Passa al contenuto principale

ALARP

As Low As Reasonably Practicable

Il più basso ragionevolmente possibile

L'acronimo viene utilizzato per indicare il principio di regolamentazione sulla gestione dei rischi per la sicurezza analizzando i costi/benefici in proporzione al tempo impiegato per ridurli.

Il costo sostenuto (tempo, sforzi e danno) per la riduzione del rischio può risultare sproporzionato rispetto al beneficio ottenuto nel tentativo di ridurre lo stesso quasi ad eliminarlo quando a volte ridurlo della metà costerebbe di meno.

La scelta andrebbe presa non su una valutazione quantitativa del beneficio rispetto allo svantaggio ma su una valutazione basata su una buona pratica comune del giudizio sull’equilibrio tra rischio e beneficio per la società; nei sistemi estremamente complessi può essere molto elevato e potrebbe rappresentare il fattore limitante nella praticabilità della riduzione del rischio.

Il fattore di rischio deriva dalla combinazione della frequenza (probabilità) e della conseguenza di uno specifico evento pericoloso in considerazione dei seguenti fattori:

  • Linee guida e codici di condotta in materia di salute e sicurezza;
  • Specifiche e raccomandazioni del produttore;
  • Pratica industriale;
  • Norme e leggi internazionali;
  • Suggerimenti dagli organi consultivi;
  • Confronto con eventi pericolosi simili in altri settori;
  • Il costo di ulteriori misure sarebbe sproporzionato rispetto alla riduzione del rischio che otterrebbero.

Il principio viene utilizzato per l'analisi dei lavori a regola d'arte per cercare di capire, di fronte al verificarsi di un rischio, l'impatto nella modifica del progetto volta a ridurre il rischio.