Canale di invio e ricezione
accreditato SdI.
Sistema di Interscambi
Telefono
+39.06-40402261

Marca da bollo

Dizionario di contabilità

A
Abbuono
Acconto IVA
Acquisto
AgID
Ammortamento
Analisi di bilancio
Anno fiscale
Anticipo fatture
AssoSoftware
Archiviazione elettronica
ARERA
Asset Turnover
ATECO
Attività
Autofattura
Azienda
Azione
B
B2B
B2B2C
B2C
B2G
B2X
Bilancio di esercizio
Bilancio di previsione
Bilancino
Break even point
Brevetto
Budget vs Actual
Business Angel
Business plan
C
Canali telematici
Capitale circolante
Capitale sociale
Cash flow
Carta di credito
CNS
Cassetto fiscale
Centro di costo
Cessionario e committente
Cespite
Codice di attività
Codici CIG e CUP
Codici fattura elettronica
Codice destinatario
Codice fiscale
CONAI
Conferma dell'ordine
Conservazione sostitutiva
Contabilità
Conto corrente
Conto economico
Contributo previdenziale
Cooperativa
Costo medio ponderato
Credito
Credito d'imposta
Crowdfunding
D
Data di emissione
Data di scadenza
Debito
Dichiarazione IVA
Disinvestimento
Ditta individuale
Dividendo
DDT
Drop shipping
DUNS
DURC
E
E-commerce
E-fattura
elDAS
ENASARCO
Entratel
Esenzione fiscale
Esenzione IVA
Esterometro
F
Factoring
Fattura
Fattura accompagnatoria
Fattura di cortesia
Fattura differita
Fattura elettronica
Fattura omaggio
Fattura PA
Fattura proforma
Fatture e Corrispettivi
FEA
FIFO
Firma digitaleE
Fisco online
Franchising
G
Gig economy
Goodwill
Gestione separata INPS
I
IBAN
Imponibile
Imposta
Incubatore d'impresa
Indice di indebitamento
INARCASSA
Inflazione
Insolvenza
Interesse
IRAP
IRES
IRPEF
ISA
IVA
J
Joint venture
L
LEI
Lettore carte di credito
Libro giornale
Libro maestro
LIFO
Liquidazione IVA
Lotteria scontrini
M
Marca da bollo
Micro impresa
Mission
Modalità di pagamento
Model canvas
Modello di fattura in Excel
Modello di fattura in Word
Modello INTRASTAT
Modello UNICO
N
NACE
Natura IVA
Nota di credito
Nota spese
Numero fattura
Numero REA
O
OCR
OIC
Open innovation
OTP
P
P2B
Parcella
Partita doppia
Partita IVA
Passività
Patent box
Patrimonio netto
PEC
Perdita
Prestazione occasionale
Preventivo fiscale
Principio di cassa
Principio di competenza
Q
QR code
R
Regione sociale
Rappresentante fiscale
Ravvedimento operoso
Regime fiscale semplificato
Regime forfettario
Regime IVA per cassa
Regime IOSS
Regime MOSS
Regime ordinario
Registro dei corrispettivi
Registro IVA
Reverse charge
Ricevuta fiscale
Riconciliazione bancaria
Rimborso IVA
Rimessa diretta
Ritenuta d'acconto
Ritenuta previdenziale
Rivalsa
ROA
S
SCIA
Sconto
Scontrino telematico
Scorporo IVA
Sezionale fattura
SdI (Sistema di Interscambio)
Società di diritto
Sollecito
Sostituto d'imposta
Spesometro
Split payment
S.r.l.
S.r.l.s.
Start up
Stato patrimoniale
Storno fattura
Studi di settore
Surcharge
SWIFT e BIC
T
Tasso di cambio
Tonnage tax
V
Valuta
Venture capital
VIES
Vision
Volume d'affari
X
XML
Fattura elettronica

Prova Fattura24

GRATIS

per 30 giorni

CLICCA QUI

La marca da bollo, tramite apposito provvedimento, fu introdotta dall’Agenzia delle Entrate fornendo le istruzioni e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati.

 

La novità, vera a propria, riguardava il modello di dichiarazione dell’imposta di bollo, che da quel momento si doveva assolvere in maniera virtuale.

 

Com’è noto la marca è un’imposta sostitutiva che va applicata su ricevute, fatture e fatture elettroniche in casi specifici – che vedremo a breve – quando il totale dell’importo è superiore a 77,47 euro.

 

Quando e come applicarla

Come dicevamo in precedenza la marca da bollo va applicata nel caso di emissione di fatture, fatture elettroniche o ricevute con importi superiori ai 77,47 euro.

 

Nel dettaglio, i casi in cui è necessario applicare l’imposta di bollo sono:

  • fuori campo iva;
  • esenti Iva;
  • escluse da iva;
  • non imponibile.

 

Nei casi sopra indicati sarà necessario acquistare una marca da bollo tradizionale ed applicarla al documento di vendita.

 

In alternativa è possibile applicare la marca da bollo virtuale, molto utile per chi emette molti documenti di vendita aggiungendo l’imposta in oggetto.

