Assistenza telefonica

(+39) 06-40402261

E-mail

info@fattura24.com

EstimCasa: due chiacchiere con Cesare Rosati

#LaMiaPrimaFattura

Abbiamo conosciuto Cesare Rosati di EstimCasa, il quale ci ha raccontato il suo progetto di startup e alcuni aneddoti legati alla loro prima fattura.

 

EstimCasa è un servizio che consente di effettuare valutazioni immobiliari scientifiche accedendo da qualsiasi tipo di dispositivo: pc, tablet e smartphone.

 

Ecco di seguito un estratto dell’intervista con i consigli di Cesare.

 

1. Ciao Cesare, come è stato il vostro percorso per raggiungere l’obiettivo della prima fattura?

 

Beh, è stato molto faticoso, molto difficile perché quando hai un’idea, per quanto possa essere bella, realizzarla comporta molti sacrifici e impegni anche se è molto entusiasmante vedere realizzato quello che prima avevi solamente in testa, perché diciamo che dal sogno alla realtà passano determinate azioni che devono essere fatte.

 

2. C’è qualche aneddoto – positivo o negativo – legato al percorso che vi ha portato alla prima fattura?

 

L’aneddoto positivo è senz’altro quando si emette la prima fattura. È un motivo di orgoglio perché vuol dire che quello che tu hai creato può essere utile ad un altro professionista.

 

Come dicevo è stato molto impegnativo perché per arrivare ad un’applicazione funzionante ci sono state delle variazioni, infatti inizialmente il progetto non era così; è stato stravolto nel percorso ma finalmente inizia a essere definitivo ma comunque sempre in via di sviluppo.

 

3. Tutte le startup vivono degli alti e bassi, è così anche per voi o è sempre tutto “rose e fiori”?

 

No, non è mai tutto rose e fiori anche laddove sembra. Quando si vive l’azienda si vive di alti e bassi, questo è un dato di fatto. Quello che ci spinge ad andare avanti è la motivazione, anche perché senza motivazione alle prime difficoltà si abbandona il progetto.

 

4. C’è un consiglio che vuoi dare a chi è intenzionato ad avviare un progetto di startup o un errore che pensi di aver commesso?

 

Sicuramente quello che andrebbe fatto è buttare giù un capitolato del proprio progetto in maniera dettagliata e darsi un tempo entro il quale realizzarlo. Fatto questo è necessario parlarne con delle persone per capire se è interessante anche per gli altri. Ultimamente sento dire dai giovani startupper: “no, questa idea non te la dico perché ho paura che me la copi” ma questa cosa in realtà non accadrà mai perché ognuno di noi ha dei progetti o delle idee di business. Insomma secondo me il confronto è molto importante.

 

I consigli di Cesare

 

Tip di Cesare: Mettete il vostro progetto nero su bianco e confrontatevi con gli altri.

 

Il video completo

 

Condividi questo articolo su
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone