Passa al contenuto principale

Inserire step aggiuntivi

Negli scenari più comuni siamo abituati a pensare che con Zapier si possano mettere in comunicazione due applicazioni per volta.

Mentre facciamo i test ci possiamo rendere conto che non sempre tutto è così semplice né così immediato come vorremmo.

Facciamo qualche esempio pratico: quanti modi conoscete per scrivere una data?

Simile tema di complessità anche per gli importi: dalle calcolatrici e dai computer siamo abituati a gestire il punto come separatore dei decimali, molto meno a immaginare la virgola per delimitare le migliaia.

Per far fronte a situazioni di questo genere può essere opportuno inserire nel nostro Zap uno o più passaggi intermedi.

Zapier ce ne offre alcuni di fabbrica:

  • Paths;
  • Filter;
  • Delay;
  • Formatter;
  • Schedule.

Ne vediamo un paio a titolo esemplificativo ma non esaustivo.

Attenzione

Per utilizzare uno di questi step intermedi potrebbe essere necessario sottoscrivere uno dei piani di abbonamento a Zapier.

Il primo strumento è il Formatter (documentazione in inglese): tramite questo strumento possiamo convertire una data o un numero nel formato che desideriamo (tra quelli che possiamo scegliere in un menu a tendina), manipolare un testo - ad esempio troncarne una parte - e così via.

Grazie a Filter (documentazione in inglese), invece, possiamo inserire delle condizioni prima di mandare avanti il processo e arrivare allo step finale; da ultimo può farci molto comodo Delay (documentazione in inglese), volendo anche in abbinamento a Schedule (documentazione in inglese), per programmare orari e giorni per le nostre azioni, nonché stabilire un intervallo di tempo tra l'una e l'altra.

Nella documentazione di Zapier che trovate qui (documentazione in inglese) potrete sicuramente approfondire al meglio!