banca e il cliente che ha richiesto il fido.

FIFO

È un metodo gestionale della merce che permette di reintegrare le quantità di merce uscite al prezzo del primo ingresso della stessa merce, la nota negativa è che questo sistema non considera gli aumenti di mercato della merce perché la merce che esce ha il valore di quella entrata per prima.

File di controllo standard

È un documento contenente dati che permettono la verifica della conformità fiscale per la dichiarazione dei redditi internazionale, il documento si basa sullo standard SAF-T.

File Positive Pay

È un documento utilizzato per la verifica della retribuzione positiva nel sistema bancario statunitense; all'interno sono riportati i dati degli assegni emessi e nulli; le banche utilizzano questo file per effettuare le verifiche al fine di evitare le frodi sugli assegni.

Filiali

Sono sezioni, parti o estensioni di una stessa azienda operanti per nome e per conto della stessa in luoghi diversi dalla sede principale.

Financial Accounting Standards Board

Istituto americano che si occupa degli standard per le scritture contabili.

Finanza decentralizzata

È un mercato che si basa sui contratti smart per l'offerta di strumenti e servizi finanziari, questo consente la completa disintermediazione delle transazioni, ossia l'assenza di intermediari centralizzati come imprese di brokerage, società di borsa o banche.

I contratti smart sono in realtà programmi o protocolli informatici che eseguono, gestiscono e documentano su blockchain azioni e avvenimenti di rilevanza legale sulla base degli accordi intercorsi tra le parti.

Finanza ponte

È una locuzione utilizzata per indicare un processo di finanziamento erogato al debitore allo scopo di consentirgli l’ingresso nella procedura di concordato preventivo.

Finanza sostenibile

È un processo che ha l'obbiettivo di creare valore nel lungo periodo per lo sviluppo sostenibile all’attività finanziaria.

Finanziamento

È un'operazione che permette all'azienda di ottenere i mezzi per lo svolgimento dell'attività.

Finanziamento a tasso agevolato

È un prestito operato in genere da un Istituto di credito, che in alcuni casi deve essere abilitato a tal fine, le cui condizioni di rimborso sono facilitate grazie alla possibilità di usufruire di alcuni vantaggi particolari quali:

  • abbattimento del tasso d’interesse (che si trasforma in una quota interessi più bassa di quella che si pagherebbe a tasso pieno);
  • concessione di un periodo di preammortamento (che consente di rimborsare la quota capitale alla fine di tale periodo sostenendo quindi inizialmente solo la quota interessi);
  • flessibilità della durata del finanziamento (che ne consente un utilizzo personalizzato e funzionale al proprio progetto d’impresa);
  • esonero dalla esibizione di garanzie patrimoniali personali (che consente di alleggerire la esposizione debitoria dei soggetti imprenditoriali e/o dell’impresa).

Naturalmente questi vantaggi non sempre si riscontrano tutti contemporaneamente, cosicché alcuni tipi di finanziamento agevolato appaiono più appetibili di altri.

Finanziamenti al settore privato

La voce comprende le seguenti tipologie:

  • interni: prestiti delle IFM e obbligazioni collocate;
  • totali: finanziamenti interni al settore privato, prestiti esteri e obbligazioni emesse e possedute da residenti in altri paesi dell’area dell’euro e del resto del mondo.

Finanziatore

È il soggetto che è abilitato a erogare finanziamenti a titolo professionale tramite contrati di credito.

Firma autografata

È la firma a mano che si fa su un documento analogico scrivendo il proprio nome e cognome.

Firma digitale

È un processo di signatura sui documento digitali che ha l'obbiettivo di dimostrare l'autenticità del documento autenticando l'autore.

Da regolamento CAD (Codice Amministrativo Digitale) viene indicata come FEA (Firma Elettronica Avanzata).

Firma elettronica avanzata

È definita dal CAD come un insieme di dati in formato elettronico, allegati o connessi, a un documento informatico che consentono di identificare il firmatario del documento e garantire che il documento è del firmatario in modo univoco.

La FEA viene creata tramite degli strumenti che permettono al firmatario di conservare un controllo esclusivo sul documento e permette anche di rilevare se i dati presenti nel documento informatico siano stati successivamente modificati.

Firma elettronica qualificata

È un tipo di firma che si pone su un documento informatico; si ottiene attraverso una procedura informatica volta a garantire la connessione univoca tra il documento e il firmatario nel tempo.

Per collocare nel tempo la firma bisogna apporre una propria marca temporale sul documento in modo da rendere la procedura identica alla firma autografata. L'entità è la Stamping Authority che interviene nella creazione dell'hash del documento da firmare.

Per ogni altra caratteristica ulteriore si rimanda alla firma digitale in quanto, per le rimanenti tematiche, è del tutto analoga.

La firma elettronica qualificata rientra nel regolamento corrisponde alla Qualified electronic signature definita dall'ETSI.

First in first out

Vedi: FIFO

FIS

Vedi: Fondo Integrazione Salariale

Fiscal compact

È un trattato (stabilità, coordinamento e governance) della UEM (Unione Economica Monetaria) dell'Unione europea sottoscritto da tutti i Paesi aderenti ad eccezione del Regno Unito e della Repubblica Ceca.

Il trattato impegna i firmatari a inserire nelle rispettive costituzioni, se possibile, o nelle loro legislazioni nazionali una norma per il raggiungimento e mantenimento del pareggio, o di un avanzo, di bilancio in termini strutturali e un meccanismo automatico di correzione in caso di scostamento.

Il disavanzo in termini strutturali non può essere superiore allo 0,5% del PIL (Prodotto Intenro Lordo); può raggiungere l’1% solo se il rapporto tra il debito e il PIL è ampiamente inferiore al 60% e se i rischi per la sostenibilità di lungo periodo dei conti pubblici sono limitati.

I paesi sottoposti alla Procedura per i disavanzi eccessivi sono tenuti a presentare alle opportune sedi europee un programma di riforme strutturali per correggere lo squilibrio e a comunicare i piani di emissione del debito pubblico (titoli di stato).

Fiscal Drag

Vedi: Drenaggio fiscale

Fisconline

La locuzione viene utilizzata per indicare il complesso di servizi telematici che l'Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti.

FITD

Vedi: Fondo interbancario di tutela dei depositi

Flat tax

È il sistema di tassazione dei redditi non progressivi.

Float

un termine utilizzato per indicare l'ammontare del valore degli assegni emessi (in circolazione) ma non pagati.

Floating rate note

Titoli di credito a interesse variabile.

Flow chart

Vedi: Diagramma di flusso

Flusso di cassa

È un valore dato dalla differenza tra le entrate e le uscite di cassa di un certo un periodo.

Flusso di cassa libero

È un valore di stima sull'ammontare di cassa di cui l'azienda disporrà per far fronte a necessità impreviste e per potere sostenere eventuali spese.

Flusso di cassa operativo

È un valore generato dalla gestione caratteristica di un business

FOB

Vedi: Free on Board

Foglio informativo

È uno mezzo di comunicazione per pubblicizzare varie tipologie di informazioni, dettagliate o no, da parte di soggetti privati e/o pubblici, e che consentono, al cliente, di comprendere il prodotto e/o servizio e/o di agevolarlo una eventuale comparazione dell'offerta.

Fondazione

Nel diritto è un ente che un soggetto (fondatore) con un atto pubblico, o testamento, istituisce per perseguire uno scopo tramite l'utilizzo di un patrimonio che lo stesso fondatore ha assegnato.

L'ente acquisisce la personalità giuridica con l’iscrizione al registro delle persone giuridiche (registro prefettizio) presso la prefettura territoriale dove avrà sede l'ente.

La gestione patrimoniale e l’attività sono una responsabilità dell'amministratore che non rende conto del suo operato a nessuno (organo consultivo o deliberativo) ma rimane soggetto al controllo dell’autorità amministrativa ed è responsabile verso l'ente secondo le regole del mandato.

La chiusura, o l'estinzione, della fondazione può avvenire soltanto quando questa è stata riconosciuta o che non abbia iniziato la sua attività e per le cause previste nell’atto costitutivo e nello statuto e quando lo scopo è stato raggiunto (esaurito) o è divenuto impossibile o di scarsa utilità, o il patrimonio è divenuto insufficiente.

L'autorità può provvedere alla sua trasformazione, allontanandosi il meno possibile dalla volontà del fondatore, anzichè procedere con l'estinzione della stessa.

