Passa al contenuto principale

PEC (Posta elettronica certificata)

La PEC (Posta Elettronica Certificata) è uno strumento utilizzato per l’invio di comunicazioni e/o avvisi che hanno lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Per usare la PEC devi avere una casella presso uno dei provider italiani autorizzati.

La posta elettronica certificata deve seguire le normative specifiche che ne stabiliscono la validità legale, le regole e le modalità di utilizzo:

  • il servizio può essere erogato esclusivamente dai gestori accreditati presso l’AgID;
  • usare solo domini PEC.

Processo di invio

Al momento dell’invio, il gestore PEC del mittente si occuperà di inviare a quest’ultimo una ricevuta che costituirà valore legale dell’avvenuta (o mancata) trasmissione del messaggio, con precisa indicazione temporale del momento in cui la mail PEC è stata inviata.

Il gestore del destinatario, dopo avergli depositato il messaggio PEC nella sua casella, fornirà al mittente una ricevuta di avvenuta consegna, con l’indicazione del momento temporale nel quale tale consegna è avvenuta.

In caso di smarrimento di una delle ricevute presenti nel sistema PEC è possibile disporre, presso i gestori del servizio, di una traccia informatica avente lo stesso valore legale in termini di invio e ricezione, per un periodo di trenta mesi, secondo quanto previsto dalle normative.

Utilizzare una casella di posta certificata non è diverso da utilizzarne una qualsiasi, tuttavia il suo valore legale è molto diverso.

Infatti quando si invia una email PEC, colui che gestisce il servizi si occuperà di inviare al mittente una ricevuta dell’avvenuta o mancata trasmissione/consegna del messaggio; questa ricevuta ha valore legale.

Per un utente il cambiamento è minimo e quasi nullo, ciò che cambia è il processo di comunicazione tra lui e il suo destinatario.

Tra i vantaggi possiamo elencare di certo:

  • la sicurezza di aver inviato un messaggio, grazie alla ricevuta di avvenuta consegna;
  • è possibile consultare i messaggi da qualsiasi dispositivo mobile, tablet o desktop;
  • sicurezza dei dati personali;
  • etc.

Provider autorizzati

La pubblicazione dell’elenco è fatta dall’AgID (Agenzia per l’Italia digitale).

Il contenuto della email inviata tramite PEC può essere:

  • certificato;
  • firmato elettronicamente;
  • criptato.

I gestore devono sottoporsi a una serie di test d’interoperabilità, espressamente individuati e disponibili sul sito ufficiale del CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione).

I test vengono eseguiti per valutare il servizio di PEC erogato dal gestore come il servizio di invio e di ricezione.