Passa al contenuto principale

Acquisto

Con il termine acquisto si intende la fase di un processo in cui si scambiano dei beni ad un costo che fa capo all'imprenditore e/o libero professionista.

La spesa sostenuta per l'acquisto è destinata a soddisfare esigenze interne dell'azienda o per assicurare il normale svolgimento delle attività della stessa.

Le tipologie di acquisto possono essere rappresentate nei seguenti gruppo:

  • ateriale;
  • immateriale;
  • durevole;
  • semidurevole;
  • di consumo;
  • utilità immediata;
  • utilità differita.

Nel caso di differito è necessario stipulare un contratto di garanzia sul pagamento a favore di chi vende il bene materiale, quindi una sorta di promessa al pagamento.

Quando invece viene stipulato un contratto di garanzia a favore del cliente ci troviamo in una situazione di scambio di servizi in cui prima viene saldata la prestazione e poi eseguita dal prestatore.

Un esempio di garanzia del genere lo troviamo quando vengono stipulati i contratti assicurativi.

Contropartita all'acquisto

Con il termine corrispettivo, sinonimo di pagamento, viene definita la contropartita del bene e/o servizio cioè il valore economico per la quale si attiva la fase di:

  • trasferimento del bene acquistato;
  • impegno a pagare;
  • far pagare da terzi.

Sempre entro un certo periodo e a condizioni predeterminate.

Contratto per gli acquisti

Il contratto fra le parti per lo svolgimento dell'acquisto viene redatto in forma scritta e molte volte il soggetto è obbligato a registrarlo con un pagamento di tasse per la registrazione.

Regolamentazione economica all'acquisto

La contropartita all'acquisto avviene di solito in contanti o per mezzo di strumenti finanziari come:

  • assegno bancario;
  • bancomat;
  • carta di credito;
  • carta di debito;
  • credito al consumo;
  • finanziamento;

Però ci sono delle eccezioni per le quali non sempre il bene viene scambio per una contrapartita in denaro o altro come per esempio:

  • l'approvvigionamento intra gruppo (che non è sinonimo di acquisto);
  • la fornitura a titolo gratuito;
  • scambio sotto forma di lavoro o mero scambio.

Garanzia del consumatore

Viene riconosciuta una garanzia che di base è di 2 anni, estendibile a discrezione del venditore e/o produttore, per gli acquisti in loco e nel caso di acquisto fuori sede e/o online c'è anche una clausola di recesso a garanzia del prodotto acquistato.

Categorie di acquisto

Ne esistono differenti; ad esempio supponiamo che l'azienda in questione venda scarpe attraverso un sito e-commerce.

Spese di vendita, trasporto e promozione

Ad esempio rientrano in questa categoria le voci di spesa legate a:

  • imballaggio;
  • spedizione;
  • costi di stampa del materiale promozionale.

Attività di supporto all'azienda

Rientrano in questa categoria le spese legate alle prestazioni di terze parti, nel caso del negozio di scarpe online:

  • web master;
  • consulente di web marketing;
  • web developer;
  • grafici.

Altre voci di spesa

Rientrano in questa categoria:

  • utenze;
  • spese:
    • di ufficio;
    • legali;
    • contabili;
    • bancarie;
  • altre voci di spesa.

Alternativa

Una forma simile è il leasing anche se concettualmente differente in quanto è più simile all'affitto e il pagamento risulta essere simile ad un canone, qualche volta con la clausola del riscatto e con scadenze prefissate al momento della stipula del contratto.

Da non confondere il canone del leasing con le rate di un finanziamento aperto per l'acquisto in quanto i parametri legali, economici e fiscali che sono alla base dei due sono completamente differenti.