Passa al contenuto principale

Glossario - D

DAS 2 (Déclaration Annuelle des Salaries)

La dichiarazione annuale delle retribuzioni è un report di tutti i pagamenti effettuati a terze parti nel corso di un anno finanziario, che deve essere inviato ogni anno al governo francese.

Data del criterio

Data in cui il criterio è stato modificato.

Data del documento

Data della transazione indicata in Contabilità. La data del documento viene sempre registrata in base all'ora locale. Questa data corrisponde in genere alla data della transazione, a meno che non venga immessa manualmente una diversa data della transazione in Contabilità o che la data UTC e quella locale non differiscano di un giorno.

Data della transazione

Data immessa quando si crea una transazione, ad esempio un ordine di vendita o un ricevimento in magazzino. In genere la data della transazione corrisponde alla data corrente. Per le transazioni retrodatate e antidatate, la data della transazione non corrisponde a quella corrente. A livello interno, questa data viene registrata come data UTC.

Data di entrata in servizio

Data in cui il cespite è pronto per l'entrata in servizio. L'ammortamento dei cespiti può iniziare da questa data. La data di entrata in servizio può corrispondere alla data di acquisto. Se è richiesta una fase preparatoria prima dell'utilizzo del cespite, la data di entrata in servizio può essere successiva. Non è possibile capitalizzare un cespite prima della relativa data di entrata in servizio.

Data di inserimento della transazione

Data immessa al momento della creazione del batch. In genere la data di inserimento della transazione corrisponde alla data corrente. Per le transazioni retrodatate e antidatate, la data di inserimento non corrisponde a quella corrente. A livello interno, questa data viene registrata nell'ora locale.

Data di validità

Momento della vita di un cespite in cui avviene la transazione. La data di validità di una transazione può corrispondere a un momento qualsiasi dalla data di entrata in servizio alla data di dismissione completa del cespite in tutti i libri correlati.

Dato personale

Qualunque informazione relativa a persona fisica, persona giuridica, ente o associazione, identificati o identificabili, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale. Le banche possono trattare dati personali obiettivi, strettamente pertinenti e non eccedenti le finalità perseguite, relativi ad una richiesta/rapporto di credito, e concernenti anche ogni vicenda intervenuta a qualsiasi titolo o causa fino alla regolarizzazione degli inadempimenti, nel rispetto dei tempi di conservazione stabiliti dall'art. 6 d.lgs. n. 196/2003 (c.d. Codice della privacy).

Day order (ordine valido un giorno)

Se l’ordine di comperare o di vendere non viene eseguito nella giornata in cui è stato ricevuto dev’essere considerato scaduto.

Debito pubblico

Con il termine (senza ulteriori specificazioni) si intende generalmente la consistenza delle passività finanziarie del settore delle Amministrazioni pubbliche come definita ai fini della procedura per i disavanzi eccessivi (Trattato sull’Unione Europea e regolamento CE/2009/479).

Debitore

Qualsiasi soggetto esterno nei confronti del quale l'azienda vanta un credito.

Deficit spending

Si ha quando le spese pubbliche non sono finanziate con nuove imposte ma con l’aumento del debito pubblico, con l'emissione quindi di nuovi titoli di Stato.

Deflazione

Processo tendente ad arrestare l’aumento generale dei prezzi, cioè l’inflazione, con manovre che provocano un rallentamento dell’attività economica (diminuzione dell’occupazione, delle importazioni e del reddito nazionale), una diminuzione della moneta in circolazione (con conseguente aumento dei tassi d’interesse), un aumento dell’imposizione fiscale e la riduzione delle spese pubbliche.

Depositario centrale in titoli (central securities depository, CSD)

Persona giuridica che detiene conti in titoli a nome e per conto dei propri clienti (per lo più istituti finanziari); offre servizi di regolamento e di custodia degli strumenti finanziari; registra le nuove emissioni di titoli nei propri libri contabili. Il depositario centrale che opera nel mercato italiano è Monte Titoli spa (vedi), fondato nel 1978.

