Passa al contenuto principale

Autofattura fornitori

L’Autofattura per conto fornitore è un tipo di documento elettronico che, in particolari casi previsti dalla legge, il contribuente partita IVA, in quanto cessionario/committente, può o deve emettere, in seguito all’acquisto di servizi o beni, in nome e per conto del suo stesso fornitore.

ATTENZIONE

Ricordiamo che per poter creare una fattura elettronica la prima operazione da fare è quella di inserire, all’interno del Profilo fatturazione presente nel menu CONFIGURAZIONE, i dati principali necessari alla creazione della fattura.

Dalla schermata principale vai nel menu di sinistra, clicca su ALTRI DOCUMENTI e, successivamente, su Autofattura fornitore.

Autofattura per conto fornitore

La sezione presenta diversi strumenti:

  • NUOVA : permette di creare una nuova autofattura:
    • Crea autofattura per conto fornitore (TD01, TD16, TD17, TD18, TD19, TD22, TD23, TD24);
    • Crea TD20 per regolarizzazione;
  • ALTRO : permette di esportare:
    • solo XML in zip;
    • in zip;
    • lista in Excel;
    • linee documento in Excel;
    • elimina selezionati;
    • aggiorna;
  • IN USCITA : permette di isolare le classi documentali prodotte e inviate oppure clicca e vedrai solo le classi documentali ricevute (IN ENTRATA );
  • FILTRI : in base al dato inserito, puoi cercare uno o più documenti per:
    • Fornitore;
    • Numero;
    • Oggetto;
    • la ricerca tramite l'icona Stella () permette, in base ai colori di classificare e richiamare i documenti;
  • 01 GEN 2021 - 31 DIC 2021 : filtra nei documenti il periodo di emissione per anno, trimestre o personalizzato.

Per confermare la scelta dei FILTRI clicca su APPLICA oppure su RIPRISTINA, per tornare alla visualizzazione di default (senza filtri).

Vediamo di seguito le procedure per creare un'autofattura fornitore:

  1. Crea autofattura per conto fornitore (vari tipi);
  2. Crea TD20 per regolarizzazione.
ATTENZIONE

Devi attivare la funzione di Invio SdI presente in App e Servizi esterni perché il servizio di invio sia attivo e operativo per la trasmissione del XML allo SdI.

1. Crea autofattura per conto fornitore (vari tipi)

All'interno della sezione Autofatture fornitore, clicca su NUOVO e, successivamente, su Autofattura per regolarizzazione acquisto per aprire la seguente scheda.

Autofattura per conto fornitore

La scheda di creazione del documento è composta da diverse sotto schede:

  1. Dati;
  2. Note;
  3. Allegati;
  4. Email.

1.1 DATI

È la prima sotto scheda che consente di completare i seguenti dati:

  • Numero: numero di sezionale progressivo;
  • Fornitore: inserisci il nome o la ragione sociale oppure, tramite AZIONI , puoi effettuare altre operazioni:
    • Crea nuovo contatto in rubrica: permette di creare un nuovo contatto e, al salvataggio del documento, aggiungerlo in RUBRICA;
    • Ricerca avanzata in rubrica: consente di richiamare il fornitore dalla rubrica;
    • Cerca nel VIES: permette, una volta inserita la partita IVA del fornitore, di recuperarne gli altri dati dalla banca dati europea;
  • Tipo doc: rappresenta il codice identificativo del documento elettronico stabilito dall’Agenzia delle Entrate; in Fattura24 sono disponibili:
    • TD01: fattura elettronica ordinaria (per acquisto da esonero);
    • TD16: integrazione fattura reverse charge interno;
    • TD17: integrazione o autofattura per acquisto servizi dall'estero;
    • TD18: integrazione per acquisto di beni intracomunitari;
    • TD19: integrazione o autofattura per acquisti di beni art. 17 (ex art. 17 comma 2 DPR 633/1972);
    • TD22: estrazione beni da Deposito IVA;
    • TD23: estrazione beni da Deposito IVA con versamento IVA;
    • TD24: FE differita ex lettera a per acquisto da esonerato (differita ex art. 21, comma 4, lettera b, DPR 633/1972);
  • Data: generalmente è la data in cui si effettuata l’operazione;
  • P.IVA: inserisci la partita IVA del fornitore oppure, tramite AZIONI, puoi effettuare altre operazioni:
    • verifica sul sito dell'AdE;
    • cerca nel VIES;
  • C.F.: inserisci il codice fiscale del fornitore e, tramite VERIFICA, puoi controllarne la correttezza nel sito dell'Agenzia delle Entrate;
  • Esigibilità IVA: tramite questa sezione puoi scegliere:
    • Immediata;
    • Differita;
    • Split Payment;
    • Non indicata;
  • Bollo: puoi decidere se utilizzarlo oppure no scegliendo tra:
    • non presente;
    • virtuale;
  • Codice SDI: è il codice che ti permette di utilizzare il canale di inoltro del documento di Fattura24;
  • Causale: inserisci la natura dell’operazione.

PRESTAZIONI o BENI/SERVIZI

Per completare le informazioni relative al servizio, puoi valorizzare i seguenti campi:

  • Importo netto: inserisci l'importo unitario al netto dell'IVA;
  • Quantità (Q.tà): definisci la quantità;
  • U.M: indicare l'unità di misura in riferimento alla quantità;
  • Sconto: all'importo unitario puoi applicare una percentuale di sconto (opzionale);
  • IVA: trovi disponibili di sistema, diverse aliquote IVA nonché, quelle che eventualmente hai precedentemente creato;
  • Totale linea n.1: indica il totale della singola linea comprensiva delle quantità e dell'eventuale sconto;
  • Codice: è un campo di ricerca collegato alla sezione PRODOTTI E SERVIZI; inserito il codice del prodotto o servizio, il sistema ti permetterà di selezionarlo e agganciarlo;
  • Prodotto: è un campo di ricerca sempre collegato alla sezione PRODOTTI E SERVIZI; inserito il nome del prodotto o del servizio, il sistema ti permetterà di selezionarlo e agganciarlo.

Cliccando qui è possibile usare le seguenti funzioni:

  • calcolo netto: il sistema permette di calcolare l'importo netto inserendo l'importo lordo;
  • duplica linea: consente rapidamente di duplicare una linea (bene/servizio).

Con + AGGIUNGI BENE/SERVIZIO puoi aggiungere una nuova linea (prodotto/servizio); in questo caso, il sottomenu presente all'interno di si amplierà delle seguente funzioni:

  • Porta in cima: permette di spostare l'ordine delle linee contabili dei beni o dei servizi;
  • Inverti con riga precedente: permette di spostare l'ordine delle singole linee;
  • Duplica linea: consente di farne un duplicato;
  • Cancella linea: puoi eliminarla.

Cliccando su ALTRO hai accesso ad ulteriori funzionalità:

  • Aggiungi linee da lista PRODOTTI E SERVIZI;
  • Aggiungi linee da file excel;
  • Aggiungi linea da importo lordo;
  • Aggiungi linea bollo a carico del cliente.

RIEPILOGO CONTEGGI

In questa sotto sezione il sistema raggruppa i totali delle singole linee (prestazioni o beni/servizi):

  • competenze: il valore deriva dalla somma dei beni/servizi presenti in elenco;
  • IVA: il valore totale è determinato dalla somma dell'imposta applicata sulla singola linea;
  • lordo: indica la somma tra Totale competenze e Totale IVA;
  • da pagare: indica l'importo totale che devi pagare.

Cliccando su Mostra tutti i campi vengono visualizzati i campi da personalizzare che possono influire sul Totale da pagare:

  • Ritenuta d'acconto;
  • Ritenuta previdenziale;
  • Arrotondamento.

Cliccando su Aggiorna i conteggi il sistema aggiorna i conteggi sulla base di eventuali modifiche fatte nella sezione Prestazioni o Beni/Servizi o nella la sezione di Riepilogo conteggi.

Se preferisci salvare i dati inseriti nell'autofattura fornitore, clicca su SALVA, per uscire premi ESCI.

Per uscire senza salvare i dati inseriti, premi ESCI.

Dati opzionali dell'autofattura

Cliccando su DATI AGGIUNTIVI DOUMENTO (configurazione opzionale) e, successivamente, su AGGIUNGI puoi inserire dati e parametri accessori alla parte generale dell'autofattura fornitore.

Di seguito trovi un elenco dei parametri opzionali.  Una volta scelti e completati, clicca su CONFERMA oppure ESCI per tornare indietro:

  • 1.2.3 Stabile Organizzazione;
  • 2.1.1.8 Sconto/Maggiorazione;
  • 2.1.1.11 Causale (aggiuntiva);
  • 2.1.2 Dati Ordine Acquisto;
  • 2.1.3 Dati Contratto;
  • 2.1.4 Dati Convenzione;
  • 2.1.5 Dati Ricezione;
  • 2.1.6 Dati Fatture Collegate;
  • 2.1.7 Dati SAL (Stato Avanzamento Lavori);
  • 2.1.8 Dati DDT (Documento Di Trasporto);
  • 2.1.9 Dati Trasporto;
  • 2.1.10 Fattura Principale.

Una volta terminata la creazione dell'autofattura, clicca su AZIONI  e, successivamente, su Invia a SdI per ottemperare agli obblighi di legge.

Nel caso ci siano dubbi sulla correttezza del documento creato (XML), clicca su AZIONI per effettuare i seguenti controlli:

  • Salva e genera PDF;
  • Mostra anteprima PDF: per vedere il layout grafico con l’inserimento delle giuste informazioni presenti nell'autofattura;
  • Verifica XML;
  • Mostra anteprima XML: per dare uno sguardo alla versione XML che verrà generata prima e per l’invio;
  • Estrai XML non firmato: per poter salvare l'autofattura senza la firma digitale di Fattura24;
  • Invia a SdI.

Per uscire senza salvare i dati inseriti, premi ESCI.

1.2 NOTE

Una volta compilati i campi nella sotto scheda DATI, puoi inserire, nella scheda NOTE, un appunto interno che accompagni la fattura.

Clicca su NOTE e accedi alla seguente sotto scheda.

Autofattura per conto fornitore

Come da disposizioni dell'Agenzia delle Entrate, i dati presenti nel campo NOTE non saranno inseriti nel documento XML, che verrà spedito allo SdI.

Se momentaneamente preferisci salvare solo i dati dell'autofattura fornitore, clicca su SALVA se, invece, vuoi generare anche il PDF, clicca su AZIONI quindi su Salva e genera PDF.

Per uscire senza salvare i dati inseriti, premi ESCI.

1.3 ALLEGATI

La sotto scheda ALLEGATI riporta l'elenco completo dei file allegati al documento (xml, p7m, pdf o diverso formato).

Clicca su ALLEGATI e accedi alla seguente sotto scheda.

Autofattura per conto fornitore

Nel campo Modello documento di cortesia, puoi scegliere il modello che vuoi utilizzare, come copia di cortesia, tra i modelli di sistema disponibili per le diverse classi documentali.

Se preferisci creare un nuovo modello a partire da zero oppure, creare un nuovo modello a partire da uno dei nostri, all'interno di CONFIGURAZIONE, trovi l'Editor dei modelli dove puoi creare un layout grafico personalizzato.

Utilizzando la funzionalità TRASCINA O CLICCA QUI PER IMPORTARE UN FILE è possibile aggiungere altri allegati, all'interno del documento, trascinandoli dal desktop o caricandoli dal tuo dispositivo.

Una volta generato il PDF del documento tramite AZIONI o caricati altri allegati, appariranno i seguenti simboli al fianco di ciascuno:

  • consente di scaricare il documento;
  • permette di stampare il documento;
  • accedi ai seguenti comandi:
    • Apri nel browser: puoi vedere l'anteprima dell'allegato all'interno di una pagina web del tuo browser predefinito ed utilizzare le funzioni che questo rende disponibili;
    • Elimina: elimini l'allegato;
    • Rinomina all.to: rinomini l'allegato, in questo caso ti invitiamo sempre a prestare attenzione.

