Passa al contenuto principale

Affiliata

Società affiliata

Società controllata

È un soggetto giuridicamente autonomo ma sotto controllo economico e amministrativo di un altro soggetto (società madre) che ne possiede la maggior parte del capitale.

Il soggetto controllante, di solito, detiene una partecipazione di controllo nell’affiliata (dal 51% al 99%). Nei casi in cui appartiene completamente (al 100%) a un’altra società, l’affiliata viene indicata come una consociata di proprietà esclusiva.

Il controllo avviene attraverso l’acquisizione azionaria da parte di una holding; in base a quante parti della affiliata, ottenute tramite l’acquisizione azionaria, sono della holding è possibile che la stessa holding possa avere i voti necessari per determinare la composizione del consiglio di amministrazione della controllata.

Le affiliate, rispetto alla controllante, offrono alcuni vantaggi tra cui:

  • Riconoscimento del marchio: nel proseguo della sua attività può mantenere il suo riconoscimento;
  • Riduzione del rischio: le perdite subite da un’affiliata non vengono trasferite prontamente alla società madre, mentre in caso di fallimento, le obbligazioni dell’affiliata possono essere assegnate alla società madre qualora possa essere dimostrato che le due società (madre e affiliata) corrispondono legalmente;
  • Maggiore efficienza e diversificazione: è possibile differenziare la gestione ottenendo una maggiore efficienza operativa;
  • Benefici fiscali: i benefici fiscali possono arrivare le affiliate sono organizzate in uno Stato (o un Paese) differente dalla controllante;
  • Fusioni e acquisizioni più facili: è possibile fondere o vendere divisioni aziendali secondarie in modo più semplice ed economico rispetto alla controllante;
  • Benefici no profit: Le organizzazioni no profit possono svolgere attività redditizie pur mantenendo lo status di no profit della controllante.

Per procedere a creare un assetto societario composto da una controllante ed una controllata, quindi, affiliare una società ad una PMI (Piccole e Medie Imprese) bisogna procedere valutando i seguenti nodi:

  • Tipologia di affiliata: scegliere tra una Srl (Società a Responsabilità Limitata) indicando la società controllante come titolare o una S.p.A. (Società per Azioni) emettendo tutte le azioni alla società controllante;
  • Consiglio di Amministrazione (o la direzione): comunicare al consiglio di amministrazione o alla direzione il tipo di entità aziendale (S.r.l. o S.p.A.) scelta per l’eventuale delibera da far firmare al presidente e, successivamente, procedere all’archiviazione;
  • Stato (o Paese): individuato il luogo (Stato o Paese) dove costituire l’affiliata e compilare tutti i documenti richiesti nello Stato (o Paese) scelto;
  • Documenti: stipula l’atto costitutivo (per una S.p.A.) o lo statuto (per una Srl), in ambo i caso tramite un notaio (soggetto responsabile per legge, sotto il profilo civile, disciplinare e penale, dei documenti);
  • Nome affiliata: scegliere un nome assicurandoti che non sia in uso nello Stato (o Paese) dove risiederà la controllata;
  • Agente registrato: persona fisica o giuridica che accetta documenti fiscali o legali per tuo conto.