Passa al contenuto principale

BI-Comp

Banca d'Italia COMPensazione

Il BI-Comp (Banca d'Italia COMPensazione) è un sistema di compensazione dei pagamenti di importo non rilevante gestito dalla Banca d’Italia (bonifici, addebiti diretti, pagamenti effettuati con carte di debito e assegni).

Inoltre, gestisce anche i flussi connessi a pagamenti effettuati tramite SCT (SEPA Credit Transfer), SDD Core (SEPA Direct Debit Core) e SDD B2B (SEPA Direct Debit Business to Business) ed è in grado di interagire con altri organismi di ACH (Automated Clearing House) che operano in regime di libertà; in coerenza con il progetto SEPA (Single Euro Payments Area) per le infrastrutture.

Il Bi-Comp (Banca d'Italia COMPensazione) è articolato in due sottosistemi:

  • Recapiti locale (scambio materiale dei recapiti): vengono scambiati tra i partecipanti titoli di pagamento cartacei (effetti cambiari, vaglia, assegni circolari, assegni bancari e postali, fatture, quietanze, memorandum);
  • Dettaglio: tratta operazioni che non implicano lo scambio materiale di documenti contabili. Esso riceve dai sistemi di clearing pagamenti trattati in procedure elettroniche interbancarie (procedure interbancarie) che gestiscono flussi omogenei di operazioni.

Lo scambio dei recapiti si svolge nel corso di un’apposita seduta che ha inizio alle ore 09:30 e termina alle 12:00.

I saldi multilaterali calcolati per partecipante nei due sottosistemi sono inviati alla procedura di compensazione nazionale, nella quale si concorre a determinare il saldo multilaterale complessivo per aderente che, successivamente, verrà regolato in TARGET2 (Trans-European Automated Real-Time Gross Settlement Express Transfer System).

I sistemi di clearing, sottoposti alla sorveglianza sui sistemi di pagamento al dettaglio, sono sistemi caratterizzati da meccanismi di funzionamento formali e standardizzati e da regole comuni, volti a consentire ai loro partecipanti di eseguire lo scambio di informazioni di pagamento.

Le tipologie di operazioni scambiate nelle procedure interbancarie, nonché le regole di funzionamento delle medesime, sono definite dagli operatori.

Per consentire la raggiungibilità nell’area unica dei pagamenti in euro di controparti che non si avvalgono di BI-COMP per regolare pagamenti SEPA vengono offerti i servizi opzionali di interoperabilità con altri sistemi di pagamento al dettaglio e di tramitazione (mediazione) in STEP2.

Il sistema esegue sei cicli giornalieri di compensazione e invio al regolamento: uno notturno alle 21:00 e cinque diurni alle 07:15, alle 10:15, alle 12:00, alle 14:30 e alle 17:05.

In ogni ciclo vengono trattati i pagamenti eseguiti con i seguenti strumenti:

  • Strumenti domestici (contante, assegno, bonifico, addebito diretto, carte di pagamento comprese quelle a spendibilità limitata, e-payments, m-payments): solo al terzo ciclo, ore 12;
  • SCT (SEPA Credit Transfer): in tutti i cicli;
  • SDD Core (SEPA Direct Debit Core): solo al terzo ciclo, ore 12;
  • SDD B2B (SEPA Direct Debit Business to Business): solo al terzo ciclo, ore 12.