Passa al contenuto principale

Presentazione telematica

Le dichiarazioni di inizio attività possono essere presentate per via telematica:

  1. Direttamente;
  2. Tramite intermediari abilitati;

1. Direttamente

Se vuoi inviare direttamente all'Agenzia la tua dichiarazione, senza avvalerti di un intermediario, puoi utilizzare il portale dell'Agenzia delle Entrate (accessibile con le credenziali personali) ma ricordarti che la data di presentazione della dichiarazione equivale alla data di ricezione dei dati da parte dell'Agenzia riceve i dati e non quella di inizio invio.

Ricordati di usare il servizio Entratel se sei obbligato a presentare il modello 770 semplificato od ordinario (dichiarazione dei sostituti d’imposta), in relazione ad un numero di soggetti superiore a venti.

Ma anche di usare il servizio Fisconline se sei obbligato a presentare la dichiarazione dei sostituti d’imposta in relazione ad un numero di soggetti non superiore a venti ovvero, pur avendo l’obbligo di presentare telematicamente le altre dichiarazioni previste sei tenuto a presentare la dichiarazione dei sostituti d’imposta (D.P.R. 22 luglio 1998, n. 322 e successive modificazioni).

Tale modalità di trasmissione deve essere utilizzata anche nell’ipotesi in cui scegli di presentare la dichiarazione per via telematica pur non essendo obbligato.

Le modalità per essere abilitato a Fisconline o Entratel sono reperibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Una volta che l'Agenzia riceve la dichiarazione ti rilascia una comunicazione che ne attesta l'avvenuto ricevimento.

2. Tramite intermediari abilitati

Gli intermediari (art. 3, comma 3, del D.P.R. 22 luglio 1998, n. 322 e successive modificazioni) sono obbligati a trasmettere la dichiarazione, predisposta da loro per tuo per conto o predisposta da te, per la quale hanno assunto l’impegno della presentazione per via telematica dall’Agenzia delle Entrate avvalendosi del servizio telematico Entratel.

Sono obbligati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni degli studi professionali e delle società di servizi in cui (almeno la metà degli associati o più della metà del capitale sociale sia posseduto da soggetti iscritti in alcuni albi, collegi o ruoli), di società partecipate dai consigli nazionali, dagli ordini, collegi, dalle associazioni rappresentative di questi ultimi, dalle relative casse nazionali di previdenza, dai singoli associati alle predette associazioni.

Documentazione che l’intermediario deve rilasciare al dichiarante e prova della presentazione delle dichiarazioni di cui all’art. 35

L'intermediario abilitato deve (D.P.R. 22 luglio 1998, n. 322 e successive modificazioni):

  • rilasciarti, contestualmente alla ricezione delle dichiarazioni di inizio attività o dell’assunzione dell’incarico per la relativa predisposizione, l’impegno a presentare, per via telematica, all’Agenzia delle Entrate i dati in esse contenuti, precisando se le dichiarazioni gli sono state consegnate già compilate o verranno da lui stesso predisposte per tuo conto; detto impegno dovrà essere datato e sottoscritto dall’intermediario, seppure rilasciato in forma libera. La data di tale impegno, unitamente alla personale sottoscrizione e all’indicazione del proprio codice fiscale, dovrà essere successivamente riportata nello specifico riquadro Impegno alla presentazione telematica;
  • rilasciarti, entro 30 giorni dalla scadenza dell'obbligo di presentazione telematica della dichiarazione, il documento originale redatto secondo il modello conforme a quello dell’Agenzia delle Entrate con la copia della comunicazione dell’avvenuta ricezione d aparte dell’Agenzia;
  • conservare una copia della dichiarazione trasmessa (art. 43 del D.P.R. 29 settembre 1973 n. 600) ai fini dell’eventuale esibizione all’Amministrazione Finanziaria in sede di controllo.
info

Il documento di avvenuta ricezione, nel caso in cui stai iniziando una nuova attività, dovrà contenere il tuo numero di partita IVA che ti è stato attribuito; è una prova che hai presentato la dichiarazione di inizio attività e dovrai conservarla insieme all’originale con la relativa documentazione che hai allegato alla dichiarazione (art. 43 del D.P.R. 29 settembre 1973 n. 600) nel caso vengano effettuati dei controlli da parte dell’Amministrazione Finanziaria.

ATTENZIONE

La conservazione dei documenti informatici rilevanti per le disposizioni tributarie deve seguire le modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto - articolo 21, comma 5, del decreto legislativo n. 82 del 2005.

Scocietà del gruppo

Questo procedura vale solo per il modello AA7/10 in cui la tramissione telematica del modello può essere effettuata da uno o più soggetti dello stesso gruppo sclusivamente attraverso il servizio telematico Entratel.

La società del gruppo può procedere per via telematica per conto delle altre società del medesimo gruppo nel momento in cui questa effettua la trasmissione della dichiarazione. Lo stesso vale in presenza di rappresentanti fiscali di società estere.

Possono altresì avvalersi delle stesse modalità di presentazione telematica le società appartenenti al medesimo gruppo che operano come rappresentanti fiscali di società estere, ancorché queste ultime non appartengano al medesimo gruppo.

È possibile presentare, contemporaneamente o in momenti diversi, alcune dichiarazioni direttamente ed altre tramite le società del gruppo o un intermediario.

Le società e gli enti che assolvono all’obbligo di presentazione per via telematica rivolgendosi ad un intermediario abilitato o ad una società del gruppo non sono tenuti a richiedere l’abilitazione alla trasmissione telematica.

Per incaricare un’altra società del gruppo della presentazione telematica della propria dichiarazione, la società dichiarante deve consegnare la propria dichiarazione, debitamente sottoscritta, alla società incaricata; quest’ultima società dovrà osservare tutti gli adempimenti previsti per la presentazione telematica da parte degli intermediari abilitati descritti nel paragrafo seguente.

I soggetti diversi dalle persone fisiche effettuano la trasmissione telematica di questa dichiarazione tramite i propri incaricati, nominati secondo le modalità descritte nella circolare n. 30/E del 25 giugno 2009 e nel relativo allegato tecnico.