Documento di trasporto dizionario di contabilità

Cos’è il documento di trasporto?

È un documento previsto dalla legge italiana che viene creato per giustificare la consegna di prodotti ai cliente.

Il contenuto di un DDT

All’interno del documento devono essere riportati i seguenti dati:

  • il numero progressivo (unico);
  • la data;
  • le generalità dell’azienda, del cliente e degli incaricati al trasporto;
  • la quantità dei beni suddivisi per singole voci;
  • il numero dei colli;
  • il peso del bene trasportato;
  • l’aspetto esterno del bene;
  • la descrizione del bene trasportato.

DDT a titolo non traslativo di proprietà

Oltre alla funzione sopra indicata il DDT viene utilizzato anche per movimenti di beni a titolo non traslativo, in questi casi è necessario inserire una casuale specifica. Tra le più utilizzate troviamo:

  • Conto visione: casuale utilizzata per quei beni che vengono inviati ai clienti per essere visionati e poi restituiti;
  • Prestito d’uso: utilizzata quando i beni vengono inviati per poterli utilizzare durante le lavorazioni;
  • Conto lavorazione: quando la merce viene inviata al fornitore in semilavorati;
  • Omaggio: da ricordarsi di emettere la fattura per la rivalsa dell’IVA;
  • Conto riparazione: in caso di riparazione in garanzia;
  • Reso.

Stai cercando i significati di altri termini? Clicca qui


Vuoi gestire le Fatture senza impazzire?
Fattura24 è la soluzione che fa per te!
Più di 50.000 P.IVA hanno risolto i loro problemi scegliendo Fattura24.