L’autorità può dichiarare estinte l'ente o provvedere alla sua trasformazione cercando di rispettare il più possibile la volontà del fondatore; la trasformazione non è ammessa se, nell'atto costitutivo della fondazione, i fatti che vi darebbero luogo siano considerati come causa di estinzione della persona giuridica e di devoluzione dei beni a terze persone.

Fondazioni bancarie

Sono persone giuridica non profit, private e autonome, che perseguono esclusivamente scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo economico, appartenente all'ordinamento civile.

Fondi comuni

Sono dei fondi di investimento gestiti da società di gestione del risparmio che investono in attività finanziarie; il patrimonio investito è composto dal risparmio (quote) di più risparmiatori.

L'attività di investimento può essere svolta anche dalle SICAV (Società di Investimento a CApitale Variabile) e/o dalle SICAF (Società di Investimento a CApitale Fisso).

I fondi comuni si dividono in:

  • fondi aperti: il patrimonio viene investito in attività finanziarie quotate, il risparmiatore sottoscrive una o più quote e può chiederne il rimborso in qualsiasi momento;
  • fondi chiusi: il patrimonio viene investito in investimenti poco liquidi e di lungo periodo (immobili, crediti, società non quotate), il risparmiatore può sottoscrivere una o più quote solo nel periodo di offerta (prima di iniziare l'operatività vera e propria) e può essere rimborsato solo alla scadenza del fondo.

Fondi comuni armonizzati

Sono fondi aperti perché costituiti nei paesi dell'Unione europea.

Sono fondi che investono in titoli quotati e seguono regole e criteri comuni volti a tutelare gli interessi dei risparmiatori, limitando e frazionando i rischi assumibili dai fondi (armonizzati).

Sono sotto la vigilanza dell'autorità de paese di origine e non quello in cui vengono offerti a cui spetta solo la vigilanza della modalità di commercializzazione del prodotto.

I fondi armonizzati, a secondo delle loro politiche d'investimento, si suddividono in:

  • fondi azionari: effettuano investimenti azionari con un alto grado di rischio;
  • fondi obbligazionari: effettuano investimenti in titoli di Stato ed in obbligazioni e hanno un grado di rischio inferiore rispetto a quello a cui vanno in contro i fondi azionari;
  • fondi bilanciati: effettuano investimenti sia in azioni che in obbligazioni conun livello di rischio proporzionale alla percentuale di azioni presenti in portafoglio;
  • fondi monetari: effettuano investimenti investono nel mercato monetario a breve termine (non superiore a 6 mesi).

Fondi comuni riservati

Sono disciplinati dal TUIF (Testo Unico Intermediazione Finanziaria) e vi possono partecipare solo investitori qualificati.

Fondi comuni speculativi

È un fondo (hedge fund) comune di investimento privato, amministrato da una società di gestione professionale, spesso organizzato come società in accomandita semplice o società a responsabilità limitata.

Possono essere istituiti dalle società di gestione del risparmio a patto che il fondo costituito deve essere esplicitamente speculativo.

La sottoscrizione minima iniziale non può essere inferiore a 500.000,00 €e l’offerta di quote non può essere oggetto di sollecitazione all’investimento.

Fondi di investimento alternativo

Rientrano nei fondi comuni speculativi e sono costituiti da un un portafoglio che non comprende strumenti tradizionali.

Si distinguono dai fondi tradizionali in quanto non seguono un benchmark di riferimento e, generalmente, presentano dei profili di rendimento e di volatilità più alti.

Fondi di private equity

Esercitano le attività di investimento nel capitale di rischio delle imprese per favorirne lo sviluppo.

Fondi oneri futuri

Rappresentano il valore presunto di uscite sostenute nel prossimo futuro, per spese o impegni non ancora definiti nell'importo e/o nella scadenza, nate per operazioni in corso.

Fondi intermediati totali

È il totale dell’attivo di bilancio delle banche al netto delle spese e perdite e delle partite in sospeso (o viaggianti).

Fondi propri

Vedi: Patrimonio di vigilanza

Vedi: Patrimonio lordo

Vedi: Patrimonio netto

Fondi rischi

Sono destinati per arginare eventuali perdite legate a operazioni finanziarie già compiute e che ancora hanno un esito incerto sia nel verificarsi, nel manifestarsi e per quale importo.