Depositi

La voce comprende i conti correnti, i depositi con durata prestabilita e quelli rimborsabili con preavviso, le passività subordinate stipulate con una forma tecnica diversa dalle obbligazioni, le operazioni pronti contro termine passive. I depositi in conto corrente comprendono anche gli assegni circolari, mentre non comprendono i conti correnti vincolati. I depositi con durata prestabilita includono i certificati di deposito, compresi quelli emessi per la raccolta di prestiti subordinati, i conti correnti vincolati e i depositi a risparmio vincolati. I depositi rimborsabili con preavviso comprendono i depositi a risparmio liberi e altri depositi non utilizzabili per pagamenti al dettaglio.

Depositi overnight presso l’Eurosistema

Operazioni dell’Eurosistema che le controparti, su propria iniziativa, possono utilizzare per costituire presso le BCN depositi overnight remunerati a un tasso di interesse prestabilito.

Depositi overnight, a tempo, broken date

La voce comprende le seguenti tipologie di depositi:

  • overnight: scambio di fondi effettuato nella giornata di negoziazione con rientro nella giornata lavorativa successiva;
  • tom-next o tomorrow-next: scambio di fondi effettuato nel giorno lavorativo successivo alla giornata di negoziazione con rientro nella giornata lavorativa successiva;
  • spot-next: scambio di fondi effettuato nel secondo giorno lavorativo successivo alla giornata di negoziazione con rientro nella giornata lavorativa successiva;
  • depositi a tempo: scambio di fondi effettuato nel secondo giorno lavorativo successivo alla giornata di negoziazione con rientro a scadenze fisse (1 settimana, 2 settimane, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11 o 12 mesi);
  • broken date: scambio di fondi con valuta iniziale e valuta finale liberamente concordate fra i contraenti purché di durata inferiore a un anno.

Depositi transnazionali (Cross-border deposits)

Depositi detenuti al di fuori del paese di residenza del detentore.

Deregulation

Processo di liberalizzazione che consiste nella eliminazione di norme legislative e regolamentari che appesantiscono i procedimenti ed i rapporti tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione, nonché tra le imprese ed il potere pubblico. Traduzione? Minori interventi dello Stato nel regolamentare l’attività economica;

Determinante di costo

Attività che crea costi, ad esempio una macchina. I determinanti di costo sono rappresentati come unità di riferimento.

Determinazione dei costi basata sulle attività (ABC)

Processo di allocazione dei costi che utilizza più determinanti di costo per la previsione e l'allocazione dei costi ai prodotti e ai servizi. Sistema di contabilità che raccoglie i dati operativi e finanziari sulla base della natura e dell'entità delle attività aziendali.

Diagramma di flusso

Rappresentazione grafica di una procedura formata da simboli di varia forma e da linee di collegamento. Mostra i percorsi dei flussi di informazione.

Differenza di arrotondamento

Differenze di scarsa entità tra registrazioni a debito e a credito correlate determinate dall'arrotondamento degli importi calcolati.

Differenza di pagamento

La differenza tra l'importo della fattura e l'importo del pagamento. Se la differenza di pagamento è compresa nei limiti definiti dall'utente, può essere accettata e cancellata automaticamente.

Differenza di prezzo

Differenza tra l'importo della fattura e l'importo dell'ordine o delle merci ricevute causata da una differenza tra il prezzo per unità indicato nell'ordine e il prezzo per unità indicato nella fattura.

Differenza di prezzo tollerata

Livelli di differenza di prezzo, definiti dall'impiegato (utente di LN), tollerati in fase di associazione delle fatture di acquisto con i ricevimenti.

Differenza valutaria

Risultato valutario determinato dalle fluttuazioni del tasso di cambio, ad esempio in caso di variazione del tasso di cambio tra la valuta della fattura e la valuta locale nel periodo intercorrente tra la data della fattura e la data del pagamento.

