Passa al contenuto principale

Break Even Point

Il break even point (punto di pareggio) è una metodologia analitica che mette in relazione i costi fissi, i costi variabili e i volumi di produzione di un’azienda.

L’analisi mostra qual è il punto di equilibrio tra i ricavi totali e i costi totali e quindi quando un'attività produttiva è in perdita o sta ottenendo un utile.

Dal punto di vista grafico si tratta di un semplice asse cartesiano che ha nella dimensione verticale le entrate e le uscite di denaro e nell’asse orizzontale i volumi di produzione (le quantità di prodotto/servizio).

Costi fissi e costi variabili

Break even point

Ogni azienda deve affrontare determinati costi fissi, come ad esempio il costo dell’immobile per le attività di produzione, che non hanno variazione economica ma che vanno saldati a prescindere dalla capacità produttiva dell’azienda.

Ovviamente al crescere della produzione aumenteranno anche i costi variabili, come ad esempio lo sfruttamento (e quindi il pagamento) di energia elettrica, l’acquisto di semilavorati, etc.

Teniamo ben presente questo aspetto poiché ci aiuterà a capire come calcolare il break even point della nostra azienda.

Aziende mono prodotto

Nel caso in cui l'azienda è mono prodotto il break even point si calcola partendo con la definizione di fatturato di pareggio cioè dal volume di produzione del prodotto venduto necessaria alla copertura di costi:

FBep (fatturato break even point) = prezzo prodotto (P) x [costi fissi sostenuti / (prezzo di vendita - costi variabili unitari)]

Aziende pluri prodotto

Nel caso in cui l'azienda è pluri prodotto il Bep si calcola partendo con la definizione di fatturato di pareggio cioè dal volume di produzione del prodotto venduto necessaria alla copertura di costi:

FBep (fatturato break even point) = costi fissi sostenuti (CFT) / Mdc%

Il Mdc% è un margine ipotetico di un mix di variabili ed è dato dal rapporto fra la somma Mdc di tutte le linee prodotto e fatturato totale aziendale.

Perdite e utile

La curva del ricavo totale cresce in relazione ai volumi di prodotto venduto fino ad incrociarsi con i costi totali (la somma di costi fissi e costi variabili).

Il Bep è il punto in cui ricavi e costi sono uguali e quindi non v’è nessuna perdita e nessun utile per l’azienda.

Nel lato destro del punto di pareggio troviamo le perdite poiché la crescita della curva dei ricavi non è stata abbastanza ampia da coprire quella dei costi totali.

Nel lato sinistro, in alto, troviamo invece il profitto in quanto la curva dei ricavi supera il punto di pareggio.