Passa al contenuto principale

Creare una fattura elettronica

La chiamata che dovrai fare per creare una fattura elettronica avrà le seguenti caratteristiche.

Chiamata
Endpoint: 

https://www.app.fattura24.com/api/v0.3/SaveDocument

Parametri da passare in Post:

apiKey: API KEY associata al proprio account;
xml: una stringa simile alla seguente, contenente i dati del contatto da creare.

Esempio XML:

<?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?>
<Fattura24>
<Document>
<DocumentType>FE</DocumentType>
<CustomerName><![CDATA[Ferramenta Tal Dei Tali Srl]]></CustomerName>
<CustomerAddress><![CDATA[Via Roma n.49]]></CustomerAddress>
<CustomerPostcode>00100</CustomerPostcode>
<CustomerCity>Roma</CustomerCity>
<CustomerProvince>RM</CustomerProvince>
<CustomerCountry>IT</CustomerCountry>
<CustomerFiscalCode/>
<CustomerVatCode>01993350332</CustomerVatCode>
<CustomerCellPhone>test@test.com</CustomerCellPhone>
<CustomerEmail>test@test.it</CustomerEmail>
<Object><![CDATA[Vendita alla cassa]]></Object>
<FeCustomerPec>test@pec.it</FeCustomerPec>
<FeDestinationCode>0000000</FeDestinationCode>
<FePaymentCode>MP05</FePaymentCode>
<PaymentMethodName>UBI Banca</PaymentMethodName>
<PaymentMethodDescription>IT87A031110321</PaymentMethodDescription>
<TotalWithoutTax>220.00</TotalWithoutTax>
<VatAmount>44.00</VatAmount>
<Total>264.00</Total>
<FootNotes/>
<SendEmail>false</SendEmail>
<Rows>
<Row>
<Description><![CDATA[Prodotto A]]></Description>
<Qty>1</Qty>
<Price>100.00</Price>
<VatCode>22</VatCode>
<VatDescription>22%</VatDescription>
</Row>
<Row>
<Description><![CDATA[Prodotto B]]></Description>
<Qty>1</Qty>
<Um/>
<Price>100.00</Price>
<VatCode>22</VatCode>
<VatDescription>22%</VatDescription>
</Row>
<Row>
<Description><![CDATA[Spese di spedizione]]></Description>
<Qty>1</Qty>
<Price>20.00</Price>
<VatCode>0</VatCode>
<VatDescription>0%</VatDescription>
<FeVatNature>N4</FeVatNature>
</Row>
</Rows>
</Document>
</Fattura24>
ESEMPIO

In questo file potrai trovare un file xml di esempio per creare una semplice fattura elettronica: Fe.xml.

Come avrai notato l'XML è praticamente identico all'XML utilizzato per creare un documento generico o una fattura tradizionale in formato PDF.

Ci sono però 5 campi in più che devi tenere in considerazione perchè specifici per la fatturazione elettronica:

  • VatType andrà aggiunto se è necessario indicare l'Esigibilità IVA (I: immediata, S: Split payment, D: Differita);
  • FeVirtualStamp andrà aggiunto nel caso di applicazione del Bollo Virtuale in Fattura elettronica (V: attivo);
  • FeCustomerPec andrà valorizzato con l'indirizzo PEC (se disponibile) del cliente al quale si sta emettendo fattura;
  • FeDestinationCode andrà valorizzato con il codice destinatario del cliente (se disponibile):
    • MP01 per i pagamenti in contanti;
    • MP05 per i pagamenti tramite bonifico;
    • MP08 per i pagamenti tramite carta di credito;
    • MP12 per i pagamenti tramite Riba il FePaymentCode andrà valorizzato con uno di questi valori.

Se e solo se viene utilizzato MP05 dovrai valorizzare il tag PaymentMethodDescription con l'IBAN del venditore; in FeVatNature andrà aggiunto nello 'row' di dettaglio dei prodotti/servici se e solo se l'aliquota di riferimento è allo 0%. Il campo serve per indicare all'Agenzia delle Entrate la tipologia di aliquota e andrà valorizzato con uno di questi valori:

  • N1 escluse ex art. 15;
  • N2.# non soggette;
  • N3.# non imponibili;
  • N4 esenti;
  • N5 regime del margine;
  • N6.# inversione contabile (reverse charge).

Nel precedente elenco la voce # andrà sostituita con una delle sotto codifiche previste dall'Agenzia delle Entrate (ad esempio: N2.3).

IMPORTANTE

I campi FeCustomerPec e FeDestinationCode sono da considerarsi non obbligatori se il destinatario della fattura è un consumatore finale senza P.IVA, diversamente almeno uno dei due campi dovrà essere correttamente valorizzato.

Attualmente le API di Fattura24 non permettono la creazione di nota di credito elettroniche.

ATTENZIONE

La fatturazione elettronica è un'innovazione enorme per noi che emettiamo fatture ma anche i nostri clienti che le ricevono. Quest'ultimi, come saprete, non sempre forniscono i dati corretti per l'emissione delle fatture e questo ci obbliga ad essere molto cauti nell'attivare i nostri automatismi. A fronte di questo l'invio automatico delle fatture all'Agenzia delle Entrate sarà per i primi mesi del 2019 disabilitato, sarà quindi vostra cura entrare in Fattura24, aprire le fatture create tramite API, verificare che i dati dei vostri clienti siano corretti e quindi inviare la fattura all'Agenzia delle Entrate cliccando sull'apposito pulsante Invio.