Passa al contenuto principale

Fattura accompagnatoria

La fattura accompagnatoria è un documento contabile che si distingue da una fattura ordinaria in quanto le informazioni inserite al suo interno hanno sia le caratteristiche di un documento di trasporto che di una fattura ordinaria.

La fattura accompagnatoria prevede, dunque, informazioni relative alla spedizione, alla consegna e al trasportatore della merce.

Compilare una fattura accompagnatoria

La fattura accompagnatoria deve contenere alcune informazioni presenti sia in fattura che nel DDT:

  • numero progressivo del documento;
  • data di consegna e spedizione della merce;
  • generalità dei soggetti tra cui viene effettuata l’operazione (azienda e cliente);
  • generalità del soggetto incaricato al trasporto;
  • descrizione dei beni trasportati: natura, peso e quantità;
  • prezzo unitario dei beni trasportati ed eventuali sconti praticati;
  • totale imponibile ai fini IVA;
  • importo IVA in base all’aliquota da applicare alle singole categorie di beni;
  • importo totale;
  • in triplice copia, ognuno firmata:
    • dall’impresa che spedisce la merce;
    • dal soggetto incaricato al trasporto;
    • dal destinatario (da apporre alla consegna).

La firma del trasportatore e del cliente prova dell’avvenuta consegna della merce.

Differenze con il DDT

Cosi come una normale fattura, prevede comunque i dati standard. Parlando di dati standard facciamo riferimento a:

  • numero del documento;
  • informazioni del mittente e del destinatario della fattura;
  • dati dei prodotti completi di eventuale aliquota iva, quantità e descrizione;

Ai quali vanno aggiunti i dati di un DDT:

  • data di consegna/spedizione;
  • peso e aspetto dei prodotti spediti;
  • informazioni del trasportatore.

Entrambi i documenti sono utilizzati per l’invio dei prodotti tuttavia la fattura accompagnatoria viene usata da chi deve certificare un trasferimento ed ha necessità di inserire queste informazioni; mentre per l’invio vero e proprio della merca si usa il DDT, accompagnato da una fattura ordinaria.

Fattura accompagnatoria e SdI

La normativa sulla fatturazione elettronica ha sostanzialmente modificato l'iter nella sua gestione fiscale.

Nel momento in cui si inoltra l'XML allo SdI bisognerà:

  • creare il DDT della merce venduta;
  • compilare la fattura elettronica, inserendo i dati relativi alla fattura accompagnatoria e al DDT;
  • inviare la fattura elettronica in formato XML allo SDI allegando il DDT;
  • conservare la documentazione.

La partita IVA può decidere se emettere fattura immediata (entro le 24 ore dalla conclusione dell'operazione) o una fattura differita(entro il giorno 15 del mese successivo alla consegna della merce).