Se momentaneamente preferisci salvare solo i dati dell'autofattura, clicca su SALVA se, invece, vuoi generare anche il PDF, clicca su AZIONI e quindi su Salva e genera PDF.

Per uscire senza salvare i dati inseriti, premi ESCI.

1.4 EMAIL

In questa sotto scheda puoi spedire, via email, i tuoi documenti tramite Fattura24, senza dover utilizzare il tuo provider di posta.

Se preferisci, puoi utilizzare il tuo server di posta che puoi attivare e configurare il widget SMTP in APP e Servizi esterni.

Clicca su EMAIL e accedi alla seguente sotto scheda.

Autofattura per conto fornitore

Puoi impostare i seguenti campi:

  • Mittente: puoi usare l'indirizzo del Profilo fatturazione o quello usato per la creazione dell'account (amministratore);
  • Destinatario: il sistema propone l'indirizzo email preso dalla scheda di contatto del cliente;
  • In Copia: permette di inserire un destinatario a cui inviare la stessa email;
  • Metti in "Copia Nascosta": impostando questo campo su SI riceverai copia della email inviata al cliente;
  • Spunta i file che vuoi allegare a questa email: qui vengono elencati tutti gli allegati presenti nella sotto scheda ALLEGATI; se vuoi inviarli (tutti, una parte o solo uno) clicca su    per attivare la selezione , l'invio è opzionale;
  • Modello: permette di scegliere il modello email, che puoi personalizzare preventivamente, tramite l'Editor email presente nella sezione Modelli in CONFIGURAZIONE;
  • Oggetto: il sistema valorizza questo campo con il nome, il sezionale e la data del documento; puoi personalizzarlo;
  • Testo: scrivi un testo che accompagna il documento o i documenti in allegato.

Completata la configurazione della scheda EMAIL, puoi spedirla.

Come personalizzare l'email

Tramite la funzione OPZIONI hai a disposizione le seguenti opzioni:

  • Salva come nuovo modello: il testo nuovo da te creato (o quello di default modificato), può essere salvato ed essere utilizzato in futuro;
  • Copia testo da altra email: puoi copiare il testo da un email inviata in passato; il sistema mette a disposizione l'elenco delle email inviate;
  • Aggiungi link Paypal: nel corpo dell'email puoi aggiungere il link Paypal e permettere al cliente di saldare velocemente l'importo a dovuto.

Ti ricordo, che se usi la funzione Salva come nuovo modello, puoi modificare e/o cancellare il modello nella scheda Editor Email presente nella sezione Modelli in CONFIGURAZIONE.

Finita la configurazione della email è possibile inviarla cliccando su INVIA EMAIL.

Se momentaneamente preferisci salvare solo i dati dell'autofattura, clicca su SALVA se, invece, vuoi generare anche il PDF, clicca su AZIONI e quindi su Salva e genera PDF.

Per uscire senza salvare i dati inseriti, premi ESCI.

2. Crea TD20 per regolarizzazione

All'interno della sezione Autofatture fornitore, clicca su NUOVO e, successivamente, su Autofattura per regolarizzazione acquisto per aprire la seguente scheda.

Autofattura per conto fornitore

La scheda di creazione del documento è composta da diverse sotto schede:

  1. Dati;
  2. Note;
  3. Allegati;
  4. Email.

Analizziamole di seguito.

2.1 DATI

È la prima sotto scheda che consente di completare i seguenti dati:

  • Numero: numero di sezionale progressivo;
  • Fornitore: inserisci il nome o la ragione sociale oppure, tramite AZIONI , puoi effettuare altre operazioni:
    • Crea nuovo contatto in rubrica: permette di creare un nuovo contatto e, al salvataggio del documento, aggiungerlo inRUBRICA;
    • Ricerca avanzata in rubrica: consente di richiamare il fornitore dalla rubrica;
    • Cerca nel VIES: permette, una volta inserita la partita IVA del fornitore, di recuperarne gli altri dati dalla banca dati europea;
  • Tipo doc: rappresenta il codice identificativo del documento elettronico stabilito dall’Agenzia delle Entrate; in questo caso è il TD20 (autofattura per regolarizzazione e integrazione fatture - ex art. 6, comma 8 e 8bis. D.lgs 471/97 o art. 46, comma 5 D.l. 331/93);
  • Data: generalmente è la data in cui si effettua l'operazione;
  • P.IVA: inserisci la partita IVA del fornitore oppure, tramite AZIONI , puoi effettuare altre operazioni:
    • verifica sul sito dell'AdE;
    • cerca nel VIES;
  • C.F.: inserisci il codice fiscale del fornitore e, tramite VERIFICA, puoi controllarne la correttezza nel sito dell'Agenzia delle Entrate;
  • Esigibilità IVA: tramite questa sezione puoi scegliere:
    • immediata;
    • differita;
    • split payment;
    • non indicata;
  • Bollo: puoi decidere se utilizzarlo oppure no scegliendo tra:
    • non presente;
    • virtuale;
  • Codice SDI: è il codice che ti permette di utilizzare il canale di inoltro del documento di Fattura24;
  • Causale: inserisci la natura dell'operazione.

PRESTAZIONI o BENI/SERVIZI

Per completare le informazioni relative al servizio, puoi valorizzare i seguenti campi:

  • Importo netto: inserisci l'importo unitario al netto dell'IVA;
  • Quantità (Q.tà): definisci la quantità;
  • U.M.: indicare l'unità di misura in riferimento alla quantità;
  • Sconto: all'importo unitario puoi applicare una percentuale di sconto (opzionale);
  • IVA: trovi disponibili di sistema, diverse aliquote IVA nonché, quelle che eventualmente hai precedentemente creato;
  • Totale linea n.1: indica il totale della singola linea comprensiva delle quantità e dell'eventuale sconto;
  • Codice: è un campo di ricerca collegato alla sezione PRODOTTI E SERVIZI; inserito il codice del prodotto o del servizio, il sistema ti permetterà di selezionarlo e agganciarlo;
  • Prodotto: è un campo di ricerca sempre collegato alla sezione PRODOTTI E SERVIZI; inserito il nome del prodotto o del servizio, il sistema ti permetterà di selezionarlo e agganciarlo.

Cliccando qui è possibile usare le seguenti funzioni:

  • calcolo netto: il sistema permette di calcolare l'importo netto inserendo l'importo lordo;
  • duplica linea: consente rapidamente di duplicare una linea (bene/servizio).

Con + AGGIUNGI BENE/SERVIZIO puoi aggiungere una nuova linea (prodotto/servizio); in questo caso, il sottomenu presente all'interno di si amplierà delle seguente funzioni:

  • Porta in cima: permette di spostare l'ordine delle linee contabili dei beni o dei servizi;
  • Inverti con riga precedente: permette di spostare l'ordine delle singole linee;
  • Duplica linea: consente di farne un duplicato;
  • Cancella linea: puoi eliminarla.

Cliccando su ALTRO hai accesso ad ulteriori funzionalità:

  • Aggiungi linee da lista PRODOTTI E SERVIZI;
  • Aggiungi linee da file excel;
  • Aggiungi linea da importo lordo;
  • Aggiungi linea bollo a carico del cliente.

RIEPILOGO CONTEGGI

In questa sotto sezione il sistema raggruppa i totali delle singole linee (prestazioni o beni/servizi):

  • competenze: il valore deriva dalla somma dei beni/servizi presenti in elenco;
  • IVA: il valore totale è determinato dalla somma dell'imposta applicata sulla singola linea;
  • lordo: indica la somma tra Totale competenze e Totale IVA;
  • da pagare: indica l'importo totale che il cliente deve pagare.

Cliccando su Mostra tutti i campi vengono visualizzati i campi da personalizzare che possono influire sul Totale da pagare:

  • Ritenuta d'acconto;
  • Ritenuta previdenziale;
  • Arrotondamento.

Cliccando su Aggiorna i conteggi il sistema aggiorna i conteggi sulla base di eventuali modifiche fatte nella sezione Prestazioni o Beni/Servizi o nella la sezione di Riepilogo conteggi.

Se preferisci salvare i dati inseriti nell'autofattura fornitore, clicca su SALVA, per uscire premi ESCI.