Dichiarazioni sostitutive del protesto

La dichiarazione sostitutiva del protesto è una constatazione equivalente al protesto, rilasciata dalla Banca d'Italia su richiesta del trattario (l'intermediario presso cui il traente, vale a dire il soggetto che emette l'assegno bancario o postale, ha il conto corrente) per conto del negoziatore (l'intermediario che riceve l'assegno dal beneficiario per l'incasso).

Differenziale lettera-denaro (Bid-ask spread)

Margine esistente tra il prezzo al quale un intermediario si impegna a vendere i titoli (lettera) e il prezzo al quale egli si impegna ad acquistarli (denaro). Sul mercato interbancario questo differenziale è dato dal margine tra il tasso di interesse al quale sono offerti i fondi su una determinata scadenza (lettera) e il tasso al quale i fondi sono domandati sulla medesima scadenza (denaro).

Diffusione

Il dare conoscenza dei dati personali a soggetti indeterminati, in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione.

Dimensione

Conto di analisi per i conti contabili per ottenere una visione verticale dei conti contabili. Le dimensioni vengono utilizzate per specificare le informazioni relative ai conti contabili.

Dimensione predefinita del conto definito dall'utente, in base alla quale vengono memorizzati i dati di riepilogo.

Diminuzione di capitale sociale

Può avvenire per tre cause, copertura di perdite, rimborso ai soci di parte dei loro conferimenti (non molto frequente), recesso di soci dalla società.

Dipendenze

Denominazione delle varie sezioni in cui si articolano le aziende bancarie che sono tipiche aziende divise. A seconda delle operazioni che sono autorizzate a svolgere assumono il nome di sedi, filiali, agenzie, recapiti, uffici di rappresentanza. Vengono dette anche sportelli.

Direct costing

È il sistema del costo diretto. Nella contabilità industriale l’adozione del direct costing significa imputare all’oggetto di costo (ciò di cui si vuole conoscere il costo: un prodotto, una produzione, una commessa), solo i costi variabili ad imputazione diretta sostenuti esclusivamente per quel prodotto, o commessa, ecc. Il Direct costing non prende in considerazione i costi generali o comuni che sono classificati come costi di periodo.

Direttive

Atti giuridici, emanati dal Consiglio della Comunità europea, costituenti una delle principali fonti del diritto elaborato dalle istituzioni comunitarie. Fissano in modo obbligatorio per ciascun Stato membro ciò che deve essere fatto per realizzare i risultati prescritti dal diritto comunitario. Hanno lo scopo di armonizzare la legislazione dei paesi della Comunità europea, al fine di favorire il regolare funzionamento di un unico mercato all'interno dell'Unione europea.

Direzione

Le varie direzioni all'interno dell'azienda che svolgono l'attività tipica:

  • Acquisti;.
  • Amministrativa;
  • Logistica;
  • Marketing:
  • Vendite.

Dirigente

Svolge funzioni di coordinamento e decisionali di livello elevato, e traducono le linee generali della strategia aziendale in programmi concreti d'azione.

Diritto d'autore

Diritto di sfruttare economicamente una data opera, cioè di pubblicarla e diffonderla in esclusiva; tale diritto spetta inizialmente all'autore, che può però cederlo a terzi.

Diritto di concessione

Diritto, accordato dallo Stato o da altri enti pubblici, di sfruttare in esclusiva miniere e corsi d'acqua o esercitare alcuni servizi in condizioni di monopolio.

Diritto d'opzione

Consente agli azionisti di una società di sottoscrivere azioni, titoli convertibili in azioni di nuova emissione proporzionalmente alle azioni già possedute.

Diritto di reinvestimento

È il privilegio concesso all'azionista o al possessore di quote di un fondo comune, di reinvestire in azioni o in quote i dividendi ricevute, senza nessun costo aggiuntivo.

Disaggio di emissione

La differenza tra il prezzo al quale viene rimborsata un'obbligazione e quello al quale è stata emessa.

Disinvestimento

Ritiro di un investimento.

Dismissione

Vendita di un cespite.

