Sistema di Interscambio

Canale di invio e ricezione accreditato SdI

Telefono

+39 06-40402261

 

Rinnovo il prossimo mese

fattura elettronica - guida pratica per chi incomincia da zero

Qualche mese fa ci ha chiamato un cliente che non riusciva più a mandare in conservazione le fatture che aveva creato con Fattura24.

 

Ora devi sapere che in Fattura24 abbiamo scelto di non fare conservazione sostitutiva ma di permettere ai nostri clienti di utilizzare il conservatore accreditato che preferiscono in base a criteri di qualità, efficienza, affidabilità e prezzo. In questo modo nel momento in cui non dovesse avere più bisogno di noi potrà disdire il suo abbonamento a Fattura24 e mantenere i rapporti solo con l’azienda che gli offre il servizio di conservazione. Con un bel risparmio di soldi.

 

Questa si chiama “flessibilità.

 

Bene, questo cliente ci contatta e ci racconta che l’ultima volta che aveva messo in conservazione una fattura elettronica risaliva a settembre e che aveva poi deciso di lasciar scadere il suo abbonamento al servizio di conservazione ripromettendosi di rinnovarlo non appena avesse avuto l’esigenza di mandare in conservazione una nuova fattura.

 

Non sapeva di aver commesso un errore gravissimo.

 

Il problema è che tra le due fatture erano passati diversi mesi e l’azienda che gli forniva il servizio di conservazione (tra l’altro uno dei più noti in Italia) aveva, come giustamente previsto dal contratto, cancellato il suo account e rimosso tutte le sue fatture.

 

Il danno oramai era fatto ma, per far capire al cliente l’entità del problema, gli abbiamo subito detto la cosa più importante: “la mancata conservazione delle fatture elettroniche prevede attualmente delle sanzioni (DPR 633/72) che vanno da un minimo di 600 euro a fattura fino ad un massimo di 2500 per fattura”.

 

Gli abbiamo suggerito di contattare subito l’azienda che gli offriva il servizio di conservazione e di verificare con loro se i dati erano recuperabili.

 

Ma, soprattutto, gli abbiamo consigliato di non far scadere mai il servizio di conservazione delle sue fatture.