Fondo

È una risorsa finanziaria per il pagamento di attività messe a budget.

Fondo ammortamento

È una voce contabile che misura il valore cumulato delle quote di ammortamento registrato per i vari cespiti acquisiti presenti in azienda.

Il fondo ammortamento viene sottratto dal costo originale del cespite per ottenere il valore contabile netto.

Fondo comune di investimento

È un OICR (Organismo di investimento collettivo del risparmio) costituito in forma di patrimonio autonomo (pluralità di investitori, suddiviso in quote) e gestito da un gestore.

Fondo Integrazione Salariale

È un tipo di fondo che si istituisce per fornire strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione, riduzione o cessazione dell'attività lavorativa di aziende che occupano mediamente più di cinque dipendenti perché non rientrano nell'applicazione della cassa integrazione guadagni (ordinaria e straordinaria).

Fondo di garanzia dei depositanti del credito cooperativo

È un fondo nato a garanzia dei depositanti cooperativi e viene istituito in forma di consorzio di diritto privato, vi aderiscono le banche di credito cooperativo italiane, avente lo scopo di garantire i depositanti delle consorziate entro limiti previsti (euro 103.291,38); riconosciuto dalla Banca d’Italia.

Con l'autorizzazione della Banca d’Italia, interviene, dopo la richiesta della banca in crisi, nei casi di liquidazione coatta amministrativa e di amministrazione straordinaria con forme integrative di sostegno, anche in situazioni di difficoltà delle banche consorziate per assenza di procedure di amministrazione straordinaria e di liquidazione coatta amministrativa.

Fondo di garanzia per le PMI

È un fondo (art. 2, comma 100, lettera a), della L. 662/1996) creato dalle risorse pubbliche per garantire le operazioni di finanziamento a favore delle PMI; quindi è una garanzia diretta dell'esposizione degli iscritti al TUB (Testo Unico bancario) a fronte delle garanzie rilasciate dalla Confidi (Consorzi di garanzia collettiva fidi).

Fondo interbancario di tutela dei depositi

È un fondo creato a garanzia dei depositi bancari; il suo intervento è disciplinato dalla Banca d'Italia e diventa operativo nel momento in cui una banca si trova nello stato di liquidazione coatta amministrativa e amministrativa straordinaria sono escluse da questo fondo i crediti operativi.

Fondo pensione

È uno strumento tecnico del sistema pensionistico privato (secondo pilastro) individuato dal legislatore che permette ai lavoratori una pensione integrativa da affiancare a quella erogata dagli enti previdenziali obbligatori del sistema pensionistico pubblico (primo pilastro).

Vedi: Pilastri della previdenza

Foreign tax credit

È una forma di credito che consistente nella detrazione dalle imposte italiane quelle pagate all'estero sui redditi prodotti.

Foreign Trade and Payments Ordinance

È un ordinanza emanata dal Governo tedesco per la denuncia dei pagamenti e dei versamenti verso e dalla Germania (import ed export) alla Deutsche Bundesbank.

Forma di conduzione

È una locuzione utilizzata per indicare il rapporto tra il conduttore e la forza lavoro dell'azienda agricola, che si specifica nei seguenti tipi:

  • conduzione diretta del coltivatore: coltivatore presta egli stesso lavoro manuale nell’azienda, da solo o con l’aiuto di familiari e parenti, indipendentemente dalla presenza di lavoro fornito da altra manodopera aziendale;
  • conduzione con salariati (in economia): il conduttore impiega per i lavori manuali dell’azienda agricola esclusivamente manodopera extrafamiliare a tempo indeterminato o determinato;
  • altra forma di conduzione: rientrano in questa categoria tutte le forme di conduzione non contemplate nei punti precedenti.

Formazione

Sono attività programmata e finalizzata all’accrescimento delle competenze secondo i seguenti processi:

  • analisi dei bisogni,
  • pianificazione,
  • progettazione,
  • erogazione della formazione,
  • valutazione dei risultati.

