Canale di invio e ricezione
accreditato SdI.
Sistema di Interscambi
Telefono
+39.06-40402261
 

Ravvedimento della dichiarazione IVA

Blog di Fattura24

Ravvedimento della dichiarazione IVA

La risoluzione dell’Agenzia delle Entrate (104/E/2017 art. 2) e le istruzioni per la compilazione quadro VH della dichiarazione IVA permettono di procedere con il ravvedimento della dichiarazione IVA nel caso di mancata, parziale o errata comunicazione.

 

Mettiamo ad esempio che una società abbia incassato delle somme di denaro per la vendita dei suoi prodotti nei mesi di maggio e luglio 2019 ma si scordi, e può capitare, di emettere fattura.

 

E mettiamo che questa azienda si accorga dell’omissione solo dopo la chiusura dell’anno fiscale 2019; decidendo di sanarla emettendo fattura nel mese di febbraio 2020.

 

In questo scenario è importante far riferimento ai seguenti due punti:

 

1. AdE – art. 2 del 124/E/2017

La comunicazione dei dati sulle liquidazioni periodiche dell’IVA è un adempimento alla dichiarazione e er questo si deve procedere al ravvedimento.

 

Nel caso di ravvedimento della dichiarazione IVA; l’AdE si rifà alle regole dell’art. 13, comma 1, lettera a-bis e ss e art.11, comma 2-ter del D.Lgs. 427/1997.

 

È possibile ridurre la sanzione se la regolarizzazione avviene prima della presentazione della dichiarazione annuale IVA ma rimane l’obbligo di inviare la comunicazione iniziale di omessa, incompleta o errata.

 

Nel caso in cui la regolarizzazione (invio, integrazione e correzione) interviene successivamente alla presentazione annuale IVA, per i dati omessi, o incompleti bisogna attenersi all’art.11, comma 2-ter del D.Lgd. 471/1997 se la sanzione che potrà esser ridotta.

 

Nel caso in cui la dichiarazione annuale sulle omissioni, o irregolarità, risulta non sanata si può procedere al suo ravvedimento.

 

In questo caso si presenta la dichiarazione annuale integrativa con il versamento di una sanzione (art. 5 del D.Lgs. 471/1997); eventualmente potrà esser ridotta (art. 13, comma 1, lettera a-bis e ss e art.11, comma 2-ter del D.Lgs. 427/1997) e da versare nel momento in cui si ravvedere.

 

2. Quadro VH

È la pagina 8 del modulo per la dichiarazione IVA 2020 per il periodo d’imposta per l’anno 2019; scaricabile dal sito dell’AdE. Ed è stato esclusivamente adibito dall’Agenzia delle Entrate per essere compilato solo nel caso in cui si intenda inviare/integrare /correggere i dati omessi /incompleti/errati nelle comunicazioni delle liquidazioni periodiche IVA.

 

Vi rimando a sfogliare il manuale digitale scaricabile dal sito dell’Agenzia delle Entrate: clicca qui.

 

Attenzione: vista la delicata natura dei temi trattati in questo articolo, ti invitiamo a contattare il tuo consulente fiscale per approfondirli e verificare se sono applicabili al tuo caso.