Per uscire senza salvare i dati inseriti, premi ESCI.

Dati opzionali dell'autofattura

Cliccando su DATI AGGIUNTIVI DOUMENTO (configurazione opzionale) e, successivamente, su AGGIUNGI puoi inserire dati e parametri accessori alla parte generale della fattura elettronica.

Di seguito trovi un elenco dei parametri opzionali.  Una volta scelti e completati, clicca su CONFERMA oppure ESCI per tornare indietro:

  • 1.2.3 Stabile Organizzazione;
  • 2.1.1.8 Sconto/Maggiorazione;
  • 2.1.1.11 Causale (aggiuntiva);
  • 2.1.2 Dati Ordine Acquisto;
  • 2.1.3 Dati Contratto;
  • 2.1.4 Dati Convenzione;
  • 2.1.5 Dati Ricezione;
  • 2.1.6 Dati Fatture Collegate;
  • 2.1.7 Dati SAL (Stato Avanzamento Lavori);
  • 2.1.8 Dati DDT (Documento Di Trasporto);
  • 2.1.9 Dati Trasporto;
  • 2.1.10 Fattura Principale.

Una volta terminata la creazione dell'autofattura, clicca su AZIONI  e, successivamente, su Invia a SdI per ottemperare agli obblighi di legge.

Nel caso ci siano dubbi sulla correttezza del documento creato (XML), clicca su AZIONI  per effettuare i seguenti controlli:

  • Salva e genera PDF;
  • Mostra anteprima PDF: per vedere il layout grafico con l’inserimento delle giuste informazioni presenti nell'autofattura;
  • Verifica XML;
  • Mostra anteprima XML: per dare uno sguardo alla versione XML che verrà generata prima e per l’invio;
  • Estrai XML non firmato: per poter salvare l'autofattura senza la firma digitale di Fattura24;
  • Invia a SdI.

Per uscire senza salvare i dati inseriti, premi ESCI.

2.2 NOTE

Una volta compilati i campi nella sotto scheda DATI, puoi inserire, nella scheda NOTE, un appunto interno che accompagni la fattura.

Clicca su NOTE e accedi alla seguente sotto scheda.

Fatture elettroniche

Come da disposizioni dell'Agenzia delle Entrate, i dati presenti nel campo NOTE non saranno inseriti nel documento XML, che verrà spedito allo SdI.

Se momentaneamente preferisci salvare solo i dati dell'autofattura fornitore, clicca su SALVA se, invece, vuoi generare anche il PDF, clicca su AZIONI quindi su Salva e genera PDF.

Per uscire senza salvare i dati inseriti, premi ESCI.

2.3 ALLEGATI

La sotto scheda ALLEGATI riporta l'elenco completo dei file allegati al documento (xml, p7m, pdf o diverso formato).

Clicca su ALLEGATI e accedi alla seguente sotto scheda.

Fatture elettroniche

Nel campo Modello documento di cortesia, puoi scegliere il modello che vuoi utilizzare, come copia di cortesia, tra i modelli di sistema disponibili per le diverse classi documentali.

Se preferisci creare un nuovo modello a partire da zero oppure, creare un nuovo modello a partire da uno dei nostri, all'interno di CONFIGURAZIONE**, trovi l'[Editor dei modelli*](/manuale/configurazione/modelli/editor-documenti) dove puoi creare un layout grafico personalizzato.

Utilizzando la funzionalità TRASCINA O CLICCA QUI PER IMPORTARE UN FILE è possibile aggiungere altri allegati, all'interno del documento, trascinandoli dal desktop o caricandoli dal tuo dispositivo.

Una volta generato il PDF del documento tramite AZIONI o caricati altri allegati, appariranno i seguenti simboli al fianco di ciascuno:

  • consente di scaricare il documento;
  • permette di stampare il documento;
  • accedi ai seguenti comandi:
    • Apri nel browser: puoi vedere l'anteprima dell'allegato all'interno di una pagina web del tuo browser predefinito ed utilizzare le funzioni che questo rende disponibili;
    • Elimina: elimini l'allegato;
    • Rinomina all.to: rinomini l'allegato, in questo caso ti invitiamo sempre a prestare attenzione.