Da disinvestimento, annullamento dell'investimento nel cespite, ad esempio attraverso la vendita del cespite e la registrazione dell'importo della vendita nel modulo Contabilità generale.

I ricavi dalle vendite vengono registrati allo scopo di registrare profitti o perdite.

Dismissione del cespite

Transazione applicata per rimuovere i valori memorizzati nei libri correlati di un cespite. Un cespite dismesso rimane nel modulo Cespiti per il periodo di conservazione specificato, ma non viene ammortizzato. È possibile registrare diversi tipi di dismissione per un cespite, ad esempio la vendita, la donazione e così via. L'impatto sulla generazione dei report varia in base al tipo di dismissione.

Dismissione dei beni strumentali

Si ha quando gli stessi vengono distolti dal processo produttivo. Eliminati in quanto divenuti inservibili, venduti in quanto non più utilizzabili nell'azienda, sostituiti con altri più idonei e tecnologicamente più avanzati.

Disoccupati

Vedi: Rilevazione sulle forze di lavoro

Disponibilità liquide del Tesoro

Includono il Conto disponibilità detenuto dal Tesoro presso la Banca d’Italia per i servizi di tesoreria, il Fondo per l’ammortamento di titoli di Stato, altri depositi vincolati a scadenza predeterminata, le operazioni OPTES riguardanti impieghi della liquidità del Tesoro presso il sistema bancario e sino a novembre 1994, il Conto corrente per il servizio di tesoreria provinciale e il Conto transitorio.

Disposizione di incasso

Ordine dato da un cliente (di norma un’impresa) al proprio prestatore di servizi di pagamento (PSP) di incassare - direttamente o per il tramite di altro PSP- un credito vantato nei confronti di un terzo. L’ordine può essere impartito mediante la presentazione di documenti cartacei rappresentativi del credito (effetti, fatture, Riba cartacee) ovvero con modalità elettroniche (Mav, Riba elettroniche, RID ovvero Sepa direct debit - SDD); e può essere eseguito mediante addebito preautorizzato del conto del debitore ovvero mediante modalità di volta in volta prescelte dal debitore stesso (addebito in conto corrente, assegno, contante, ecc.; vedi Mav, Riba, RID).

Distinta delle attività (BOA)

Elenco di attività utilizzato nella determinazione dei costi basata su attività (ABC).

Distinta di pagamento

Documento allegato a una fattura che è possibile acquisire mediante lettore ottico. Tale documento può essere inviato alla banca per effettuare il pagamento della fattura. Sulla distinta di pagamento vengono prestampati il numero di conto corrente del fornitore, l'importo della fattura e un numero di riferimento relativo alla fattura stessa. Se è allegata a una fattura, la distinta di pagamento viene creata e stampata insieme a quest'ultima.

Distributed ledger technology (DLT)

Tecnologia di registro distribuito in cui tutti i nodi di un sistema condividono una banca dati comune e contribuiscono alla sua tenuta e al suo aggiornamento in modalità non centralizzata, ricorrendo alla crittografia per l'autenticazione delle transazioni. La tipologia di DLT più conosciuta è la Blockchain.

Distribuzione

Metodo per la ripartizione dei totali anno effettivi o a budget su un numero di periodi. È possibile ripartire sia le quantità che gli importi.

Insieme di attività che costituiscono l'anello di congiunzione tra la produzione e il consumo.

Distribuzione del cespite

Per distribuzione di un cespite si intende la quota di ammortamento per particolari società e conti spese e le corrispondenti dimensioni correlate. Nelle distribuzioni sono memorizzati anche le ubicazioni correlate, i conti tramite lo schema di mappatura dell'integrazione o il modello di transazione, nonché le quantità o i costi percentuali per la riga di distribuzione.

Ditta

Nome sotto il quale viene svolta l'attività commerciale dell'imprenditore. Può essere un nome di fantasia, ma deve comunque contenere almeno il cognome o la sigla dell'imprenditore.

Ditta individuale

È il "nome commerciale" sotto il quale l’imprenditore esercita la sua attività, cioè il mezzo attraverso il quale l’attività economica è identificabile; il corrispondente per le società di persone è la ragione sociale, mentre per le società di capitali è la denominazione sociale.

Dividendo

Quota di utile di una società per azioni, pagata agli azionisti come remunerazione del capitale da loro investito nella società.

Divisione del lavoro

Ripartizione dei compiti, delle specializzazioni, dei mestieri, delle professioni tra i diversi individui di una collettività.

Divisione degli effetti commerciali

L'importo passivo totale viene talvolta suddiviso in più effetti commerciali di taglio più piccolo che possano essere scontati o girati. Il valore di tali effetti commerciali dipende dall'accordo stabilito tra la società il Business Partner

Per ridurre al minimo l'importo dell'imposta versata, le società solitamente suddividono l'importo da pagare tramite effetti commerciali. Invece di un unico effetto commerciale per l'intero importo, emettono più effetti commerciali che complessivamente ammontano a tale importo.

Documento

Identificazione di una transazione. Il codice del documento è costituito da una combinazione dei seguenti elementi:

  • Codice del tipo di transazione;
  • Numero di serie;
  • Numero di sequenza.

Documento di correzione

Documento contenente le rettifiche apportate alla fattura di acquisto originaria.

Documento di sintesi

Il documento di sintesi – che deve essere consegnato al cliente insieme al contratto di finanziamento - deve consentire al cliente una chiara evidenza delle più significative condizioni contrattuali ed economiche. Nel documento è riprodotto lo schema del foglio informativo relativo allo specifico tipo di operazione o servizio bancario, con opportuni adattamenti, riportando le condizioni economiche e le clausole contrattuali praticate al cliente; possono essere omesse le informazioni riguardanti la banca e quelle relative alle caratteristiche e ai rischi dell'operazione o del servizio.

Domanda potenziale

Indicatore della domanda espressa dai mercati di sbocco per le esportazioni di un paese; è definito come la media delle importazioni complessive dei paesi controparte ponderata con le quote delle esportazioni del paese di riferimento verso i suddetti paesi.

Documento originario

Documento contenente le transazioni per la fattura di acquisto finalizzata e approvata. Il documento originario non contiene rettifiche. Vedi: documento di correzione

Donazione

Tipo di dismissione utilizzato per registrare la donazione in beneficenza di un cespite a un'organizzazione.

Donazione in beneficenza

Donazione di un cespite ad altri, ad esempio la donazione di computer alle scuole.

Down Jones Industrial

È il più noto indice di borsa, relativo al New York stock exchange, ed è costituito dai titoli delle 30 maggiori società industriali quotate a Wall Street.

DPEF

Documento di programmazione economica finanziaria. E' la prima tappa per la formazione della legge finanziaria.

Drenaggio fiscale

Il drenaggio fiscale o fiscal drag è un fenomeno legato alla progressività dell’imposta personale sul reddito e consiste nel maggior gettito tributario, in termini reali, indotto dall’inflazione. Nei sistemi in cui non è prevista l’indicizzazione ai prezzi degli scaglioni di reddito e/o delle detrazioni di imposta, l’inflazione accresce l’incidenza dell’imposta sull’imponibile, a parità di reddito reale.

DTAZV (Datentraeger Auslandszahlungsverkehr)

Ttermine tedesco che indica pagamenti esteri a compensazione telematica, ovvero pagamenti da relazioni bancarie tedesche a destinatari in Paesi diversi dalla Germania. Ogni file DTAZV è costituito da un avviso di pagamento e, se l'importo supera un determinato limite, dai dati del report Z1.

Dumping (vendita sottocosto)

È una forma scorretta di concorrenza perché danneggia i concorrenti esteri nei loro mercati nazionali. Viene attuata mediante la vendita di un determinato prodotto ad un prezzo inferiore rispetto a quello praticato sul mercato e comunque ad un prezzo non sufficiente a coprire il costo di produzione.