La formazione può essere dei seguenti tipi:

  • Formazione blended: è un percorso formativo integrato tra diverse tipologie di formazione all’interno dello stesso percorso formativo;
  • Formazione a distanza: è un percorso formativo in cui le attività vengono effettuate in sedi diverse da quelle in cui opera il docente/formatore;
  • Formazione continua: sono il complesso delle attività e delle iniziative finalizzate alla crescita delle conoscenze/competenze professionali necessarie all’aggiornamento e sviluppo continuo dei professionisti;
  • Formazione di base: è il processo di apprendimento nella fase che precede l’ingresso nel mondo del lavoro;
  • Formazione individuale: è l'attività formativa non erogata da un Provider, bensì organizzata in autonomia dal professionista;
  • Formazione manageriale: è l'attività finalizzata a sviluppare competenze adeguate per ruoli di alto profilo professionale;
  • Formazione post base: è l'attività svolta per migliorare le competenze e le abilità derivate dalla formazione di base;
  • Formazione residenziale: è l'attività che prevede la presenza simultanea dei discenti e di docenti in ambiente formativo strutturato;
  • Formazione sul campo: è l'attività svolta nel contesto lavorativo, nel corso della quale si replicano/simulano o svolgono in affiancamento a un professionista esperto attività professionali o comportamenti.

Formazione di base

Viene inteso il processo di apprendimento nella fase che precede l’ingresso nel mondo del lavoro.

Forme pensionistiche complementari

Si tratta del secondo (fondi pensione collettivi) e del terzo (piani pensionistici individuali) dei tre pilastri della previdenza nato per generare una rendita che verrà usufruita dal lavoratore, che vi avrà aderito, al momento di andare in pensione.

Forme pensionistiche individuali

Vedi: Pilastri della previdenza

Formula

È un procedimento che stabilisce le procedure di calcolo combinando due o più grandezze e/o fattori tramite l'uso di opportuni operatori matematici, algebrici, logici e analitici; la sua espressione applicativa varia in base al contesto di riferimento in quanto la parola formula è il diminutivo di forma (modo, norma, regola).

Alla base del suo linguaggio c'è l'utilizzo di simboli e/o numeri per esporre gli enunciati in modo quantitativo e/o qualitativo.

Forward Rate Agreements

È un tipo di contratto sui derivati finanziari utilizzato nei mercati OTC (over the counter) e prevede, una volta siglato, un accordo tra due soggetti che si trasferiscono flussi di interesse correlati a cifre nominali ma mai scambiate durante il rapporto.

Il soggetto che acquista un Forward Rate Agreements si impegna a versare, al venditore, il tasso d'interesse a una data futura concordata su un importo nozionale (valore dell’attività finanziaria a cui si riferisce un contratto derivato).

È uno strumento finanziario come gli swap e futures.

Forze di lavoro

Vedi: Rilevazione sulle forze di lavoro

FRA

Vedi: Forward rate agreements

Franchising

È un contratto mediante il quale un produttore o un distributore grossista, concede a dei rivenditori dettaglianti indipendenti il diritto di sfruttamento degli elementi della propria attività.

Franco destino

È una clausola contrattuale che imputa tutte le spese, relative alla spedizione, siano a carico del fornitore.

Franco partenza

È una clausola contrattuale che imputa tutte le spese, relative alla spedizione, siano a carico dell'acquirente.

Free on Board

È una delle clausole contrattuali in uso nelle compravendite internazionali, quelle codificate nell'INCOTERMS e che servono a statuire i diritti e i doveri di ognuna delle parti in causa, definendo anche la suddivisione dei costi di trasporto, assicurativi e doganali tra venditore ed acquirente.

Frequently Asked Questions

È una locuzione usata per indicare le domande con il tasso di frequenza più alto (le più ricorrenti).

Frequenza di ammortamento

È un metodo per determinare la frequenza di registrazione dell'ammortamento.

Fringe benefits

Sono beni e servizi concessi ai dipendenti come forma di retribuzione aggiuntiva per il fine di agevolare o incentivare lo svolgimento delle mansioni.

Fusione

È l'unione societaria di due o più soggetti (fisici e/o giuridici) che si verifica generalmente tramite l'acquisto di una da parte dell'altra.

Furto

È la dismissione coatta che subisce il proprietario di un cespite perché rubato.

Futures

Sono contratti standard, garantiti nella loro esecuzione, a con cui le parti si impegnano a scambiarsi (prezzo predefinito a una data futura) valute, valori mobiliari o beni.