Sistema di Interscambio

Canale di invio e ricezione accreditato SdI

Telefono

+39 06-40402261

 

Servizio gratuito: Conservazione digitale a norma dell’AdE

fattura elettronica - guida pratica per chi incomincia da zero

A tal riguardo, una cosa che non ti ho detto è che l’Agenzia delle Entrate offre gratuitamente proprio il “Servizio di Conservazione Digitale” a norma delle fatture elettroniche emesse e ricevute.

 

Se vuoi utilizzarlo, dovrai accedere con le tue credenziali nel tuo spazio riservato all’interno del sito web dell’Agenzia e, all’interno della ormai famosa sezione ‘Fatture e Corrispettivi’, aderire espressamente a tale servizio con una procedura facile, rapida ed interamente online.

 

Se aderirai, l’Agenzia metterà in conservazione digitale a norma in via AUTOMATICA (cioè senza bisogno di operazioni e caricamenti “manuali“) le tue fatture elettroniche di vendita e di acquisto emesse DOPO la tua ‘data di adesione’ al servizio di conservazione.

 

In sostanza, se avrai aderito, ogni qualvolta una fattura da te inviata o a te destinata passerà per il Sistema di Interscambio, l’Agenzia, oltre a trasmetterla al destinatario e a registrarla nella lista delle tue fatture emesse/ricevute nel Cassetto Fiscale, la metterà automaticamente anche in conservazione digitale a norma.

 

Per le fatture elettroniche che invece dovessi aver inviato o ricevuto PRIMA di aver effettuato l’adesione, potrai comunque utilizzare la possibilità di caricamento manuale offerta dall’Agenzia all’interno della pagina ‘Conservazione’ del suo sito web.

 

L’Accordo di conservazione con l’Agenzia va rinnovato ogni tre anni (sempre con una rapida procedura web); ma ogni fattura che l’Agenzia avrà messo in conservazione per tuo conto rimarrà comunque “conservata” e richiedibile in esibizione da parte tua per ben 15 anni, ovverosia 5 di più di quanto previsto dalla legge (10 anni).

 

Il Servizio di conservazione dell’Agenzia, inoltre, è ‘a norma’, sia dal punto di vista fiscale e tributario (rispetta quindi gli stringenti requisiti previsti dal d.m. 17 giugno 2014), sia “dal punto di vista civilistico ex art. 2220 c.c.” (v. al riguardo espressamente quanto stabilito al punto 8 della importante Circolare 17 giugno 2019, n. 14/E dell’Agenzia e quanto da questa dichiarato nell’apposita Faq rinvenibile al link: https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/schede/comunicazioni/fatture-e-corrispettivi/faq-fe/risposte-alle-domande-piu-frequenti-categoria/registrazione-e-conservazione-delle-fatture).

 

Il Servizio di Conservazione dell’Agenzia non è esclusivo, con la conseguenza che potrai usarlo eventualmente anche ‘insieme’ con un servizio di conservazione privato offerto da un operatore privato certificato.

 

Il contribuente, infine, potrà in ogni momento revocare l’adesione a questo servizio in ogni momento, utilizzando l’apposita procedura indicata in Fatture e Corrispettivi.