Sistema di Interscambio

Canale di invio e ricezione accreditato SdI

Telefono

+39 06-40402261

 

SCIA – Segnalazione Certificata Inizio Attività:
cos’è e come presentarla

dizionario di contabilità

Sciaacronimo di Segnalazione Certificata Inizio Attività – è un’autocertificazione obbligatoria per l’avviamento, la modifica o la cessazione di alcune tipologie di attività, la quale consente di evitare i tempi di verifica ed i controlli preliminari da parte degli enti preposti.

 

Per permettere i controlli successivi alla presentazione della SCIA, la documentazione deve essere corredata dalle autocertificazioni relative al possesso dei requisiti soggettivi (professionali e morali) ed oggettivi ed inoltre, in determinati casi, di elaborati tecnici specifici.

 

In quali casi si deve presentare la SCIA

 

Scia

Foto di Free-Photos da Pixabay

 
La Segnalazione Certificata di Inizio Attività deve essere obbligatoriamente presentata prima dell’inizio dell’attività, questa è rapportata alla concreta configurazione dell’attività e non può essere presentata prima di aver disposto un vero e proprio assetto societario.

 

Vediamo alcuni casi esemplificativi in cui si deve presentare la SCIA:

 

  • commercio al dettaglio svolto tramite forme speciali, come la vendita online o per corrispondenza;
  • agriturismo;
  • commercio all’ingrosso per beni alimentari;
  • stabilimenti industriali;
  • attività di artigianato;
  • apertura di locali che somministrano alimenti o bevande, come i bar ed i ristoranti;
  • attività di acconciatore, estetista, ed esecutore di tatuaggi e piercing.

 

In quali casi non si deve presentare la SCIA

 

Esistono casi specifici per i quali non si è tenuti alla presentazione del modulo SCIA. È il caso dei piccoli laboratori artigianali (non alimentari) che impiegano fino a tre impiegati e che non producono rifiuti speciali, non hanno un significativo impatto per l’inquinamento acustico, etc.

 

Vediamo – a titolo esemplificativo – altri soggetti esonerati, (oltre ai laboratori artigianali) dalla presentazione:

 

  • gli uffici pubblici;
  • le scuole;
  • depositi e magazzini relativi ai negozi di vendita al dettaglio;
  • etc.

 

Quando e come presentare il modulo SCIA

 

LA SCIA va presentata esclusivamente in maniera telematica al SUAP di riferimento, infatti i moduli presentati in forma cartacea non verranno considerate ricevibili ed efficaci, di conseguenza non verranno nemmeno trattate dagli uffici del SUAP.

 

Possono essere presentate tramite intermediario (Associazione di Categoria o Professionista) o autonomamente registrandosi al portale SUAP di riferimento. Il modulo dovrà essere compilato in tutte le sue parti e firmato digitalmente dall’intermediario o dal titolare dell’attività.

 

Una volta inviato il modulo (clicca qui per il pdf esemplificativo), l’ufficio avrà 60 giorni per la verifica dei requisiti. È tuttavia possibile verificare lo stato della richiesta tramite il numero di protocollo ricevuto al momento dell’invio della domanda.