Canale di invio e ricezione
accreditato SdI

Sistema di Interscambi

Telefono
+39 06-40402261

Scadenze fiscali marzo 2021

Scadenze fiscali marzo 2021

Scadenze fiscali

Calendario 2021

Per maggiori dettagli visita il sito dell’Agenzia delle Entrate

Le nostra guide

Fattura elettronica

Prova Fattura24

GRATIS

per 30 giorni

Vuoi provare le funzionalità complete di Fattura24

Copia e incolla questo codice al momento della registrazione.

Qui di seguito trovate la calendarizzazione delle scadenze fiscali per il mese di febbraio; si tratta di 143 scadenze di diversa natura ma attenzione non sono tutte scadenze posticipate dai mesi scorsi causa l’emergenza epidemiologica attualmente in essere.

 

Per cercare di semplificare la lettura abbiamo creato una tabella che nelle ascisse riporta il calendario di ottobre mentre nelle ordinate vengono riportate le nature delle scadenze; l’incrocio di questi due dati riporta ad un numero che rappresenta il conteggio delle scadenze di quella natura per quella data. Ad esempio il 16 marzo2020 abbiamo 90 tipologie di nature di pagamento differenti; se cliccate sul numero delle singole nature andate direttamente all’elenco completo.

 

Vi ricordiamo che le scadenze possono subire proroghe, anticipazioni o modifiche di varia natura; a tal proposito vi consigliamo di consultare il calendario ufficiale che trovate sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Natura/Data01/0303/0310/0315/0316/0318/0322/0325/0331/03
ADEMPIMENTI CONTABILI
adempimenti contabili1--3-----
COMUNICAZIONI
comunicazioni5--115-1-6
DICHIARAZIONI
irpef--3------
ires--1------
irap--1------
iva--2------
altro1-2-2----
intra1------11
RAVVEDIMENTO
ravvedimento--8--2---
VERSAMENTI
irpef---------
addizionali---------
altro1---12---1
cedolare secca---------
ritenute----42----
iva4---13---2
ires---------
irap---------
imposte sostitutive----5----
imposta di registro-1------1
imposta di bollo4--------
Richieste/Domande/Istanze
Rich/Dom/Ist----1-1--

Scadenze 1 marzo 2021

Versamenti – Imposta bollo (01/03/2021)

  1. Rata bimestrale dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale – Versamento della 1° rata bimestrale dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale relativa alla dichiarazione presentata entro il 31 gennaio 2021;
  2. Rata dell’Imposta di bollo assolta in modo virtuale dovuta su vaglia cambiari e fedi di credito – Versamento dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale dovuta sui vaglia cambiari e sulle fedi di credito emessi relativamente al 4° trimestre del 2020;
  3. Rata bimestrale dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale sugli assegni bancari o postali in forma libera – Versamento della 1° rata bimestrale dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale dovuta sugli assegni bancari e postali in forma libera in circolazione. La rata deve essere versata mediante integrazione della rata bimestrale liquidata dall’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate sulla dichiarazione presentata entro il 31 gennaio ai sensi dell’art. 15 del D.P.R. n. 642 del 1972;
  4. Rata bimestrale dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale sui vaglia postali in forma libera – Versamento della 1° rata bimestrale dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale dovuta sui vaglia postali in forma libera in circolazione. La rata deve essere versata mediante integrazione della rata bimestrale liquidata dall’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate sulla dichiarazione presentata entro il 31 gennaio ai sensi dell’art. 15 del D.P.R. n. 642 del 1972;

Versamenti – Altro (01/03/2021)

  1. Imposta sulle assicurazioni: versamento mensile – Versamento dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di gennaio 2021 nonché gli eventuali conguagli dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di dicembre 2020;

Versamenti – IVA (01/03/2021)

  1. Enti non commerciali e agricoltori esonerati: IVA relativa ad acquisti intracomunitari – Liquidazione e versamento dell’Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese precedente;
  2. Enti non commerciali e agricoltori esonerati: IVA relativa ad acquisti intracomunitari – Liquidazione e versamento dell’Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese precedente;

Dichiarazioni – Intra (01/03/2021)

  1. Enti non commerciali e agricoltori esonerati: presentazione INTRA 12 – Dichiarazione mensile degli acquisti di beni e servizi da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato effettuati dagli enti non soggetti passivi IVA e dagli agricoltori esonerati (Modello INTRA 12);

Dichiarazioni – Altro (01/03/2021)

  1. Contratti di affitto di fondi rustici non formati per atto pubblico o scrittura privata autenticata: registrazione della denuncia annuale cumulativa – Registrazione della denuncia annuale cumulativa dei contratti di affitto di fondi rustici, non formati per atto pubblico o scrittura privata autenticata, posti in essere nell’anno precedente. Contestualmente alla denuncia deve essere presentata l’attestazione di pagamento dell’imposta di registro;

Comunicazione – Comunicazione (01/03/2021)

  1. Canone RAI: comunicazione all’Agenzia delle Entrate da parte dei soggetti che corrispondono pensioni senza vincolo di tesoreria unica – Comunicazione bimestrale all’Agenzia delle Entrate dei dati dei soggetti per i quali è cessata la trattenuta rateale del canone di abbonamento alla televisione, dell’importo trattenuto, di quello residuo e delle motivazioni della cessazione;
  2. Canone RAI: comunicazione all’Agenzia delle Entrate da parte dei soggetti che corrispondono redditi da pensione con vincolo di tesoreria unica – Comunicazione bimestrale all’Agenzia delle Entrate dei dati dei soggetti per i quali è cessata la trattenuta rateale del canone di abbonamento alla televisione, dell’importo trattenuto, di quello residuo e delle motivazioni della cessazione;
  3. Comunicazione annuale dei dati relativi alle forniture di documenti fiscali – Comunicazione annuale dei dati relativi alle forniture di documenti fiscali effettuate ai rivenditori e ai soggetti utilizzatori di tali documenti nell’anno precedente;
  4. Operatori finanziari: comunicazione mensile all’Anagrafe Tributaria dei dati riferiti al mese precedente – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti al mese solare precedente, relativi ai soggetti con i quali sono stati intrattenuti rapporti di natura finanziaria;
  5. Comunicazione liquidazioni periodiche IVA effettuate nel quarto trimestre solare precedente – Comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA effettuate nel quarto trimestre solare del 2020, da effettuare utilizzando il modello “Comunicazione liquidazioni periodiche IVA”;

Adempimenti contabili – Adempimenti contabili (01/03/2021)

  1. Conguaglio sui redditi di lavoro dipendente e assimilati – ;Scade il termine per effettuare il conguaglio tra le ritenute operate e l’imposta dovuta ai fini IRPEF sui redditi di lavoro dipendente ed assimilati e per la determinazione delle addizionali regionale e comunale all’IRPEF;

Scadenze 3 marzo 2021

Versamenti – Imposta di registro (03/03/2021)

  1. Contratti di locazione: registrazione e versamento imposta di registro – Versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/02/2021 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/02/2021;

Scadenze 10 marzo 2021

Dichiarazioni – Irpef (10/03/2021)

  1. Presentazione tardiva modello “REDDITI PF 2020” e della busta contenente la scheda per la scelta della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione dei redditi modello “REDDITI PF 2020” e della busta contenente la scheda per la scelta della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef;
  2. Presentazione tardiva della dichiarazione dei redditi degli eredi delle persone decedute nel 2019 o entro il 31 luglio 2020</u< – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione dei redditi modello “REDDITI PF 2020” e della busta contenente la scheda per la scelta della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef;
  3. Presentazione tardiva della dichiarazione dei redditi Modello “REDDITI SP 2020” – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione dei redditi Modello “REDDITI SP 2020”;

Dichiarazioni – IVA (10/03/2021)

  1. Presentazione tardiva della dichiarazione dei redditi Modello “REDDITI SP 2020” – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione dei redditi Modello “REDDITI SP 2020”;
  2. Presentazione tardiva Modello “REDDITI SC 2020” – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione dei redditi delle società di capitali, degli enti commerciali ed equiparati – Modello “REDDITI SC 2020”;

Dichiarazioni – Ires (10/03/2021)

  1. Presentazione tardiva Modello “REDDITI SC 2020” – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione dei redditi delle società di capitali, degli enti commerciali ed equiparati – Modello “REDDITI SC 2020”;

Dichiarazioni – Irap (10/03/2021)

  1. Presentazione tardiva della dichiarazione IRAP 2020 – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione IRAP 2020;

Dichiarazioni – Altro (10/03/2021)

  1. Presentazione tardiva modello CNM 2020 (Consolidato Nazionale e Mondiale) – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica del modello CNM 2020 (Consolidato Nazionale e Mondiale). Il modello deve essere presentato dalla società o ente controllante in forma autonoma, non potendo essere inserito nel modello “REDDITI SC 2020”;
  2. Ravvedimento: Presentazione tardiva del Modello “REDDITI ENC 2020” – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione dei redditi degli Enti non commerciali ed equiparati – Modello “REDDITI ENC 2020”;

Ravvedimento – Ravvedimento (10/03/2021)

  1. Presentazione tardiva modello “REDDITI PF 2020” e della busta contenente la scheda per la scelta della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione dei redditi modello “REDDITI PF 2020” e della busta contenente la scheda per la scelta della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef;
  2. Presentazione tardiva della dichiarazione dei redditi degli eredi delle persone decedute nel 2019 o entro il 31 luglio 2020 – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione dei redditi modello “REDDITI PF 2020” e della busta contenente la scheda per la scelta della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef;
  3. Presentazione tardiva della dichiarazione dei redditi Modello “REDDITI SP 2020” – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione dei redditi Modello “REDDITI SP 2020”;
  4. Presentazione tardiva Modello “REDDITI SC 2020” – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione dei redditi delle società di capitali, degli enti commerciali ed equiparati – Modello “REDDITI SC 2020”;
  5. Presentazione tardiva modello CNM 2020 (Consolidato Nazionale e Mondiale) – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica del modello CNM 2020 (Consolidato Nazionale e Mondiale). Il modello deve essere presentato dalla società o ente controllante in forma autonoma, non potendo essere inserito nel modello “REDDITI SC 2020”;
  6. Presentazione tardiva della dichiarazione IRAP 2020 – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione IRAP 2020;
  7. Presentazione tardiva del Modello “REDDITI ENC 2020” – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione telematica della dichiarazione dei redditi degli Enti non commerciali ed equiparati – Modello “REDDITI ENC 2020”;
  8. Da parte degli intermediari abilitati all’invio telematico: trasmissione modelli dichiarativi che dovevano essere trasmessi entro il 10 dicembre 2020 – Ultimo giorno utile per regolarizzare, mediante ravvedimento, il mancato invio delle dichiarazioni presentate dai contribuenti che dovevano essere trasmesse entro il 10 dicembre 2020;

Scadenze 15 marzo 2021

Comunicazioni – Comunicazioni (15/03/2021)

  1. Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche – riferiti al mese precedente – Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche riferiti al mese precedente (Articolo 5, comma 1, del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, 13 maggio 2016, n. 94;

Adempimenti contabili –  Adempimenti contabili (15/03/2021)

  1. Soggetti IVA: adempimenti contabili – Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione nonché le fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese solare precedente;
  2. ASD, Pro-loco e altre associazioni: adempimenti contabili – Dette associazioni devono annotare, anche con un’unica registrazione, l’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali, con riferimento al mese precedente;
  3. Esercenti commercio al minuto : adempimenti contabili – Registrazione, anche cumulativa, delle operazioni per le quali è rilasciato lo scontrino fiscale o la ricevuta fiscale, effettuate nel mese solare precedente;

Scadenze 16 marzo 2021

Versamenti – Altro (16/03/2021)

  1. Versamento imposta sugli intrattenimenti – Versamento dell’imposta sugli intrattenimenti relativi alle attività svolte con carattere di continuità nel mese precedente;
  2. Tobin Tax: Versamento dell’imposta dovuta sui trasferimenti della proprietà di azioni e di altri strumenti finanziari partecipativi nonché di titoli rappresentativi dei predetti strumenti – ;Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) di cui all’art. 1, comma 491, della Legge n. 228/2012 dovuta sui trasferimenti della proprietà di azioni e di altri strumenti finanziari partecipativi nonché di titoli rappresentativi dei predetti strumenti effettuati nel mese precedente;
  3. Tobin Tax: Versamento dell’imposta dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari – Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) di cui all’art. 1, comma 492, della Legge n. 228/2012 dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari effettuate nel mese precedente:
  4. Tobin Tax: versamento dell’imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative alle azioni, agli strumenti finanziari partecipativi, ai titoli rappresentativi, ai valori mobiliari e agli strumenti finanziari derivati – Versamento dell’imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative ad azioni e strumenti finanziari di cui all’art. 1, comma 495, della Legge n. 228/2012 (c.d. Tobin Tax) dovuta sugli ordini relativi ai trasferimenti degli strumenti finanziari partecipativi di cui all’art. 1, comma 491, della L. n. 228/2012 e sugli ordini relativi agli strumenti finanziari derivati e valori mobiliari di cui all’art. 1, comma 492, della Legge n. 228/2012, effettuati nel mese precedente;
  5. Tobin Tax: versamento dell’imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative alle azioni, agli strumenti finanziari partecipativi, ai titoli rappresentativi, ai valori mobiliari e agli strumenti finanziari derivati – Versamento dell’imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative ad azioni e strumenti finanziari di cui all’art. 1, comma 495, della Legge n. 228/2012 (c.d. Tobin Tax) dovuta sugli ordini relativi ai trasferimenti degli strumenti finanziari partecipativi di cui all’art. 1, comma 491, della L. n. 228/2012 e sugli ordini relativi agli strumenti finanziari derivati e valori mobiliari di cui all’art. 1, comma 492, della Legge n. 228/2012 effettuati nel mese precedente;
  6. Società di Gestione Accentrata ex art. 80 del TUF: Versamento dell’imposta sui trasferimenti della proprietà di azioni e di altri strumenti finanziari partecipativi nonché di titoli rappresentativi dei predetti strumenti effettuati dai soggetti deleganti>/strong> – Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) di cui all’art. 1, comma 491, della Legge n. 228/2012 relativa ai trasferimenti della proprietà di azioni e di altri strumenti finanziari partecipativi nonché di titoli rappresentativi dei predetti strumenti effettuati fino al 31 gennaio dai soggetti deleganti;
  7. Società di Gestione Accentrata ex art. 80 del TUF: Versamento dell’imposta dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari effettuate dai soggetti deleganti – Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) di cui all’art. 1, comma 492, della Legge n. 228/2012 dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari effettuate fino al 31 gennaio dai soggetti deleganti;
  8. Società di Gestione Accentrata ex art. 80 del TUF: versamento dell’imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative alle azioni, agli strumenti finanziari partecipativi, ai titoli rappresentativi, ai valori mobiliari e agli strumenti finanziari derivati effettuate dai soggetti deleganti – Versamento dell’imposta sulle negoziazioni ad alta frequenza relative ad azioni e strumenti finanziari di cui all’art. 1, comma 495, della Legge n. 228/2012 (c.d. Tobin Tax) dovuta sugli ordini relativi ai trasferimenti degli strumenti finanziari partecipativi di cui all’art. 1, comma 491, della L. n. 228/2012 e sugli ordini relativi agli strumenti finanziari derivati e valori mobiliari di cui all’art. 1, comma 492, della Legge n. 228/2012, effettuati fino al 31 gennaio dai soggetti deleganti;
  9. Tobin Tax: Versamento dell’imposta sui trasferimenti della proprietà di azioni e di altri strumenti finanziari partecipativi nonché di titoli rappresentativi dei predetti strumenti – Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) di cui all’art. 1, comma 491, della Legge n. 228/2012 relativa ai trasferimenti della proprietà di azioni e di altri strumenti finanziari partecipativi nonché di titoli rappresentativi dei predetti strumenti effettuati nel mese precedente;
  10. Tobin Tax: Versamento dell’imposta dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari – Versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie (c.d. Tobin Tax) di cui all’art. 1, comma 492, della Legge n. 228/2012 dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari effettuate nel mese precedente;
  11. Tassa annuale vidimazione libri sociali – Versamento della tassa annuale di Concessione Governativa per la bollatura e numerazione dei registri tenuti da esercenti impresa soggetti ad IVA. La tassa è dovuta in misura forfettaria;
  12. Versamento imposta sui servizi digitali (Web tax)>/strong> – Imposta sui servizi digitali;

Versamenti –  Ritenute (16/03/2021)

  1. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di agenzia corrisposte nel mese precedente;
  2. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto corrisposte nel mese precedente;
  3. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su interessi e redditi di capitale vari corrisposti o maturati nel mese precedente;
  4. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da perdita di avviamento commerciale corrisposti nel mese precedente;
  5. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su contributi, indennità e premi vari corrisposti nel mese precedente;
  6. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su redditi derivanti da riscatti di polizze vita corrisposti nel mese precedente;
  7. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su premi e vincite corrisposti o maturati nel mese precedente;
  8. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su cessione titoli e valute corrisposti o maturati nel mese precedente;
  9. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su redditi di capitale diversi corrisposti o maturati nel mese precedente;
  10. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su rendite AVS corrisposte nel mese precedente;
  11. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento in unica soluzione dell’addizionale comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro;
  12. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento dell’addizionale sui compensi a titolo di bonus e stock options trattenuta dal sostituto d’imposta;
  13. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento in unica soluzione dell’addizionale regionale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro;
  14. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte sui pignoramenti presso terzi riferite al mese precedente;
  15. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese precedente;
  16. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente;
  17. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute su conguaglio effettuato nei primi due mesi dell’anno successivo;
  18. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su provvigioni (per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rappresentanza) corrisposte nel mese precedente;
  19. Versamento dell’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sulle somme erogate ai dipendenti, nel mese precedente, in relazione a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione – Versamento dell’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sulle somme erogate ai dipendenti, nel mese precedente, in relazione a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione;
  20. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente corrisposti nel 2020 ed operate nel mese di febbraio 2021, ai sensi dell’art.23, c. 3, D.P.R. 600/73;
  21. OICR: Versamento ritenute – Versamento ritenute sui proventi derivanti da O.I.C.R. effettuate nel mese precedente;
  22. Imprese di assicurazione: versamento ritenute – Versamento ritenute alla fonte su redditi di capitale derivanti da riscatti o scadenze di polizze vita stipulate entro il 31/12/2000, escluso l’evento morte, corrisposti o maturati nel mese precedente;
  23. Banche e Poste: Versamento ritenuta operata su bonifici – Versamento delle ritenute sui bonifici effettuati nel mese precedente dai contribuenti che intendono beneficiare di oneri deducibili o per i quali spetta la detrazione d’imposta;
  24. Soggetti che corrispondono redditi di pensione: versamento della rata relative alle imposte dovute in sede di conguaglio – Versamento della rata relativa alle imposte dovute in sede di conguaglio di fine anno per importi complessivamente superiori a 100 euro;
  25. Enti pubblici con vincolo di tesoreria unica: Versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento in unica soluzione dell’addizionale comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro;
  26. Enti pubblici con vincolo di tesoreria unica: Versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati nonché sui redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente;
  27. Enti pubblici con vincolo di tesoreria unica: Versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento dell’acconto mensile Irap dovuto sulle retribuzioni, sui redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e sui compensi corrisposti nel mese precedente;
  28. Enti pubblici con vincolo di tesoreria unica: Versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento in unica soluzione dell’addizionale regionale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro;
  29. Enti pubblici con vincolo di tesoreria unica: Versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte sui pignoramenti presso terzi riferite al mese precedente;
  30. Enti pubblici con vincolo di tesoreria unica: Versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute su conguaglio effettuato nei primi due mesi dell’anno successivo;
  31. Enti pubblici con vincolo di tesoreria unica: Versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente corrisposti nel 2020 ed operate nel mese di febbraio 2021, ai sensi dell’art. 23, c. 3, D.P.R. 600/73;
  32. Enti pubblici che corrispondono redditi di pensione con vincolo di tesoreria unica: versamento della rata relative alle imposte dovute in sede di conguaglio – Versamento della rata relativa alle imposte dovute in sede di conguaglio di fine anno per importi complessivamente superiori a 100 euro;
  33. Condomini in qualità di sostituti d’imposta: versamento ritenute operate nel mese precedente – Versamento ritenute operate dai condomini sui corrispettivi pagati nel mese precedente per prestazioni relative a contratti d’appalto, di opere o servizi effettuate nell’esercizio d’impresa;
  34. Versamento ritenute operate sui canoni o corrispettivi incassati o pagati nel mese precedente relativamente ai contratti di locazione breve previsti dall’art. 4, commi 1 e 3, del D.L. n. 50/2017 – Versamento ritenute operate sui canoni o corrispettivi incassati o pagati nel mese precedente relativamente ai contratti di locazione breve previsti dall’art. 4, commi 1 e 3, del D.L. n. 50/2017;
  35. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate a ottobre 2020 – Ripresa sospensione “Decreto Ristori” – Versamento senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione o della prima di quattro rate mensili di pari importo, di ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese di ottobre 2020;
  36. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate a ottobre 2020 – Ripresa sospensione “Decreto Ristori” – Versamento senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione o della prima di quattro rate mensili di pari importo, di ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto corrisposte nel mese di ottobre 2020;
  37. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate a novembre 2020 – Ripresa sospensione “Decreto Ristori” – Versamento senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione o della prima di quattro rate mensili di pari importo, di ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese di novembre 2020;
  38. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate a novembre 2020 – Ripresa sospensione “Decreto Ristori” – Versamento senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione o della prima di quattro rate mensili di pari importo, di ritenute alla fonte su indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto corrisposte nel mese di novembre 2020;
  39. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate a novembre 2020 – Ripresa sospensione “Decreto Ristori” – Versamento senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione o della prima di quattro rate mensili di pari importo, dell’addizionale regionale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze di novembre 2020 a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro;
  40. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate a novembre 2020 – Ripresa sospensione “Decreto Ristori” – Versamento senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione o della prima di quattro rate mensili di pari importo, dell’addizionale comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze di novembre 2020 a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro;
  41. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate a ottobre 2020 – Ripresa sospensione “Decreto Ristori” – Versamento senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione o della prima di quattro rate mensili di pari importo, dell’addizionale regionale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze di ottobre 2020 a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro;
  42. Sostituti d’imposta: versamento ritenute operate a ottobre 2020 – Ripresa sospensione “Decreto Ristori” – Versamento senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione o della prima di quattro rate mensili di pari importo, dell’addizionale comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze di ottobre 2020 a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro;

Versamenti – IVA (16/03/2021)

  1. Liquidazione e versamento dell’Iva relativa al mese precedente – Liquidazione e versamento dell’Iva relativa al mese precedente;
  2. Soggetti che hanno affidato a terzi la contabilità: Liquidazione e versamento dell’Iva relativa al secondo mese precedente – Liquidazione e versamento dell’Iva relativa al secondo mese precedente;
  3. Enti pubblici con vincolo di tesoreria unica: liquidazione e versamento Iva mese precedente – Liquidazione e versamento mensile IVA;
  4. Split payment: versamento dell’IVA derivante da scissione dei pagamenti – Versamento dell’IVA dovuta dalle pubbliche amministrazioni non soggetti passivi IVA a seguito di “scissione dei pagamenti” ai sensi dell’articolo 17-ter del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633;
  5. Enti pubblici con vincolo di tesoreria unica: versamento saldo IVA 2020 – Versamento, in unica soluzione o come prima rata, dell’IVA relativa all’anno d’imposta 2020 risultante dalla dichiarazione IVA annuale, senza applicazione della maggiorazione a titolo di interesse;
  6. Versamento saldo IVA derivante dalla dichiarazione annuale – Versamento, in unica soluzione o come prima rata, dell’IVA relativa all’anno d’imposta 2020 risultante dalla dichiarazione IVA annuale, senza applicazione della maggiorazione a titolo di interesse corrispettivo;
  7. Soggetti passivi che facilitano, tramite l’uso di un’interfaccia elettronica quale un mercato virtuale, una piattaforma, un portale o mezzi analoghi, le vendite a distanza di telefoni cellulari, console da gioco, tablet PC e laptop: liquidazione e versamento IVA relativa al mese precedente – Liquidazione e versamento dell’Iva relativa al mese precedente;
  8. Split payment: versamento dell’IVA derivante da scissione dei pagamenti – Versamento dell’IVA dovuta dalle pubbliche amministrazioni non soggetti passivi IVA a seguito di “scissione dei pagamenti” ai sensi dell’articolo 17-ter del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633;
  9. Split payment: versamento dell’IVA derivante da scissione dei pagamenti – Versamento dell’imposta dovuta in applicazione del meccanismo della “scissione dei pagamenti” di cui all’articolo 17-ter del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633 e all’art. 5, comma 1, del D.M. 23 gennaio 2015;
  10. Split payment: versamento dell’IVA derivante da scissione dei pagamenti – Versamento dell’imposta dovuta in applicazione del meccanismo della “scissione dei pagamenti” di cui all’articolo 17-ter del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633 e all’art. 5, comma 1, del D.M. 23 gennaio 2015;
  11. Versamento dell’Iva relativa a ottobre 2020 – Ripresa sospensione “Decreto Ristori” – Versamento senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione o della prima di quattro rate mensili di pari importo, dell’IVA del mese di ottobre 2020;
  12. Versamento dell’Iva relativa a novembre 2020 – Ripresa sospensione “Decreto Ristori” – Versamento senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione o della prima di quattro rate mensili di pari importo, dell’IVA del mese di novembre 2020;
  13. Versamento acconto IVA 2020 – Ripresa sospensione “Decreto Ristori” – Versamento senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione o della prima di quattro rate mensili di pari importo, dell’acconto IVA relativo all’anno 2020;

Versamenti –  Imposte sostitutive (16/03/2021)

  1. Versamento dell’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sulle somme erogate ai dipendenti, nel mese precedente, in relazione a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione – Versamento dell’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sulle somme erogate ai dipendenti, nel mese precedente, in relazione a incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione;
  2. Imposta sostitutiva su ciascuna plusvalenza o altro reddito diverso realizzato in regime di risparmio amministrato – Versamento dell’imposta sostitutiva applicata su ciascuna plusvalenza realizzata nel secondo mese precedente (regime del risparmio amministrato);
  3. Istituti di credito e intermediari finanziari: Versamento imposta sostitutiva – Versamento dell’imposta sostitutiva risultante dal “conto unico” relativo al mese precedente, sugli interessi, premi ed altri frutti delle obbligazioni e titoli similari, emessi da Banche, S.p.a. quotate ed Enti Pubblici;
  4. Istituti di credito e intermediari finanziari: Versamento imposta sostitutiva – Versamento dell’imposta sostitutiva risultante dal “conto unico” relativo al mese precedente, sugli utili delle azioni e dei titoli immessi nel sistema di deposito accentrato gestito dalla Monte Titoli S.p.a.;
  5. Versamento dell’imposta sostitutiva applicata sul risultato maturato delle gestioni individuali di portafoglio – Versamento dell’imposta sostitutiva sul risultato maturato delle gestioni individuali di portafoglio (regime del risparmio gestito) in caso di revoca del mandato di gestione nel secondo mese precedente;

Dichiarazioni-  Altro (16/03/2021)

  1. CU 2021: Consegna agli interessati – Consegna agli interessati della Certificazione Unica (c.d. CU 2021) contenente i dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale e alle certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi corrisposti nel 2020;
  2. CUPE: Consegna agli interessati – Consegna agli interessati della “Certificazione relativa agli utili ed agli altri proventi equiparati corrisposti” e delle ritenute effettuate nel 2020 (c.d. CUPE);

Comunicazioni –  Comunicazioni (16/03/2021)

  1. Comunicazioni all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi agli interessi passivi per contratti di mutuo – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti all’anno precedente, relativi alle quote di interessi passivi e relativi oneri accessori per mutui agrari e fondiari, ai sensi dell’art. 78, comma 25, della legge n. 413 del 1991 (come sostituito dall’art. 3 del D.Lgs. 21 novembre 2014, n. 175);
  2. Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi ai contributi previdenziali e assistenziali – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti all’anno precedente, relativi ai contributi previdenziali e assistenziali, ai sensi dell’art. 78, comma 25, della legge n. 413 del 1991 (come sostituito dall’art. 3 del D.Lgs. 21 novembre 2014, n. 175);
  3. Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi ai contratti assicurativi e ai premi assicurativi – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei seguenti dati riferiti all’anno precedente: a) per tutti i soggetti del rapporto, i dati relativi ai premi di assicurazione detraibili, ai sensi dell’art. 78, comma 25, della legge n. 413 del 1991; b) i dati e le notizie, relativamente ai soggetti contraenti, dei contratti di assicurazione ad esclusione dei contratti relativi alla responsabilità civile ed all’assistenza e garanzie accessorie, di cui all’art. 6, comma 1, lettera g-ter) del D.P.R. n. 605 del 1973;
  4. Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi alla previdenza complementare – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti all’anno precedente, relativi ai contributi di cui all’articolo 10, comma 1, lettera e-bis), del testo unico delle imposte sui redditi approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 versati alle forme pensionistiche complementari, ai sensi dell’art. 78, comma 25, della legge n. 413 del 1991 (come sostituito dall’art. 3 del D.Lgs. 21 novembre 2014, n. 175);
  5. Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi alle spese sanitarie rimborsate – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti all’anno precedente, relativi alle spese sanitarie rimborsate nell’anno precedente per effetto dei contributi versati dai contribuenti iscritti di cui alla lettera a) del comma 2 dell’art. 51 e di quelli di cui alla lettera e-ter) del comma 1 dell’art. 10 del D.P.R. n. 917/1986, nonché i dati relativi alle spese sanitarie rimborsate che comunque non sono rimaste a carico del contribuente ai sensi dell’art. 10, comma 1, lettera b), e dell’art. 15, comma 1, lettera c), del D.P.R. n. 917/1986;
  6. Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati riferiti all’anno precedente relativi alle spese funebri – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti all’anno precedente, relativi alle spese funebri sostenute in dipendenza della morte di persone;
  7. Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati riferiti all’anno precedente relativi alle spese universitarie – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti all’anno precedente, relativi alle spese universitarie. Per ciascuno studente le università statali e non statali comunicano l’ammontare delle spese universitarie sostenute nell’anno d’imposta precedente con l’indicazione dei soggetti che hanno sostenuto le spese e dell’anno accademico di riferimento. Le spese universitarie sono comunicate al netto dei relativi rimborsi e contributi. Sono indicati separatamente i rimborsi erogati nell’anno d’imposta ma riferiti a spese sostenute in anni d’imposta precedenti. Non devono essere comunicati i dati relativi alle spese sostenute per lo studente da parte di enti, società, imprese e professionisti e, in generale, da parte di soggetti diversi dallo studente o dai suoi familiari;
  8. Soggetti che erogano i rimborsi relativi alle spese universitarie: trasmissione telematica dei dati dei rimborsi relativi alle spese universitarie erogati nell’anno precedente, con l’indicazione dell’anno nel quale è stata sostenuta la spesa rimborsata – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati dei rimborsi relativi alle spese universitarie erogati nell’anno precedente, con l’indicazione dell’anno nel quale è stata sostenuta la spesa rimborsata. Non devono essere indicati: a) i rimborsi contenuti nella certificazione dei sostituti d’imposta (c.d. CU) di cui all’art. 4 del D.P.R. n. 322/1998; b) i rimborsi trasmessi dalle università ai sensi del D.M. 13 gennaio 2016;
  9. Amministratori di condominio: Trasmissione telematica dei dati relativi agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati su parti comuni di edifici residenziali – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi alle spese sostenute nell’anno precedente dal condominio con riferimento agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali, nonché con riferimento all’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo delle parti comuni dell’immobile oggetto di ristrutturazione. Nella Comunicazione devono essere indicate le quote di spesa imputate ai singoli condomini;
  10. Comunicazione dei dati relativi ai pagamenti effettuati a mezzo bonifico per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici – Comunicazione, riferita ai dati dell’anno precedente, delle informazioni relative al mittente, ai beneficiari della detrazione e ai destinatari dei pagamenti effettuati tramite bonifici bancari, ai fini del riconoscimento della detrazione di cui all’art. 1, comma 1, della legge n. 449 del 1997 (vale a dire detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio e/o di riqualificazione energetica degli edifici);
  11. Sostituti d’imposta: Trasmissione all’Agenzia delle Entrate delle CU 2021 a.i. 2020 rilasciati ai propri sostituiti – Trasmissione all’Agenzia delle Entrate delle Certificazioni Uniche (c.d. CU 2021) contenente i dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale e alle certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi corrisposti nel 2020;
  12. Veterinari: comunicazione al Sistema TS dei dati relativi alle spese veterinarie sostenute dalle persone fisiche nell’anno 2020 – Trasmissione al Sistema Tessera Sanitaria dei dati delle spese veterinarie sostenute dalle persone fisiche nell’anno 2020 riguardanti le tipologie di animali individuate dal regolamento di cui al D.M. 6 giugno 2001, n. 289, ai fini della predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata;
  13. Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi alle erogazioni liberali in denaro deducibili e detraibili eseguite nell’anno precedente da persone fisiche – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi alle erogazioni liberali in denaro deducibili e detraibili eseguite nell’anno precedente da persone fisiche. Per ciascun soggetto erogante, deve essere comunicato l’ammontare delle erogazioni liberali effettuate nell’anno precedente tramite banca o ufficio postale ovvero mediante gli altri sistemi di pagamento previsti dall’art. 23 del D.Lgs. n. 241/1997, con l’indicazione dei dati identificativi dei soggetti eroganti;
  14. Comunicazione all’Anagrafe Tributaria delle erogazioni liberali restituite nell’anno precedente, con l’indicazione dei dati identificati del soggetto a favore del quale è stata effettuata la restituzione e dell’anno nel quale è stata ricevuta l’erogazione rimborsata – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria delle erogazioni liberali restituite nell’anno precedente, con l’indicazione dei dati identificati del soggetto a favore del quale è stata effettuata la restituzione e dell’anno nel quale è stata ricevuta l’erogazione rimborsata;
  15. Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati riguardanti le spese relative alle rette per la frequenza degli asili nido, pubblici e privati – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati relativi alle spese sostenute nell’anno precedente dai genitori, con riferimento a ciascun figlio iscritto all’asilo nido, per il pagamento di rette relative alla frequenza dell’asilo nido e di rette per i servizi formativi infantili di cui all’art. 1, comma 630, della legge 27 dicembre 2006, n. 296. Per ciascuno iscritto è comunicato l’ammontare delle rette per la frequenza degli asili nido sostenute nell’anno d’imposta precedente con l’indicazione dei soggetti che hanno sostenuto le spese e dell’anno scolastico di riferimento;

Richiesta/Domande/Istanze –  Richiesta/Domande/Istanze (16/03/2021)

Scadenze 18 marzo 2021

Ravvedimento –  Ravvedimento (18/03/2021)

  1. Ravvedimento – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 16 febbraio 2021, con maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta a un decimo del minimo (ravvedimento breve);
  2. Enti pubblici: Ravvedimento – Ultimo giorno utile per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati o effettuati in misura insufficiente entro il 16 febbraio 2021, con maggiorazione degli interessi legali e della sanzione ridotta a un decimo del minimo (ravvedimento breve);

Scadenze 22 marzo 2021

Comunicazioni –  Comunicazioni (22/03/2021)

  1. Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente – Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente (Articolo 5, comma 2, del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, 13 maggio 2016, n. 94);

Richiesta/Domande/istanze –  Richiesta/Domande/Istanze (22/03/2021)

  1. Opposizione all’utilizzazione dei dati delle erogazioni liberali effettuate nell’anno precedente per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata – Scade il termine per poter esercitare l’opposizione all’utilizzazione dei dati delle erogazioni liberali effettuate nell’anno precedente per l’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata;

Scadenze 25 marzo 2021

Dichiarazioni –  Intra (25/03/2021)

  1. Operatori intracomunitari con obbligo mensile: presentazione INTRASTAT – Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente (Articolo 5, comma 2, del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, 13 maggio 2016, n. 94);

Scadenze 31 marzo 2021

Versamenti – Altro (31/03/2021)

  1. Imposta sulle assicurazioni: versamento – Versamento dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di febbraio 2021 nonché gli eventuali conguagli dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di gennaio 2021;

Versamenti – IVA (31/03/2021)

  1. Enti non commerciali e agricoltori esonerati: versamento IVA relativa ad acquisti intracomunitari – Liquidazione e versamento dell’Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese precedente;
  2. Enti non commerciali e agricoltori esonerati: versamento IVA relativa ad acquisti intracomunitari – Liquidazione e versamento dell’Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese precedente;

Versamenti – Imposte di registro (31/03/2021)

  1. Contratti di locazione: registrazione e versamento imposta di registro – Versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/03/2021 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/03/2021;

Dichiarazioni – Intra (31/03/2021)

  1. Enti non commerciali e agricoltori esonerati: presentazione INTRA 12 – Dichiarazione mensile degli acquisti di beni e servizi da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato effettuati dagli enti non soggetti passivi IVA e dagli agricoltori esonerati (Modello INTRA 12);

Comunicazioni – Comunicazioni (31/03/2021)

  1. Operatori finanziari – Imposta sostitutiva sulle plusvalenze: Rilascio ai contribuenti dell’attestazione sui versamenti– Rilascio ai contribuenti dell’attestazione dei versamenti relativi alle operazioni effettuate nell’anno precedente;
  2. Erogazioni liberali per la realizzazione di “progetti culturali”: Comunicazione del MIBAC dell’elenco nominativo dei soggetti che hanno effettuato le elargizioni in denaro e del relativo ammontare – Comunicazione al Sistema Informativo dell’Agenzia delle Entrate dell’elenco nominativo dei soggetti che hanno effettuato erogazioni liberali per progetti culturali nell’anno d’imposta 2020 e del relativo ammontare;
  3. Presentazione modello EAS – Ultimo giorno utile per l’invio telematico del “Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini fiscali da parte degli enti associativi”, nel caso in cui, nel corso del 2020, si siano verificate variazioni di alcuni dei dati dell’ente precedentemente comunicati;
  4. Operatori finanziari: comunicazione mensile all’Anagrafe Tributaria dei dati riferiti al mese precedente – Comunicazione all’Anagrafe Tributaria dei dati, riferiti al mese solare precedente, relativi ai soggetti con i quali sono stati intrattenuti rapporti di natura finanziaria;
  5. Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dell’eventuale annullamento dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche – riferiti all’anno precedente – Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dell’eventuale annullamento dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche riferite all’anno precedente (Articolo 5, comma 1, del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, 13 maggio 2016, n. 94);
  6. Comunicazione all’Agenzia delle Entrate delle eventuali rettifiche dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nell’anno precedente – Comunicazione all’Agenzia delle Entrate delle eventuali rettifiche dei dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nell’anno precedente (Articolo 5, comma 3, del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, 13 maggio 2016, n. 94) al fine di rendere definitivi i dati dell’anno precedente per l’attività di controllo;