Sistema di Interscambio

Canale di invio e ricezione accreditato SdI

Telefono

+39 06-40402261

 

Dropshipping

dizionario di contabilità

Il Dropshipping è un modello di business per la vendita online di prodotti che ha come caratteristica principale l’assenza di un magazzino e quindi di prodotti in giacenza, in quanto gli articoli non sono effettivamente posseduti dal venditore infatti la gestione del magazzino, l’inventario e la spedizione dei prodotti è affidata al fornitore.

 

Si tratta di una soluzione molto diffusa tra gli imprenditori che non possono o non vogliono semplicemente avere costi alti di avvio dell’attività. Infatti chi ha una piattaforma di vendita in dropshipping si limita a fare da tramite tra il fornitore ed il consumatore finale.

 

Vista tale modalità di business il venditore dovrà dunque concentrarsi su un unico aspetto fondamentale, ossia il posizionamento ottimale del sito sulla SERP di Google, al fine di ottenere il maggior numero possibile di clienti.

 

I vantaggi del Dropshipping

 

Dropshipping

Photo credits: Jens P. Raak da Pixabay

 

I vantaggi della vendita in dropshipping sono riferiti sia al venditore che mette sul mercato i prodotti tramite eCommerce sia per il produttore. Per il venditore la gestione del business è molto smart, in quanto – tramite il Dropshipping – non dovrà sostenere costi di giacenza dei prodotti.

 

Anche il produttore trae vantaggi dalla vendita in dropshipping, poiché avendo dei rivenditori non sarà costretto a investire tempo e denaro per la messa in vendita dei suoi prodotti ma si affiderà al venditore.

 

Dropshipping: come funziona

 

Nei precedenti paragrafi abbiamo visto i vantaggi e la definizione di questa modalità di vendita online, ma come avviene la vendita?
Il processo è molto semplice: nel momento in cui un cliente accede all’eCommerce e acquista un prodotto il venditore manda un ordine al fornitore specificando l’indirizzo del cliente in modo che possa procedere all spedizione.

 

È chiaro che l’eventuale margine di profitto viene calcolato partendo dall’importo erogato dal consumatore al momento dell’acquisto, meno il prezzo del fornitore ed eventuali costi di marketing associati all’attività.