Sistema di Interscambio

Canale di invio e ricezione accreditato SdI

Assistenza telefonica

(+39) 06-40402261

Intervista a Pasquale Longo di Powahome

#LaMiaPrimaFattura

Intervista a Pasquale Longo di Powahome – La Mia Prima Fattura

 

Proseguono le storie legate alla prima fattura; anche oggi siamo nella sede di Luiss Enlabs e LVenture Group  per ascoltare la storia di Pasquale Longo e di Powahome.  Si tratta di un sistema di domotica che si può facilmente inserire all’interno degli interruttori e delle prese che abbiamo già in casa; attraverso il loro sistema si possono controllare da remoto tramite uno smartphone o un tablet; il dispositivo può essere utilizzato anche per gestire le tapparelle ed avvolgibili elettriche ed è programmabile attraverso un’App completamente personalizzabile.

 

Di seguito un estratto dell’intervista ad Pasquale Longo.

 

1. Ciao Pasquale, com’è nata la tua startup?

 

Powahome nasce da un’esigenza personale, in quanto io avevo un letto a soppalco ma con un interruttore  della luce molto distante dal letto e quindi la cosa che dovevo fare ogni sera prima di andare a letto era scendere e spegnere la luce. Puntualmente, ogni sera, dimenticavo di spegnere la luce; dopo qualche mese di questa storia ho pensato di trovare un rimedio.

 

Mi sono guardato un po’ intorno per cercare di capire se ci fosse già qualche soluzione ma era tutto molto costoso oppure bisogna fare una ristrutturazione dell’impianto, allora mi sono detto: visto che sono ingegnere elettronico proviamo a mettere un po’ a frutto questi anni di studio. Il primo pensiero è stato quello di collegare gli interruttori allo smartphone.  

 

2. La prima fattura: che emozioni avete provato?

 

La prima fattura è una cosa molto particolare perché quando arriva il primo cliente che paga, pensi: ce l’abbiamo fatta! C’è qualcuno che crede così tanto nel tuo prodotto che spenderebbe dei soldi per acquistarla, che non è una cosa banale. 

 

Poi ci si augura che sia la prima ti tantissime altre, però è veramente bello perché in quel preciso momento hai raggiunto un traguardo. 

 

3. C’è un consiglio che senti di dare a qualcuno che sta pensando di intraprendere il tuo stesso percorso?

 

Fare startup è un lavoro molto faticoso perché assorbe le giornate però le soddisfazioni che si raggiungono non hanno eguali. Puoi affronti i problemi assieme al tuo team e le decisioni possono essere presi in maniera rapidissima, diversamente da quanto accadde nelle grandi company.

 

Il video completo

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone