Passa al contenuto principale

E-fattura

Il termine e-fattura viene utilizzato per indicare una fattura elettronica.

La locuzione fattura elettronica esprime un determinato concetto e costituisce un'unità lessicale del processo di emissione, trasmissione telematica e conservazione sostitutiva a norma dei documenti elettromici in formato XML che le partite IVA redigono per lo SdI (Sistema di Interscambio).

Passaggio da e-fattura alla Fattura elettronica

Nella sua veste attuale questa definizione di e-fattura individua ancora un qualcosa di diverso dal processo della fatturazione elettronica tramite lo SDI.

Per la norma fiscale (art. 21 della Legge IVA) per fattura elettronica si intende un documento fiscale emesso e ricevuto in un qualunque formato elettronico, che sia trasmessa con mezzo elettronico, e che rispetti i requisiti già propri della fattura cartacea, ovverosia quelli di immodificabilità, integrità, autenticità, leggibilità.

Vedi invece, alla voce successiva, per la definizione di fattura elettronica nel nuovo procedimento di fatturazione elettronica obbligatoria per tutti.

Fatturazione elettronica tramite lo SdI

È il nuovo procedimento di fatturazione obbligatorio tra le partite IVA (dal 1° gennaio 2019) e, per alcune fattispecie, anche prima, che vede come protagonista l'e-fattura predisposta, allo stato attuale, in formato XML, ed inviata e ricevuta solo ed esclusivamente attraverso il sistema informatico SdI dell’Agenzia delle Entrate con tutti i particolari requisiti tecnici e procedurali previsti, in particolare, dalla L. 244/2007, dal D.Lgs 127/2015 e da tutta la relativa normativa tecnica attuativa, quale, in primis, il Decreto Ministeriale n. 55/2013 e delle sue linee guida.