Se momentaneamente preferisci salvare solo i dati dell'autofattura, clicca su SALVA se, invece, vuoi generare anche il PDF, clicca su AZIONI e quindi su Salva e genera PDF.

Per uscire senza salvare i dati inseriti, premi ESCI.

2.4 EMAIL

In questa sotto scheda puoi spedire, via email, i tuoi documenti tramite Fattura24, senza dover utilizzare il tuo provider di posta.

Se preferisci, puoi utilizzare il tuo server di posta che puoi attivare e configurare il widget SMTP in APP e Servizi esterni.

Clicca su EMAIL e accedi alla seguente sotto scheda.

Autofattura per conto fornitore

Puoi impostare i seguenti campi:

  • Mittente: puoi usare l'indirizzo del Profilo fatturazione o quello usato per la creazione dell'account (amministratore);
  • Destinatario: il sistema propone l'indirizzo email preso dalla scheda di contatto del cliente;
  • In Copia: permette di inserire un destinatario a cui inviare la stessa email;
  • Metti in "Copia Nascosta": impostando questo campo su SI riceverai copia della email inviata al cliente;
  • Spunta i file che vuoi allegare a questa email: qui vengono elencati tutti gli allegati presenti nella sotto scheda ALLEGATI; se vuoi inviarli (tutti, una parte o solo uno) clicca su    per attivare la selezione , l'invio è opzionale;
  • Modello: permette di scegliere il modello email, che puoi personalizzare preventivamente, tramite l'Editor email presente nella sezione Modelli in CONFIGURAZIONE;
  • Oggetto: il sistema valorizza questo campo con il nome, il sezionale e la data del documento; puoi personalizzarlo;
  • Testo: scrivi un testo che accompagna il documento o i documenti in allegato.

Completata la configurazione della scheda EMAIL, puoi spedirla.

Come personalizzare l'email

Tramite la funzione OPZIONI hai a disposizione le seguenti opzioni:

  • Salva come nuovo modello: il testo nuovo da te creato (o quello di default modificato), può essere salvato ed essere utilizzato in futuro;
  • Copia testo da altra email: puoi copiare il testo da un email inviata in passato; il sistema mette a disposizione l'elenco delle email inviate;
  • Aggiungi link Paypal: nel corpo dell'email puoi aggiungere il link Paypal e permettere al cliente di saldare velocemente l'importo a dovuto.

Ti ricordo, che se usi la funzione Salva come nuovo modello, puoi modificare e/o cancellare il modello nella scheda Editor Email presente nella sezione Modelli in CONFIGURAZIONE.

Finita la configurazione della email è possibile inviarla cliccando su INVIA EMAIL.

Se momentaneamente preferisci salvare solo i dati dell'autofattura, clicca su SALVA se, invece, vuoi generare anche il PDF, clicca su AZIONI e quindi su Salva e genera PDF.

Per uscire senza salvare i dati inseriti, premi ESCI.

Altri avvisi e funzioni

In tutte le sezioni sono disponibili ulteriori funzioni molto utili per gestire i vari documenti.

Cliccando su    puoi selezionare () i documenti che preferisci per effettuare delle operazioni di gruppo.

La ti aiuta a capire se il documento:

  • non è stato spedito via email ();
  • è stato spedito via email ();
  • è stato visualizzato in anteprima ().

A destra di ogni linea contabile, cliccando su , puoi accedere ai seguenti comandi:

  • Scarica allegati: scarichi in una cartella tutti gli allegati presenti nella fattura;
  • Estratto conto: accedi all'estratto conto, dove sono disponibili tutti i documenti ed i pagamenti associati;
  • Elimina: cancelli il documento.

La tabella, come tutte quelle presenti in Fattura24, è personalizzabile; tramite l’icona in basso a sinistra , è possibile decidere quali colonne nascondere e quali mantenere visibili.

info

Come chiarito dal provvedimento del 30 aprile 2018, l'Agenzia delle Entrate mette a disposizione un servizio gratuito e automatico di conservazione a norma delle fatture (per 15 anni), al quale l'utente, se vorrà, potrà aderire.