Reverse charge dizionario di contabilità

Cos’è il reverse charge?

Reverse charge: è un meccanismo che si applica al pagamento dell’IVA in fase di compravendita di beni e/o servizi tra due soggetti IVA.

Requisiti

Requisiti necessari sono che entrambi i soggetti siano soggetti passivi di imposta (IVA), non è quindi concesso effettuare l’inversione contabile ad esempio tra un’azienda e un privato privo di partita IVA.

Altro requisito sostanziale consiste nel vincolo che il destinatario del bene e/o servizio risieda all’interno del territorio dello Stato.

LEGGI ANCHE: Reverse Charge 2016 – Guida

I soggetti interessati

L’inversione contabile si applica per i seguenti settori:

  • edili;
  • per la cessione di fabbricati o parte di essi;
  • telefonia;
  • per la cessione di pc, accessori o pezzi;
  • oro;
  • servizi di pulizia;
  • installazione impianti;
  • transazioni con discount;
  • altri casi particolari

Stai cercando i significati di altri termini? Clicca qui


Vuoi gestire le Fatture senza impazzire?
Fattura24 è la soluzione che fa per te!
Più di 50.000 P.IVA hanno risolto i loro problemi scegliendo Fattura24.