Passa al contenuto principale

Business Angel

ll Business Angel è soggetto finanziario privato conosciuto anche come Angel Investor, o Seed Investor, o Private Angel.

Nelle startup ha la funzione di procurare fondi e in cambio riceve capitali di rischio della stessa diventandone a tutti gli effetti socio.

Il Business Angel oltre a procurare fondi d'investimento mette a disposizione dell'impresa nascente anche il suo know-how e la sua rete di relazioni professionali e commerciali.

Quando nascono gli Angel

Alla fine del 1800 si vedono i primi investitori informali negli Stati Uniti che mettono a rischio i loro capitali per finanziare gli spettacoli di Broadway.

In seguito all'argano il loro raggio d'azione finanziando altre attività imprenditoriali e nel 1933 assumono il titolo di finanziatori accreditati da parte della Security ACT.

La diffusione è stata agevolata dalla rete telematica chiamata ACE-NET creata dal Ministero americano SBA (Small Business Administration) dedicato alle PMI.

La ACE-NET> permette l'incontro tra finanziatori e finanziati ed è gestito dalle Università ed enti di ricerca americano.

Nel 1996, la CEE organizzò la prima conferenza europea di Business Angel per dare l'impulso allo sviluppo di realtà analoghe in Germania, Francia, Italia e Belgio.

Nel 1999<, viene costituito l'EBAN (European Business Angel Network) dove aderì anche l'IBAN (Italian Business Angel Network) e il suo scopo è quello di organizzare reti locali chiamate BAN (Business Angel Network) con strutture permanenti.

Nel 2007, il fenomeno di evolve e nascono figure come gli Angel Investingdall'associazione Italian Angel for Growth indipendente dall'IBAN e riuscirà in pochi anni (2012) a creare in elenco di 100 investitori.

Nel 2009, nasce l'associazione Club degli Investitori che fino al 2021 avrà oltre 190 investitori Business Angel con un capitale investito di 21 milioni di euro in un portafoglio di 39 start-up e PMI.

Esistono ad oggi delle piattaforme di raccolta fondi chiamate crowfunding dove sono elencati progetti e i capitali necessari alla loro realizzazione.

Caratteristiche degli Angel

Sono ex titolari d'impresa, manager in attività o in pensione e/o liberi professionisti.

Sono dotati di un patrimonio personale e di conoscenze professionali e vogliono rischiare in società dal business innovativo e dalle prospettive di alto rendimento.

Gli Angel assumono la qualifica letteraria di informale in quanto creano un rapporto spontaneo con l'Imprenditore che si basa sulla fiducia.

A differenza di un rapporto formale dove alla base del rapporto con l'Imprenditore c'è una analisi formale agli investimenti nell'equity (fondi di investimento chiusi come i Venture Capital e Private Equity).

Si tratta di un professionista attratto da un'idea di startup che mette a disposizione, oltre al proprio capitale, la sua esperienza e la sua conoscenza per circa 5/7 anni con la speranza di realizzare una plusvalenza parziale o totale sull'investimento iniziale oltre ai profitti (dividendi).

Mediamente un Angel finanzia una startup per circa 10 anni, contribuendo con un minimo di 5/10 mila euro ad un un massimo di 200-500 mila euro in Italia.

Si tratta di una figura fondamentale per le startup, soprattutto in fase early stage, quando hanno bisogno di essere guidati da un esperto fidato.

Come accreditari

Per la Secutities and Exchange Commission americana gli Angel Investor devono rispettano alcuni parametri come il patrimonio minimo personale di 1 milione di dollari al netto delle proprietà immobiliari.

E negli ultimi 2 anni, abbiano guadagnato 200 mila dollari con l'aspettativa dello stesso guadagno per l'anno corrente e nel caso sia coniugato uno della coppia deve avere un reddito di 300 mila dollari.

L'accreditamento permette di commerciare anche le Security (azioni e obbligazioni) non registrate presso le autorità finanziarie.

In questi casi parliamo di broker/intermediari, di una banca, di una compagnia assicurativa, di una trust o di una società privata che si occupano di Business Development con asset da 5 milioni di dollari.

Strategia di salvaguardia

Vista la natura del rischio d'investimento gli Angel diversificano il loro portafoglio d'investimenti e creano delle Exit Strategy (strategia di uscita).

Questo gli permette di ritirarsi se le azioni delle società valgono meno di 5 dollari l'una (penny stock) scambiate in OTC** (Over the Counter*).

Anche mantenendo un alto rischio risultano offrire alti rendimenti; i rischi aumentano perché le azioni in questo caso non sono controllate da Agenzie Audit o se i gestori delle società sono dei truffatori.

Differenze tra Business Angel, Private Equity e Hedge fund

Qui riportiamo le differenze tra i tre soggetti che ricoprono il ruolo di mecenati:

Angel

È un singolo che investe il suo patrimonio e inserisce la start-up all'interno della sua rete offrendo il suo know-how diventando socio.

PrivateE equity

Anche conosciuti come Venture Capital.

Sono fondi d'investimento strutturati come gli LP (Limited Partnership) e sono composti da un gruppo di finanziatori che investono principalmente in realtà già avviate.

Il fondo inserisce all'interno dell'impresa i suoi Manager che instaurano relazioni di tipo C (Chief Executive Officer e Chief Financial Officier) per l'attuazione di strategie di investimento (upside).

Hedge fund

È analogo ai fondi d'investimento e può agire anche nella Public Equity (compravendita in OTC e in borsa).

Può comprare bond ed investire in azioni, obbligazioni e derivati (commodity futures).