Passa al contenuto principale

Mercato

È inteso come l'insieme degli operatori, strumenti e regole organizzative per l'esecuzione degli scambi.

Esistono diverse tipologie di mercato:

  • Mercato a contante: vi è lo scambio dei prodotti trattati (merci, titoli, valute) avviene con liquidazione (consegna dei titoli e pagamento del controvalore) immediata (cioè con un differimento di pochi giorni);
  • Mercato alternativo del capitale: è regolamentato dalla Borsa Italiana S.p.A. (controllata da Euronext), dedicato alle PMI italiane ad alto potenziale di crescita quotate nell'indice FTSE Italia Growth (Financial Times Stock Exchange Italia Growth);
  • Mercato a negoziazione continua: è un mercato secondario organizzato in forma di asta in cui gli ordini immessi dagli operatori sono immediatamente eseguiti se trovano un ordine compatibile di segno opposto;
  • Mercato a pronti (simile al mercato a contante): vi è lo scambio dei prodotti trattati (merci, titoli, valute) avviene con liquidazione immediata consegna dei titoli e pagamento del controvalore cioè, con un differimento di pochi giorni;
  • Mercato a ricerca autonoma (o diretta): è il luogo nel quale non è prevista la presenza di soggetti specializzati aventi il compito di facilitare lo scambio;
  • Mercato a termine: è il luogo in cui le negoziazioni prevedono la consegna differita dell'attività oggetto di scambio, a un prezzo prestabilito all'atto della negoziazione stessa;
  • Mercato ad asta: rappresenta un mercato mobiliare nel quale la negoziazione e lo scambio degli strumenti finanziari avvengono attraverso un meccanismo d'asta, che fa incontrare domanda e offerta;
  • Mercato al dettaglio: vi operano investitori (persone fisiche) che effettuano operazioni di controvalore relativamente contenuto e motivato prevalentemente da esigenze di investimento;
  • Mercato all'ingrosso: vi operano investitori professionali e istituzionali che effettuano operazioni di controvalore unitario elevato;
  • Mercato assicurativo: vi operano le imprese attive nel settore dell'assicurazione e della riassicurazione;
  • Mercato cash: rappresenta lo scambio dei prodotti trattati (merci, titoli, valute) avviene con liquidazione (consegna dei titoli e pagamento del controvalore) immediata (cioè con un differimento di pochi giorni);
  • Mercato creditizio: avviene con l'incontro intermediato dalle banche tra domanda e offerta di risorse finanziarie;
  • Mercato del lavoro: è regolamentato sulla domanda e sull'offerta dell'apparato lavorativo, l'incontro tra i posti di lavoro vacanti (offerta) e le persone in cerca di occupazione (domanda);
  • Mercato dei capitali: vengono trattati strumenti di debito o partecipativi (azioni) a medio-lungo termine (scadenza superiore a 12 mesi) o a scadenza indeterminata;
  • Mercato dei Market Makers: è un mercato mobiliare caratterizzato dalla presenza di operatori specializzati (market makers); si impegnano ad esporre con continuità le quotazioni alle quali sono disposti ad acquistare o vendere determinate quantità di attività (merci, titoli, valute), e ai quali devono rivolgersi tutti gli altri operatori, per effettuare le negoziazioni;
  • Mercato dei premi: vi si negoziavano i contratti a premio (ovvero opzioni) relativi ad azioni, obbligazioni convertibili, warrant quotati in Borsa;
  • Mercato di borsa: è regolamentato, organizzato e gestito da Borsa Italia S.p.A.;
  • Mercato di dealer: è un mercato mobiliare caratterizzato dalla presenza di operatori specializzati (market makers); si impegnano a esporre con continuità quotazioni impegnative alle quali sono disposti ad acquistare o vendere determinate quantità di attività (merci, titoli, valute);
  • Mercato domestico: gli operatori che effettuano scambi di fondi e/o valori mobiliari appartengono al medesimo mercato nazionale oppure in cui la valuta di denominazione dei contratti coincide con la valuta del luogo di negoziazione;
  • Mercato finanziario: vi avviene lo scambio di attività finanziarie;
  • Mercato fisico: le contrattazioni degli strumenti finanziari avvengono mediante l'incontro fisico (nel medesimo luogo e nel medesimo istante) di acquirenti e venditori;
  • Mercato forward: le negoziazioni prevedono la consegna differita dell'attività oggetto di scambio, a un prezzo prestabilito all'atto della negoziazione stessa;
  • Mercato grigio: rappresenta titoli non ancora quotati ufficialmente in Borsa;
  • Mercato internazionale: gli operatori che effettuano scambi di fondi e/o valori mobiliari appartengono a mercati nazionali differenti oppure nei quali la valuta di denominazione dei contratti differisca da quella del luogo di negoziazione;
  • Mercato Investment Vehicles (MIV): è gestito dalla Borsa Italiana, dedicato agli strumenti d'investimento, ai FIA (Fondi Investimento Alternativo) costituiti in forma contrattuale (fondo chiuso) o negoziale (SICAF e comparti di SICAV), armonizzati a livello europeo (inclusi ELTIF, EuVECA, EuSEF), SPAC (Special Purpose Acquisition Companies), le SIIQ (Società Investimento Immobiliare Quotate) e le SIINQ (Società Investimento Immobiliare Non Quotate) con strategie di Venture Capital, Private Equity, Private Debt, Infrastructure, Real Estate, Renewables, ESG (Environmental Social Governance);
  • Mercato mobiliare: vi sono emessi, rimborsati e scambiati strumenti finanziari;
  • Mercato monetario: vi si realizza il trasferimento di risorse finanziarie e la negoziazione degli strumenti finanziari a breve scadenza ossia (durata pari o inferiore ai 12 mesi);
  • Mercato non regolamentato: è un mercato mobiliare non soggetto a regolamentazione specifica relativa all’organizzazione e al funzionamento dello stesso;
  • Mercato order driven: è il luogo in cui le negoziazioni avvengono sulla base di una reciproca influenza delle proposte di negoziazione degli investitori;
  • Mercato organizzato: è un mercato mobiliare disciplinato da uno specifico regolamento formale;
  • Mercato orso: è caratterizzato dalla diminuzione dei corsi azionari che si prolunga per un periodo relativamente ampio;
  • Mercato OTC (over the counter): è un mercato mobiliare non soggetto ad alcuna regolamentazione specifica relativa all’organizzazione e al funzionamento dello stesso;
  • Mercato primario: il sistema di scambi è organizzato e gestito da una società privata;
  • Mercato privato: è il luogo in cui il sistema di scambi è organizzato e gestito da una società privata;
  • Mercato PCT (Pronti Contro Termine): è gestito dalla MTS, dove vengono negoziati i PCT (Pronti Conto Termine) e/o Repo (repurchase agreement) in titoli di Stato;
  • Mercato pubblico: il sistema di scambi è organizzato e gestito da un ente di diritto pubblico;
  • Mercato quote driven: è un mercato mobiliare caratterizzato dalla presenza di operatori specializzati (market makers); si impegnano a esporre con continuità quotazioni impegnative alle quali sono disposti ad acquistare o vendere determinate quantità di attività (merci, titoli, valute);
  • Mercato regolamentato: è un sistema multilaterale amministrato e/o gestito da un gestore del mercato; consente o facilita l'incontro, al suo interno e in base alle sue regole non discrezionali di acquisto e di vendita di strumenti finanziari, in modo da dare luogo a contratti relativi a strumenti finanziari ammessi alla negoziazione conformemente alle sue regole e/o ai suoi sistemi;
  • Mercato retail: vi operano investitori persone fisiche che effettuano operazioni di un controvalore relativamente contenuto e motivato prevalentemente da esigenze di investimento;
  • Mercato secondario: vi si effettuano gli scambio dei titoli già in circolazione;
  • Mercato spot: lo scambio dei prodotti trattati (merci, titoli, valute) avviene con liquidazione, consegna dei titoli e pagamento del controvalore immediata cioè, con un differimento di pochi giorni;
  • Mercato telematico azionario (MTA): è gestito dalla Borsa Italiana S.p.A. dove si negoziano, per imprese con capitalizzazione medio grande, diritti d'opzione, obbligazioni convertibili, warrants e azioni o quote di OICR quotati in Borsa valori;
  • Mercato telematico dei fondi: è gestito da Borsa Italiana dedicato alla quotazione e alla negoziazione di ETF (Exchange Traded Funds), di OICR chiusi e di OICR aperti e indicizzati;
  • Mercato telematico delle Obbligazioni e dei Titoli di stato (MOT): è organizzato e gestito da Borsa Italiana dove vengono negoziati Titoli di Stato e obbligazioni non convertibili;
  • Mercato toro: è caratterizzato dall'aumento dei corsi azionari che si prolunga per un periodo relativamente ampio;
  • Mercato unico: è caratterizzato dall’eliminazione degli ostacoli alla libera circolazione di merci, persone, servizi e capitali fra gli Stati che vi aderiscono.