Canale di invio e ricezione
accreditato SdI

Sistema di Interscambi

Telefono
+39 06-40402261

Registro dei corrispettivi

Dizionario di contabilità

Registro dei corrispettivi

Dizionario di contabilità

Fattura elettronica

Prova Fattura24

GRATIS

per 30 giorni

Vuoi provare le funzionalità complete di Fattura24

Inserisci questo codice al momento della registrazione.

Copia e incolla questo codice

Cos’è il registro dei corrispettivi?

 

Registro dei corrispettivi. È un registro contabile (IVA) obbligatorio per determinati tipi di attività. Le attività obbligate a tenerlo aggiornato sono di diverso tipo: i commercianti al minuto, la grande distribuzione, le associazioni sportiva dilettantistiche, le associazione senza scopo di lucro e pro loco.

 

Registro dei corrispettivi: cosa annotare

 

All’interno del registro vanno annotati i corrispettivi giornalieri: tali corrispettivi corrispondono a scontrini e alle ricevute fiscali rilasciati.

 

Inoltre vanno annotati gli importi:

 

  • delle attività imponibili;
  • delle attività non imponibili;
  • delle attività esenti da IVA;
  • delle attività soggette a regime dei minimi;
  • delle concessioni di beni e prestazioni di servizi;

 

Tali registrazioni vanno annotate con riferimento al giorno in cui è stata effettuata l’operazione entro il giorno non festivo successivo.

 

A cosa serve il registro dei corrispettivi e come compilarlo

 

Il motivo dell’obbligo di registrazione dei corrispettivi è legato alla liquidazione dell’iva da parte del contribuente, la quale può avvenire mensilmente o trimestralmente in base all’attività e al volume dell’azienda.

 

Per la compilazione del registro è possibile acquistare un modello prestampato in cartoleria o compilarlo elettronicamente tramite un foglio Excel con l’obbligo di numerare progressivamente le pagine e inserire l’anno di riferimento della registrazione.

 

Stai cercando i significati di altri termini? Clicca qui