Passa al contenuto principale

Ipercorrezione

È un fenomeno linguistico che prevede l’errata correzione di una forma linguistica (correzione di pronuncia e ortografia), in sé corretta, in base ad analogie inesistenti, con forme sbagliate.

Il parlante, si autocorregge o si adatta a ciò che ascolta, sostituendo una forma che percepisce, o reputa, come sbagliata sulla base degli errori più comuni e frequenti, con un’altra forma, di fatto errata, nell’intenzione di avvicinarsi ai registri alti e di imitare lo standard.

L’ipercorrezione è una materia sociolinguistica (linguaggio verbale messo in opera nei rapporti sociali) che può essere vista in diversi ambiti come ad esempio l’uso, in Italia, di termini o locuzioni straniere non appropriate per il contesto in cui vengono utilizzate.

Un esempio è quello della differenza tra la pronuncia aperta o chiusa della vocale e, problema che può infatti creare spesso errori del genere oppure, facendo un esmepio più pratico, la parola americana Paypal, che molti italiani pronunciano paipol, che, in base alla regione di pronuncia dell’inglese, deve essere letta paipel, paipael o più correttamente paipal dato che si tratta di un vocabolo americano.