 

Marca virtuale

Essa si distingue per l’applicazione su:

  • fatture standard;
  • fatture elettroniche.

 

La marca da bollo virtuale permette di evitare l’acquisto delle singole marche da bollo da applicare ai documenti di vendita, nel caso delle fatture elettroniche sarà infatti sufficiente segnalare la presenza del bollo virtuale sul file XML e versare trimestralmente l’importo relativo all’imposta secondo le scadenze specificate dall’Agenzia delle Entrate.

 

Tale modalità non è possibile nel caso delle fatture standard.

 

In questo secondo caso sarà necessario segnalare la presenza del bollo all’interno della fattura, con relativo importo, e presentare una dichiarazione telematica entro il 31 gennaio attraverso i servizi dell’Agenzia delle Entrate; all’interno della dichiarazione bisognerà inserire il numero di documenti di vendita implicati.

 

Dopo aver fatto le verifiche, L’Agenzia delle Entrate provvederà a liquidare in modo consecutivo l’imposta, avvertendo il contribuente tramite appositi canali. Il contribuente dovrà quindi procedere al pagamento dell’imposta in modo bimestrale.

 

Stai cercando i significati di altri termini? Clicca qui.

A
Abbuono
Acconto IVA
Acquisto
AgID
Ammortamento
Analisi di bilancio
Anno fiscale
Anticipo fatture
AssoSoftware
Archiviazione elettronica
ARERA
Asset Turnover
ATECO
Attività
Autofattura
Azienda
Azione
B
B2B
B2B2C
B2C
B2G
B2X
Bilancio di esercizio
Bilancio di previsione
Bilancino
Break even point
Brevetto
Budget vs Actual
Business Angel
Business plan
C
Canali telematici
Capitale circolante
Capitale sociale
Cash flow
Carta di credito
CNS
Cassetto fiscale
Centro di costo
Cessionario e committente
Cespite
Codice di attività
Codici CIG e CUP
Codici fattura elettronica
Codice destinatario
Codice fiscale
CONAI
Conferma dell'ordine
Conservazione sostitutiva
Contabilità
Conto corrente
Conto economico
Contributo previdenziale
Cooperativa
Costo medio ponderato
Credito
Credito d'imposta
Crowdfunding
D
Data di emissione
Data di scadenza
Debito
Dichiarazione IVA
Disinvestimento
Ditta individuale
Dividendo
DDT
Drop shipping
DUNS
DURC
E
E-commerce
E-fattura
elDAS
ENASARCO
Entratel
Esenzione fiscale
Esenzione IVA
Esterometro
F
Factoring
Fattura
Fattura accompagnatoria
Fattura di cortesia
Fattura differita
Fattura elettronica
Fattura omaggio
Fattura PA
Fattura proforma
Fatture e Corrispettivi
FEA
FIFO
Firma digitaleE
Fisco online
Franchising
G
Gig economy
Goodwill
Gestione separata INPS
I
IBAN
Imponibile
Imposta
Incubatore d'impresa
Indice di indebitamento
INARCASSA
Inflazione
Insolvenza
Interesse
IRAP
IRES
IRPEF
ISA
IVA
J
Joint venture
L
LEI
Lettore carte di credito
Libro giornale
Libro maestro
LIFO
Liquidazione IVA
Lotteria scontrini
M
Marca da bollo
Micro impresa
Mission
Modalità di pagamento
Model canvas
Modello di fattura in Excel
Modello di fattura in Word
Modello INTRASTAT
Modello UNICO
N
NACE
Natura IVA
Nota di credito
Nota spese
Numero fattura
Numero REA
O
OCR
OIC
Open innovation
OTP
P
P2B
Parcella
Partita doppia
Partita IVA
Passività
Patent box
Patrimonio netto
PEC
Perdita
Prestazione occasionale
Preventivo fiscale
Principio di cassa
Principio di competenza
Q
QR code
R
Regione sociale
Rappresentante fiscale
Ravvedimento operoso
Regime fiscale semplificato
Regime forfettario
Regime IVA per cassa
Regime IOSS
Regime MOSS
Regime ordinario
Registro dei corrispettivi
Registro IVA
Reverse charge
Ricevuta fiscale
Riconciliazione bancaria
Rimborso IVA
Rimessa diretta
Ritenuta d'acconto
Ritenuta previdenziale
Rivalsa
ROA
S
SCIA
Sconto
Scontrino telematico
Scorporo IVA
Sezionale fattura
SdI (Sistema di Interscambio)
Società di diritto
Sollecito
Sostituto d'imposta
Spesometro
Split payment
S.r.l.
S.r.l.s.
Start up
Stato patrimoniale
Storno fattura
Studi di settore
Surcharge
SWIFT e BIC
T
Tasso di cambio
Tonnage tax
V
Valuta
Venture capital
VIES
Vision
Volume d'affari
X
XML
Fattura elettronica

Prova Fattura24

GRATIS

per 30 giorni

CLICCA QUI